....... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com *******

giovedì 24 maggio 2018

Il lavoro è dignità: Capani e Croce Rossa insieme ai disabili

Comunicato stampa

Si chiamano Mario, Federica e Giovanni e sono i 3 ragazzi speciali che hanno iniziato il progetto di
avviamento al lavoro insieme al comitato locale di Croce Rossa. Ad averli ospitati per 3 mesi è stata
la Gelateria Capani che con dedizione e tanta allegria ha dato uno spazio importante ai ragazzi
disabili che hanno colorato il locale di risate e tanta allegria. "Il lavoro è dignità - ha dichiarato la
presidente CRI Castrovillari, Mariagrazia Mainieri - e deve esserlo per tutti, soprattutto per chi è
davvero speciale" e con queste parole è stato presentato ufficialmente il progetto che, dopo una
breve pausa estiva, riprenderà a settembre grazie alla collaborazione con Antonio Capani "uomo di
grande sensibilità  - continua la Mainieri - che ha saputo aprire le porte del suo locale con
lungimiranza e aperta mentalità" I ragazzi prendono parte anche all'attività di ippoterapia, progetto
ormai consolidato nel tempo che permette loro e alle famiglie di alimentare la curiosità verso nuove
attività, con la consapevolezza che la disabilità non è un limite ma anzi un valore aggiunto. Ed un
valore aggiunto ha acquisito anche la gelateria Capani che non è mai stata così allegra grazie ai
sorrisi che Mario porta ai tavoli, insieme ad una macedonia o a una coppa di gelato, alla dolcezza di
Federica dietro il bancone e alla velocità di Giovanni a preparare più di un caffè per volta. Attività
come queste arricchiscono non solo i ragazzi ma tutto il mondo che ruota loro intorno e, in questo
caso, il cuore di tutta la comunità di Castrovillari.

L’OSPEDALE DI CASTROVILLARI DEVE ESSERE POTENZIATO,IL GRIDO DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNICATO STAMPA

Come Associazioni attive nell’Ospedale e per l’Ospedale di Castrovillari (AVIS, AVO, Non più soli
nella lotta contro i tumori, Amici del Cuore, Medici Cattolici, Associazione Famiglie Disabili,
Solidarietà e Partecipazione), crediamo che il dibattito aperto sull’Ospedale sia un fatto positivo.
Trasparenza, partecipazione, confronto di idee, sono il sale della democrazia e consentono scelte
condivise e, soprattutto, fatte alla luce del sole. A tal proposito, la volontà dell’ASP di Cosenza di
non depotenziate il nosocomio di Castrovillari –espressa dal Direttore Generale, dottor Raffaele
Mauro- è certamente confortante, ma induce a qualche riflessione. Nel suo intervento il Direttore
Generale parla di molte cose, ma tace sull’argomento del giorno: il temuto, incomprensibile,
irragionevole tentativo di trasferire i posti letto di Riabilitazione Intensiva Fisiatrica dalla loro
naturale e decretata sede –l’Ospedale di Castrovillari- alla Casa della Salute di Mormanno. Che il
tentativo ci sia stato è fuor di dubbio, che sia definitivamente archiviato, vorremmo saperlo,
esplicitamente, dalla Direzione dell’ASP. Ovviamente nessuna animosità o antagonismo con il
Presidio mormannese, ma solo la tutela obiettiva del diritto alla Salute di chi ha bisogno e che può
essere adeguatamente assistito nello spoke di Castrovillari, diversamente –per le caratteristiche
intrinseche di una Casa della Salute-, di quello che succederebbe a Mormanno. Certo che il
rispetto, ma soprattutto l’interesse per la tutela della Salute e dei diritti delle popolazioni deve
essere reciproco.
Così come, certamente non ci sfuggono le meritorie iniziative che l’ASP ha varato nei confronti
dell’Ospedale e che, in definitiva, appartengono al mandato di un’Azienda Sanitaria. Una cosa che
però appare necessaria, soprattutto alla luce di quanto accaduto in tempi remoti e recenti, è la
definizione di tempi e date certe, senza le quali anche i migliori propositi rischiano di diluirsi in
attese eccessive e inconcludenti.
Per questo chiediamo, ancora una volta, quando, a mo’ di esempio, si accoglieranno fisicamente i
pazienti nei previsti Reparti di Riabilitazione Intensiva Fisiatrica e Lungodegenza, quando
prenderanno effettivamente servizio le figure professionali –Medici e non – già deliberate dal
Commissario Regionale alla Sanità –ingegner Massimo Scura-, quando i previsti lavori di
adeguamento dei Reparti, delle Sale Operatorie, dei collegamenti tra i due plessi (quello “blu” e
quello “giallo”), saranno terminati e queste opere saranno consegnate e finalmente fruibili. E si
potrebbe continuare a lungo. Ci rendiamo conto che quello della Sanità è un cantiere sempre in
itinere, ma non vorremmo continuasse ad essere -non per sola responsabilità dell’attuale
Dirigenza ASP- una sorta di inconcludente “fabbrica di San Pietro”. 

AVIS
AVO
Non più soli nella lotta contro i tumori
Amici del Cuore
Medici Cattolici
Associazione Famiglie Disabili
Solidarietà e Partecipazione

mercoledì 23 maggio 2018

Sport e Legalità. Amaurys Perez e Tonino Rocca inaugurano il campo di calcetto della casa circondariale di Castrovillari

Comunicato stampa

Ha avuto il suo epilogo nel migliore dei
modi il progetto “Sport e Legalità” che i Lions Club di Castrovillari e la Casa
Circondariale “R.Sisca” di Castrovillari hanno messo in atto da diversi mesi. Un
progetto forte di un protocollo d’intesa tra l’istituto Penitenziario e il Club di servizio
che ha visto all’interno della casa circondariale la proiezioni di alcuni film, un corso
di danze caraibiche e la presenza nei mesi scorsi di campioni dello sport quali
Clemente Russo e Gianni Maddaloni. Oggi, nel giorno della giornata nazionale della
legalità, la Casa Circondariale ha avuto come ospiti l'atleta olimpionico di pallanuoto
Amaurys Pérez, attuale allenatore della Tubisider Cosenza e campione del mondo
della disciplina e  il Commissario tecnico della Nazionale di calcio Under 15 Antonio
Rocca che hanno dato il loro importante contributo umano e professionale alla
riuscita dell’iniziativa.  La loro è stata una testimonianza, così come evidenziato dalla
Direttrice del Carcere Dott.ssa Maria Luisa Mendicino diretta sui valori dello sport
nella crescita e nella formazione dell'individuo. La manifestazione  rivolta alla
popolazione detenuta ristretta è stata l’occasione importante  per inaugurare il campo
sportivo polifunzionale, di recente ristrutturazione, con un triangolare amichevole  di
calcio tra due squadre di ristretti ed una squadra ospite - formazione esterna costituita
oltre che dallo stesso Perez, dal sindaco della città Mimmo Lo Polito, per l’occasione
capitano della squadra, dal Consigliere Comunale Nicola Di Gerio, dai componenti
dei Lions e da altri validi sportivi castrovillaresi. Presente anche Michele Canale in
rappresentanza del Castrovillari calcio, il Vice Governatore dei Lions Nicola Clausi,
il presidente di Circoscrizione Raffaele Bencardino e il Presidente del Coni
Provinciale Francesca Stancato.  La manifestazione ha avuto un particolare e
significativo momento nell’intitolazione della struttura sportiva  al Dott. Fedele Rizzo
già direttore della casa circondariale dal 1992 al 2016 che la Dott.ssa Mendicino,
particolarmente commossa, ha voluto ricordare con affetto alla presenza dei suoi
familiari e di tutto il personale dell’Isitituto. Dopo aver scoperto la targa e inaugurato
il campo è seguita la benedizione della struttura da parte di Don Francesco Faillace
cappellano della Casa Circondariale. Il Presidente del Lions Club di Castrovillari
Michele Martinisi ha rivolto un particolare ringraziamento a Amaurys Perez e Tonino
Rocca, alla Direzione della Casa Circondariale, alla Polizia Penitenziaria e a tutte le
componenti dell’Istituto che quotidianamente operano al loro interno con grande
professionalità che hanno dato il loro fondamentale apporto per la riuscita del
progetto. Una sinergia che ha permesso la realizzazione di diversi momenti e che ha
visto tra gli altri impegnati anche Sarà Danza con la maestra Marsia Trapani e i soci
del Club di servizio.

Tennistavolo in B1, la festa dell'amministrazione, ente parco, fitet e scuola


Una festa semplice ma pregna di contenuti importanti (come lo sono quelli
etici, sociali ed educativi richiamati nei contributi) per sottolineare l’arrivo in
B1 del Tennistavolo Castrovillari e funzioni di questi momenti per la
collettività e la sua crescita inclusiva.
Squadra e dirigenza sono stati salutati, ieri sera, nella sala consiliare del
palazzo di città del capoluogo del Pollino non solo da tifosi, cittadini ed
amici della compagine , ma anche dal Sindaco, Domenico Lo Polito (Assessore
allo Sport che ha ricordato pure la prospettiva ed il senso di squadra che afferma e promuove
l’attività intorno ad essa), dal Presidente del Parco, Domenico Pappaterra (il quale
ha tra l’altro sottolineato il ruolo di promoter e di conoscenza del Territorio che offre la disciplina
con le sue gare) , dal Presidente della Polisportiva del Pollino, Luigi Filpo (che ha
rilanciato la valenza degli atleti, tecnici e dirigenti del Tennistavolo in questa avventura) , dal
Presidente Regionale e dal  delegato provinciale della Fitet , rispettivamente
Pino Petralia e Paolo Cucci (che hanno stimato la portata della nuova realtà agonistica la
quale si affaccia in campo nazionale, ribadendo inoltre il ruolo della Calabria e suscitando
contestualmente, intorno ad essa, interessanti reciprocità con la scuola e società che
caratterizzano, poi, l’innegabile energia che sprigiona), nonché dalla dirigente del
primo Circolo Didattico, Antonella Gravina (per il fatto che l’Associazione sportiva
svolge un progetto nella sua scuola iniziando gli alunni delle terze, quarte e quinte al
Tennistavolo, importante- come lo è lo sport in genere- per la crescita e promozione della
persona), e naturalmente dal presidente del Tennistavolo Castrovillari,
Giuseppe De Gaio che ha riaffermato, durante l’iniziativa dedicata, con
orgoglio, l’obiettivo raggiunto con ciò che lo ha reso con più condivisioni.
L’appuntamento, moderato dal vice presidente dell’Accademia Pollineana,
Pasquale Pandolfi, ha ripercorso in breve le capacità degli atleti e di chi
segue il Tennistavolo, sostenuto pure, con forza, dai diversamente abili,
parte significativa di quei fan che, con dedizione, affermano il ruolo dello
sport, vero ponte, con altri, per superare barriere ed ostacoli che ancora
campeggiano nella società e nella mentalità corrente.
Con queste prerogative e significative interazioni si è esultato ad una
affermazione che ha ricadute interessanti quanto fondamentali, come
ripetuto in più modi dai rappresentanti istituzionali e sportivi, certi che
l’esperienza si protrarrà e si replicherà, forte di quelle tensioni che legano
atleti, dirigenza e fan, preoccupati non solo di fare risultato ma,
soprattutto, di rendere tutto ciò un’occasione di effettiva integrazione,
quella che necessita per lo sviluppo reale e partecipato del bene comune a
cui ciascuno è chiamato per dare il proprio indispensabile contributo.
Durante la manifestazione il Sindaco lo Polito a nome dell’Amministrazione
ha consegnato alla dirigenza e squadra una targa di riconoscimento.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

martedì 22 maggio 2018

Sport e legalità, inaugurazione del campo sportivo polifunzionale della casa circondariale

Mercoledi 23 maggio alle ore 9:30 si svolgerà presso la Casa Circondariale di Castrovillari  la manifestazione conclusiva del progetto realizzato in collaborazione con il Lions club di Castrovillari "SPORT E LEGALITA".
Il progetto si inserisce nell'ambito delle attività promosse dal protocollo d'Intesa siglato tra la direzione della casa circondariale di Castrovillari e la associazione Lions Club Castrovillari e vedrà ospite della manifestazione l'atleta olimpionico di pallanuoto Amaurys Pérez.
Come già hanno fatto in passato gli atleti Clemente Russo e Giovanni Maddaloni, l'atleta olimpionico incontrerà i detenuti per dare testimonianza diretta sui valori dello sport nella crescita e nella formazione dell'individuo, la manifestazione è rivolta alla popolazione detenuta ristretta e sarà l'occasione per inaugurare il nuovo campo sportivo polifunzionale di recente ristrutturazione con un triangolare amichevole di calcio a 7 a cui parteciperà il campione olimpionico, una squadra della popolazione detenuta, rappresentanti del Lions Club, nonché il sibdaco della città di Castrovillari avv Domebico Lopolito.
La struttura sportiva sarà intitolata al dottor Fedele Rizzo già direttore della casa circondariale dal 1992 al 2016.

MARATONA DI SUVIANA. LA DE STEFANO PRIMA TRA LE DONNE


Mille e quattrocento metri di dislivello per un percorso rinnovato che ha portato i runner di tutta Italia a confrontarsi con 42 km di gara. La Maratona di Suviana (Porretta Terme, in provincia di Bologna) è stata caratterizzata da pendenze molto forti e discese in picchiata che hanno permesso agli atleti di ammirare paesaggi bellissimi ma di faticare parecchio per raggiungere il traguardo. Per Daniela De Stefano, ultra maratoneta che veste i colori della CorriCastrovillari, il contesto di gara per scrivere una nuova impresa podistica. Per lei dodicesimo posto assoluto in classifica generale con il tempo di 3h43'00 che vale il primo posto nella categoria femminile. Dietro di lei ha lasciato Sabina Gargani (Atl. Marciatori Mugello) con un 3h52'52 e Chiara Betti (Gsd Libertas La Torre) con il tempo di 3h52'53.

SCREENING ANDROLOGICO NELLE SCUOLE DI CASTROVILLARI


“Un percorso di salute che ha visto la partecipazione attiva delle stesse”
Nei giorni 17, 18 e 19 maggio si è svolto lo screening andrologico nelle
scuole di Castrovillari, giunto al 18° anno.
«Nell’anno 2000» – ci dice la dott.ssa Mattia Maria Sturniolo, Dirigente
Medico dell’U.O. di Educazione alla Salute dell’ASP di Cosenza –
«partecipando come componente alla costituzione del Gruppo di Studio
della Società Italiana di Andrologia, preseduto dal Prof. Fabbrizio
Menchini Fabris di Pisa e coordinato dai dott.ri Alessandro Papini e
Paolo Turchi, proposi la realizzazione dello screening andrologico nelle
scuole superiori di Castrovillari. L’iniziativa fu approvata»
Nel 2002, con un progetto pilota eseguito nell’Istituto Alberghiero di
Castrovillari, allora Dirigente Scolastico Prof. Santino Di Stasi, parte il
primo screening di prevenzione andrologica in Calabria e si estende
negli anni successivi agli istituti Alberghiero, Tecnico, Professionale,
Liceo Classico e Artistico.
Lo screening è costituito da una fase di sensibilizzazione in classe e da
una fase di “ascolto” in uno spazio protetto (sportello andrologico
permanente)  eseguiti dalla dott.ssa M. M. Sturniolo, organizzati dai
referenti alla salute. Seguono le visite andrologiche,  eseguite dal dott. A.
Papini. Si conclude con l’incontro-dibattito dedicato agli alunni, genitori, e
insegnati, su temi riguardanti la salute  integrale degli adolescenti.
L’evento è animato dalla partecipazione artistica degli alunni.
Quest’anno l’incontro ha avuto come tema: “Alleanze educative a scuola:
un ponte tra adulti e adolescenti.” Hanno portato il loro saluto il Sindaco
Domenico Lo Polito, il Direttore del Dipartimento di Prevenzione 
dell’ASP di CS, dott.ssa Carmela Cortese, le Dirigenti Scolastiche,
dott.ssa Elisabetta Cataldi, Franca Damico, Rossana Perri, la Prof.ssa
Filomena Schifino, le Referenti alla Salute, Prof.sse Mirella 
Cruscomagno, Nunzia Manco, Antonietta Mirabelli, Claudia Soppelsa,
Teresa Tricoli, la dott.ssa Roberta Talone, per il progetto “One Health”.
L’attuazione in spazi protetti e confortevoli, la gratuità della visita
condotta nelle ore curriculari, la continuità negli anni, sono gli aspetti
peculiari che hanno portato alla visita andrologica più di 2300 studenti.

lunedì 21 maggio 2018

LA MARATHON DEGLI ARAGONESI SI PRESENTA

L’evento in programma a Frascineto verrà presentato alla stampa ed alla città nella conferenza stampa ufficiale che si terrà giovedì 24 maggio presso il centro servizi del Parco Nazionale del Pollino a Castrovillari

 

E' iniziato il conto alla rovescia per la Marathon degli Aragonesi 2018. La gran fondo in mountain bike organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Ciclistica Castrovillari presieduta da Nardo Leogrande, ed inserita nel calendario di gara del Trofeo dei Parchi Naturali, verrà presentata nel corso di una conferenza stampa in programma giovedì 24 maggio alle ore 17.30 presso il centro servizi dell’Ente Parco Nazionale del Pollino a Castrovillari

Parteciperanno alla conferenza stampa aperta ai giornalisti ed alla città il presidente dell’Asd ciclistica Castrovillari, Nardo Leogrande, il Presidente del parco nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, il consigliere provinciale, Vincenzo Tamburi, il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, il Sindaco di Frascineto, Angelo Catapano, il Sindaco di Civita, Alessandro Tocci, il presidente della Polisportiva del Pollino – Città di Castrovillari, Luigi Filpo.

L’evento sportivo che da sempre coniuga la pratica della disciplina outdoor con la sostenibilità turistica di un evento inserito nel territorio protetto dell’area parco radunerà sul Pollino e nelle municipalità coinvolte dal percorso gara (Frascineto, Castrovillari e Civita) centinaia di atleti provenienti da Puglia, Campania, Sicilia, Lazio, Basilicata, Calabria, Abruzzo, Emilia Romagna che si sfideranno per la conquista della tappa che si caratterizza per l’Imperticata, la salita del Monte Moschereto.

Vincenzo Alvaro

venerdì 18 maggio 2018

Sight for Kids Italia, il LIONS CLUB per la prevenzione dell’ambliopia

Il Lions Club di Castrovillari, nei giorni 17 e 18 maggio,
nell’ambito del progetto “Sight for Kids Italia”, ha realizzato un service di prevenzione
dell’ambliopia, conosciuta come malattia dell’”occhio pigro”, rivolto ai bambini delle scuole del I
Circolo di Castrovillari in età compresa tra 5 e 6 anni. 
Com’è noto, l’Associazione Lions Clubs International è da sempre impegnata nella prevenzione e
cura della cecità e delle malattie oculari e quest’anno ha promosso su tutto il territorio nazionale lo
screening oculistico.
Lo screening è stato effettuato dalla dott.ssa Rosanna La Polla, Dirigente presso l’Unità operativa di
oculistica dell’Ospedale di Castrovillari, con il supporto degli alunni del corso ottico dell’Istituto
IPSIA di Castrovillari, e dei volontari Lions. I Lions per lo screening hanno fornito all’équipe un
autorefrattometro pediatrico binoculare gentilmente messo a disposizione dalla So.San.
(Organizzazione Lions per la Solidarietà Sanitaria Onlus) che, inquadrando con il visore il bambino,
permette di individuare eventuali difetti visivi.
Il progetto mira a sensibilizzare famiglie ed educatori rispetto le patologie oftalmiche pediatriche –
ambliopia in primis – e offrire un servizio di screening gratuito che dia indicazioni sullo stato di
salute visiva del bambino.
Quest’azione non sostituisce il necessario controllo periodico presso centri oftalmici pediatrici, ma
può in taluni casi porre all’attenzione del genitore la necessità di un approfondimento diagnostico.
L’ambliopia è un problema grave della vista che si sviluppa in età pediatrica e si calcola che nel
mondo colpisca circa un bambino su trenta.
Per curare questa patologia è molto importante visitare i bambini quando sono ancora molto piccoli
in modo da intervenire tempestivamente.
Con quest’ulteriore service rivolto alla tutela della salute, continua l’azione dei Lions di
Castrovillari sul territorio con la consapevolezza che il benessere dei cittadini debba partire dalla
prevenzione. Un particolare ringraziamento è stato rivolto dal Club di servizio ai Dirigenti scolasticil
Antonella Gravina e Elisabetta Cataldi e alla Dott.ssa Rosanna La Polla per la disponibilità e
collaborazione dimostrata.

SCENA VERTICALE DEBUTTA AL MAGGIO ALL’INFANZIA DI MATERA “IL DIARIO DI ADAMO ED EVA” LA NUOVA CREAZIONE FIRMATA DARIO DE LUCA


Domenica 20 maggio alle ore 10.00 al Museo archeologico Ridola di Matera, all’interno della
ventunesima edizione del Maggio all’Infanzia, debutterà la nuova produzione di Scena Verticale. Il
prestigioso festival dedicato completamente all’infanzia in cui il teatro, con le produzioni più
interessanti del panorama internazionale  –  dal teatro di figura alla narrazione, dal teatro di
animazione al teatro d’attore  –  è protagonista principale, ospiterà Il Diario di Adamo ed Eva, lo
spettacolo di Dario De Luca, liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Mark Twain.
In scena due giovanissimi attori: Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano nei panni dei
primi abitanti del pianeta.  Con leggerezza e ironia la pièce avvia una riflessione sulla differenza e
l’identità di genere: la guerra dei sessi è antica quanto l’umanità. Ed è quello che scopre Mark
Twain traducendo il manoscritto originale – come lui stesso scrive con il suo consueto senso
dell’umorismo – dei diari di Adamo ed Eva. Partendo da questa “storica” traduzione, lo spettacolo
racconta le inquietudini ed il modo di pensare dei primi esseri umani, che cercheranno di intendersi
nonostante le loro evidenti diversità. Una storia di costole, serpenti e mele qui si trasforma in una
dissertazione sulle relazioni tra uomo e donna usando le armi dello humor e del nonsense.  Avremo
accesso ai pensieri segreti del primo uomo e della prima donna, constatando con allegria che le
relazioni tra i due sessi non sono poi così cambiate da quando Dio ha creato il nostro mondo.
Scopriremo infatti che questa coppia dell’Eden non è molto diversa da qualsiasi altra coppia di
oggi, che essa viva a New York, Parigi o Castrovillari.
Con Il diario di Adamo ed Eva si avvia una riflessione che parte dall’archè e torna all’archè per
raccontare ai ragazzi che la differenza di genere non porta allo scontro: la differenza di genere è la
grande arma dell’uomo per affrontare la vita, in una società sempre meno abituata a cogliere la
diversità come un valore aggiunto.
Prossima tappa dello spettacolo sarà quella di Primavera dei Teatri, venerdì primo giugno alle ore
17.00.

giovedì 17 maggio 2018

Attivare subito i posti letto di Riabilitazione Intensiva Fisiatrica, la lettera delle associazioni ai vertici asp


Facciamo seguito alle voci, ad oggi non ufficialmente smentite, di un possibile trasferimento presso
la Casa della Salute di Mormanno dei posti letto di Riabilitazione Intensiva Fisiatrica la cui
collocazione è prevista –nello stesso Atto Aziendale dell’ASP di Cosenza- presso l’Ospedale spoke
di Castrovillari, nonché alle nostre precedenti note riportate dagli organi di informazione, per
sottoporre a Voi tutti le considerazioni di seguito riportate .
Per sua natura, la Riabilitazione Intensiva Fisiatrica è rivolta a pazienti colpiti da patologie acute,
gravi e invalidanti (ictus, infarto, interventi chirurgici, ecc.) o importanti riacutizzazioni di patologie
croniche (solitamente di interesse reumatologico). Si tratta, in ogni caso, di pazienti, per lo più
anziani, assai delicati e clinicamente instabili, affetti da pluripatologie, che pertanto necessitano di
una assistenza multidisciplinare che accompagni il percorso riabilitativo intensivo. E ciò è anche
sancito dalle normative vigenti che prevedono, per tale tipologia di pazienti, la degenza in
ambiente ospedaliero, che garantisca l’effettiva erogazione dell’assistenza necessaria. Una diversa
collocazione, al di fuori dell’ambito ospedaliero, determinerebbe semplicemente -e
drammaticamente- l’impossibilità di soddisfare le esigenze e dunque il diritto alla salute dei
pazienti di cui sopra.
La logistica offerta dall’ospedale di Castrovillari, inoltre, garantisce ampiamente l’immediata
possibilità di accogliere tali pazienti, in ambienti idonei e con l’imprescindibile e continuativo
apporto clinico multidisciplinare di cui questi pazienti concomitantemente necessitano.
Infatti, al quarto piano dell’ala dell’”ospedale nuovo” (piano ove è allocata la Direzione Sanitaria)
–che già ora accoglie attività fisiatriche- esiste un’ala, a destinazione degenziale, completamente
vuota, mentre la Reumatologia, pur essendo svolta in regime di D-H, occupa completamente
l’altra ala, in spazi previsti pur essi per l’allocazione di un reparto di degenza e dunque
evidentemente e largamente sovradimensionati per l’attuale utilizzo.
Al terzo piano (in perfetta corrispondenza col piano sovrastante, il quarto), poi, si trovano: da un
lato la degenza della Broncopneumologia, mentre l’ala di fronte ad essa –pure essa prevista per la
degenza-, è invece occupata dal Servizio di Gastroenterologia che svolge unicamente attività
endoscopica, in spazi previsti per un reparto con degenza e dunque evidentemente anche tale
attività (come la Reumatologia)risulta allocata in spazi assai sovradimensionati. L’area compresa
tra le due, formalmente attribuita alla Gastroenterologia –una volta autonoma, ma che che
l’attuale Atto Aziendale individua come semplice Servizio della Medicina Interna- è in realtà, del
tutto vuota. Anche quest’area può essere utilmente utilizzata, come quella corrispondente posta
al piano superiore -il quarto- per attività riabilitative “da palestra”. L’adiacenza con il reparto di
Broncopneumologia (pazienti cioè che necessitano di attività riabilitativa respiratoria) è un
ulteriore vantaggio logistico di cui i pazienti potranno usufruire.
Ciò detto, chiediamo che senza ulteriori indugi e ritardi si passi alla fase operativa per attivare
immediatamente, nella sua naturale e ovvia sede –l’Ospedale di Castrovillari- i posti letto di
Riabilitazione Fisiatrica Intensiva. Accantonando irragionevoli e infondate ipotesi di cambiamenti
di sede che porterebbero soltanto ad una negazione del diritto alla salute per tutti i pazienti che
necessitano di questa tipologia di assistenza.

Il Comitato territoriale delle Associazioni per la tutela della salute e dell’Ospedale di
Castrovillari

AVIS
AVO
Non più soli nella lotta contro i tumori
Amici del Cuore
Medici Cattolici
Associazione Famiglie Disabili
Solidarietà e Partecipazione

mercoledì 16 maggio 2018

IL COORDINAMENTO DEI COMITATI DI QUARTIERE S’INCONTRA IN COMUNE PER FARE IL PUNTO


I Comitati di quartieri, nati a Castrovillari per volontà dell'Amministrazione
comunale, si sono incontrati, attraverso i loro responsabili nel Coordinamento,
l’altro pomeriggio, nella Sala Giunta, al primo piano del palazzo di città, in una
riunione a cui ha partecipato  il Sindaco, Domenico Lo Polito, che ha rilanciato
l’importanza degli organismi democratici. Con lui Cristina Cosentino, delegata per il
progetto “Verticalia” che include tale esperienza di sussidiarietà verticale, e il
consigliere Giuseppe Oliva.
Nella riunione, che avrà un suo nuovo passaggio nella prima decade di giugno,
l’Amministrazione comunale, oltre a fare il punto sullo stato di attuazione del
programma – comunicando le azioni in corso e prossime in città- , ha riaffermato
la volontà di portare avanti la capacità dei Quartieri puntando, però, su una
maggiore interlocuzione e interazione tra di essi, che non possono prescindere
dagli interpreti che li costituiscono e da quella sinergia propulsiva propria e Cuore
di questi strumenti per l’inclusione dal “basso”.
“Per rendere meglio questo – è stato detto- in una delle prossime riunioni
dell’assise municipale sarà portato all’ordine del giorno l'elenco degli ultimi
componenti al fine di completare la formazione delle liste dei non eletti e sostituire
gli assenti nei Comitati.”
“Ma c’è pure l'esigenza- è emerso-  di accrescere la “rete” tra gli stessi al fine di
curare quegli aspetti comuni e condivisi fondamentali (primo tra tutti la
partecipazione alla vita di quartiere intesa come patrimonio di “quell’angolo” di
residenzialità che la sussidiarietà, temprata dal miglior dialogo, può moltiplicare in
quella crescita del  senso civico, base di ogni convivenza che si rispetti).”
Obiettivo finale dell'ultima parte della sperimentazione in corso sarà quello di
arrivare al prossimo novembre per dar vita alle autonome elezioni dei Comitati,
come ulteriore opportunità di  partecipazione diretta e attiva consegnata alle
molteplici espressioni sociali per moltiplicare ogni aspetto del dialogo con il
Comune, e non solo la semplice presentazione d’istanze sulle emergenze
quotidiane, che comunque ci stanno tutte nella vita dei luoghi come l’esigenza di
un cambiamento mosso da un impeto.
“Missione faticosa ma non impossibile- ha ribadito l’Amministrazione a margine del
confronto-   per chi intende rendere fruttuosa la propria partecipazione volontaria
e gratuita alla costruzione della cosiddetta cultura delle buone pratiche.
“Per questo- ha aggiunto – è importante  realizzare con semplicità, e senza
pensare chissà o che cosa, occasioni e momenti di coinvolgimento e comunicazione
diretti per la immediata conoscenza della realtà. Una sfida – è stato precisato- che
ha bisogno di tutti, di dedizione, un po’ di sacrificio, lavoro e il desiderio di fare per
una migliore socialità e qualità della vita che necessitano solo di disponibilità e
amore per l’esistente con ciò che lo muove, lo connota, gli da dignità e anche lo
limita.”

L'ufficio stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

martedì 15 maggio 2018

MARATHON DEGLI ARAGONESI ,SU DUE RUOTE SI PROMUOVE IL TERRITORIO

La Marathon degli Aragonesi si caratterizza per il forte legame con il contesto naturalistico del Parco Nazionale del Pollino

Il suo tratto identitario è di sicuro la salita dell'Imperticata, inserita nel contesto territoriale del Comune di Frascineto, comunità arbereshe che quest'anno è punto di partenza ed arrivo della Marathon degli Aragonesi. Ma la gara, ideata ed organizzata dall'associazione sportiva dilettantistica Ciclistica Castrovillari, presieduta da Nardo Leogrande, fin dal suo primo anno di nascita ha voluto legarsi fortemente al contesto naturale entro il quale si svolge: il Parco Nazionale del Pollino.

I percorsi di gara, sia quello escursionistico che la granfondo e la marathon, si innestano tra le faggete, i pianori ed i borghi della montagna del Sud, il Pollino, non solo per caratterizzare la gara con un ambiente naturale e culturale di grande pregio, ma con la specifica volontà di essere volano di promozione turistica valorizzando il terroir che i bikers in gara hanno il piacere di ammirare in sella alle mountain bike.

«Vogliamo così sottolineare - ha spiegato il presidente del sodalizio organizzatore - che il nostro territorio si può vivere in maniera ecosostenibile scegliendo pratiche sportive che portano gli atleti ed il pubblico degli amatori in stretto contatto e relazione con una meraviglia unica, il Pollino con il suo patrimonio unico ed irripetibile». L'evento gode da sempre del patrocinio del Parco Nazionale del Pollino che lo riconosce come evento sportivo valevole del sostegno economico proprio per la sua natura di forte relazione con l'ambiente naturale ed il pieno rispetto dell'area protetta più grande d'Italia.

Mentre cresce il numero delle iscrizioni, la macchina organizzativa è al lavoro per tracciare al meglio, e nella piena compatibilità ambientale, i percorsi di gara, ponendo la sicurezza ed il rispetto della natura come elementi cardini della gara. Tre in tutto le municipalità coinvolte nel tracciato. Frascineto, comunità arbereshe famosa per le sue pareti di arrampicata e per il Museo delle Icone e della Tradizione bizantina che ogni anno attrae migliaia di visitatori da tutto il mondo, oltre ad essere il comune che accoglie la salita che caratterizza l'evento sportivo, l'Imperticata che sale verso il Monte MoscheretoCivita altra realtà albanofona del Pollino, meta di tanti turisti affascinati dalle Gole del Raganello e dalle case kodra; Castrovillari realtà conosciuta per il Protoconvento Francescano sede del Museo archeologico e della pinacoteca Andrea Alfano ed il santuario della Madonna del Castello.

L’evento patrocinato anche dalla Polisportiva del Pollino, presieduta da Luigi Filpo, fin dalla sua nascita ha avuto interesse per la promozione del territorio e valorizzazione dei turismi sportivi ecosostenibili in un’area così ricca di valenza ambientale e paesaggistica tanto da essere riconosciuto come tappa del Trofeo dei Parchi naturali.

Il percorso escursionistico lungo 26km con 870mt di dislivello si snoda tra Frascineto, la Petrosa, inserendo novità paesaggistiche nel territorio di Castrovillari. Il percorso è quasi totalmente in sottobosco e alterna salite e discese seppur molto larghe e percorribili, senza difficoltà tecniche, ma comunque con pendenze importanti che variano tra il 15 ed il 18%. La Granfondo porterà i bikers in giro per il Parco per 47km con un dislivello di 1700mt. Dopo la prima parte simile all’escursionistico percorre un single track semipianeggiante molto “nervoso” nel sottobosco per poi arrivare al giardino delle rocce prima dell’Imperticata. Sono invece 62 i chilometri da compiere per chiudere l’anello della Marathon con il passaggio dalla Fagosa e dal Piano di Fossa, seguito da un single track in discesa immerso tra i faggi che ricollega a Piano Ratto e poi scende verso Colle Marcione. Una gara per tutti i percorsi di grande fascino che permette di ammirare le meraviglie di una delle zone naturali più affascinanti del Sud.

Ufficio stampa
Marathon degli Aragonesi
Vincenzo Alvaro

MISURE PER PREVENIRE LO SVILUPPO E LA PROLIFICAZIONE DELLA ZANZARA TIGRE


L’Amministrazione comunale di Castrovillari , con ordinanza sindacale
n. 5413, indica le misure per prevenire, controllare e combattere la
presenza delle fastidiose ed aggressive “zanzare tigri” che, a causa
delle mutate condizioni climatiche, da maggio a novembre,
prolificano anche nelle nostre zone.
Per tali motivazioni il Sindaco, Domenico Lo Polito, nel
provvedimento richiede e sollecita la collaborazione di tutti i cittadini
nell’osservare le regole di prevenzione, necessarie ad impedire lo
sviluppo di focolai larvali, evitando  qualsiasi formazione di piccole
raccolte d’acqua stagnante, mediante la rimozione dalle proprie aree
private e lo svuotamento di sottovasi, piccoli abbeveratoi, innaffiatoi.
Una richiesta di responsabilità civica che non può prescindere dalla
pulizia e sguardo attento dei luoghi.
Non a caso nell’Ordinanza si domanda di non  creare contenitori vari
per non dare modo all’acqua di ristagnare ed è importante coprire 
con zanzariere o teli di plastica, evitando di creare avvallamenti, i
contenitori di acqua,  utilizzati per l’irrigazione di orti e giardini,
controllando ogni luogo pubblico o privato per evitare  la raccolta di
acqua, di provvedere  nei cortili o terreni incolti  al taglio periodico
dell’erba ed alla loro pulizia come anche in perfetta efficienza
grondaie e tombini presenti in giardini e cortili  condominiali,
effettuando  anche trattamenti antilarvale.
Da qui l’importanza per tutti, di tenere puliti i luoghi e ambienti in cui
si vive, si lavora, si permane oltre  a cantieri, aree dismesse, piazzali
di deposito, parcheggi, attività produttive in genere, aziende agricole
o zootecniche o altro che possano dal luogo a piccole raccolte
d’acqua. La richiesta di attenzione è rivolta pure agli amministratori
di Condominio, ai responsabili di Cantieri fissi e mobili, ai conduttori
di orti e responsabili  di siti, industriali , artigianali e commerciali. Le
inosservanze verificate saranno sanzionate come per legge.
L’Ordinanza è consultabile sul sito dell’ente all’indirizzo
www.comune.castrovillari.gov.cs

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

lunedì 14 maggio 2018

Verso la realizzazione della seconda isola ecologica


“Il Comune di Castrovillari, come già anticipato dall’Amministrazione Lo Polito, sta
realizzando la seconda isola ecologica (Ce.R.D. – Centro per la raccolta differenziata) nei
pressi della zona PIP.”
Lo ricorda l’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, richiamando la portata dell’opera “che
si sviluppa -precisa- in quella logica attenta al ciclo virtuoso per lo smaltimento dei rifiuti
provenienti dalla raccolta differenziata e ad una sua continua migliore diversificazione
attraverso un approccio che non può fare a meno del senso civico dei cittadini.”
“La scelta di quest’area, estesa per oltre 6mila metri quadri, ai fini dell’edificazione dell’Isola
-spiega- non è stata casuale ma ponderata e giustificata, soprattutto: 1)  dall’immediata
disponibilità del luogo, che fa  parte del patrimonio immobiliare dell’Ente sollevandolo, così,
dall’acquisizione di un altro sito privato con contestuale esborso di risorse per l’esproprio; 2)
dal fatto che si trova alla periferia della parte nord del centro abitato e quindi a portata di
mano per offrire migliore e maggiore fruizione ai cittadini che possono raggiungerla
facilmente; 3) infine, essendo ubicata a circa 3km dall’uscita autostradale
Castrovillari/Frascineto, risulta facilmente raggiungibile da quei mezzi che devono
trasportare fuori dal territorio le varie frazioni di rifiuti.”
“L’area – aggiunge l’amministratore - rappresenterà, poi, il vero quartier generale della
stessa Calabra Maceri e Servizi S.p.A. che effettua la raccolta differenziata nel territorio
comunale e che, con il Comune, gli Uffici ed i vari soggetti coinvolti, sta sviluppando una
serie di azioni per renderla più efficiente e fruibile possibile.”
Lo spazio in realizzazione, oltre a prevedere e garantire le opportune azioni di raccolta per
tutte le frazioni di rifiuti, accoglierà  una struttura dedicata alla direzione, al personale (con
appositi spazi e servizi), alle operazioni di coordinamento circa l’ingresso, l’attesa degli
utenti, l’accettazione dei conferimenti e la pesa.
“E’ previsto nello stesso -fa presente ancora  Pace-  un Centro per il riuso (detto Ricicleria),
di circa 155 mq per portare ciò che non si usa più ma che può ancora essere utile.
Questo luogo, per il riuso, sarà a disposizione di tutti gli utenti, integrando la funzione del
Centro per la raccolta differenziata al fine di contrastare e superare la cultura dell’«usa e
getta» sostenendo la diffusione di una cultura del riuso dei beni basata su principi di tutela
ambientale e di solidarietà sociale; promuovendo altresì, il reimpiego ed il riutilizzo dei beni
usati al fine di prolungarne il ciclo di vita oltre le necessità del primo utilizzatore. Tale buona
pratica sarà tesa a ridurre la quantità di rifiuti prodotti ed a consentire alle fasce più deboli
della popolazione la possibilità di ottenere una certa quantità di beni non nuovi ma ancora in
grado di essere utilizzati per gli usi, gli scopi e le finalità originarie dei beni stessi.”
“Naturalmente, ancora una volta, obiettivo dell’opera, con le altre in itinere ed avviate -
afferma l’amministratore-, è quello di supportare i cittadini, offrendo maggiori servizi e
sostegni per la raccolta differenziata, verso il riutilizzo ed il corretto smaltimento degli stessi.
In tal senso il Comune –conclude Pace– si sta muovendo e si sta organizzando sempre più,
per coinvolgere tutte le componenti del territorio e ottimizzare le varie metodiche e prassi
sul ciclo di vita dei vari materiali o frazioni che vengono assorbite dalla raccolta differenziata
al fine di favorire l’aumento dei quantitativi delle frazioni riciclabili e recuperabili e, di
conseguenza, ridurre le frazioni indifferenziate destinate allo smaltimento conclusivo. Una
scommessa tutta da giocare in compartecipazione con la collettività nella convinzione che il
contributo del singolo con le proprie azioni quotidiane sia di vitale importante per la
salvaguardia dell’ambiente e la crescita sociale ed umana di una Comunità.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

domenica 13 maggio 2018

LE OPERE DEL MAESTRO LUIGI LE VOCI DAL 13 AL 27 MAGGIO AL TEATRO REGIO DI TORINO


In occasione  dell’esposizione, dal 13 al 27 maggio,  al Teatro Regio di
Torino, di opere dell’indimenticabile Maestro Luigi Le Voci,
castrovillarese ,  scomparso  nell’aprile 2015 ,  l’Amministrazione
comunale , attraverso l’Assessore Pino Russo, lo ricorda
sottolineandone la grande capacità nell’esprimere la densità della vita
attraverso i colori e le pennellate sulla tela, ma anche nel rendere tutto
ciò che incontrava, come la ricchezza della tradizione, stupendo e come
solo l’arte sa fare. Il titolo della mostra “La Vita a chi la vive “ richiama
con forza proprio questo assunto.
“Le sue manifestazioni- afferma l’amministratore Russo- erano
caratterizzate sempre da passaggi semplici e con un Cuore da bambino,
a tal punto che ogni cosa lo sorprendeva, emozionandolo. Un Tratto che
la sua Città, il Territorio e la Calabria non dimenticano come la sua
passione per l’esistente , l’amore per la sua Terra e le capacità (che la
rendono grazie a uomini e donne i quali  la costituiscono con quella
identità propria che sanno trasmettere) lo hanno affermato,
contribuendo a dare un’immagine positiva del Mezzogiorno d’Italia .”
“Insomma un Talento attento- rilancia l’Assessore Russo- , che ha
saputo far rifluire le vocazioni che possedeva nelle sue Radici, tra i
luoghi, dalla sua Castrovillari a Parigi, passando per Torino, Milano ed
altre città, come fra le persone nei tanti incontri vissuti e che ha
Testimoniato la sua esistenza o, ancora, rappresentano oggi occasioni
del genere dove lo vedono interprete di sensazioni e sentire unici.
Espressioni , dunque, di una forza  e dedizione che lo hanno sempre 
connotato come la bellezza che sapeva  percepire misteriosamente in
ogni cosa e creatura.”
“Ecco perché – conclude Russo- ci è sembrato importante collegare il
nostro sentire a questa iniziativa che lo rappresenta ancora palpitante
nella Torino (dove fece diverse mostre alla Galleria La Dantesca) che
amava tanto per quelle impressioni ed aspetti che la città sapeva
“infondere” alle sue tavolozze, rendendolo, con tutto ciò che era, artista
famoso e geniale.”
Il suo spirito eclettico ed estroverso e la sua espressività lo hanno ,
così, portato al centro dell’attenzione, valorizzandolo per quello che era. 
Un’occasione umana d’incontro pregna di risorse e con uno sguardo
dell’altro mondo verso gli altri e la realtà che lo circondava e lo
suscitava continuamente come amava dire agli amici.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

venerdì 11 maggio 2018

Gli appuntamenti del MeetUp del fine settimana, parlamentari in piazza e PEBA


Continuano gli impegni in piazza per Il meetup "Castrovillari a 5 stelle", dopo gli appuntamenti dello scorso fine settimana si ritorna in piazza per la raccolta delle firme per il PEBA ( piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche) e per la raccolta dei questionari sui disservizi sanitari. Gli appuntamenti di questo fine settimana saranno presieduti anche dai parlamentari Francesco forciniti, Elisa scutellà, Francesco Sapia e dalla Senatrice Rosa Abate del movimento 5 stelle, gli stessi parlamentari interverranno anche alla trasmissione radiofonica di Kontatto Radio Pollino dalle ore 10:00 alle ore 11:00 di sabato 12 maggio. 

Gli appuntamenti sono per sabato 12 Maggio dalle ore 9:30 in Piazza Municipio, troverete gli attivisti di Castrovillari con il banchetto per la raccolta delle firme al quale parteciperanno i portavoce in Parlamento pentastellati, sabato pomeriggio si continua alle ore 18:00 in via Roma per concludere poi domenica pomeriggio sempre dalle ore 18:00 in via Roma.

Dopo il grande interessamento e la proficua raccolta della scorsa settimana gli attivisti invitano sempre tutta la cittadinanza a partecipare ed apporre la propria firma in una battaglia di civiltà che si chiama abbattimento delle barriere architettoniche

Meetup Castrovillari a 5 stelle

giovedì 10 maggio 2018

Taglio erba. Tutte le strade interessate dal divieto di sosta

ORDINANZA DELLA
COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE PER
ISTITUZIONE TEMPORANEA DI DIVIETO DI
SOSTA  DEI VEICOLI SU ALCUNE  STRADE PER
OPERAZIONI DI DISERBO DA VENERDI’ 11
MAGGIO“

Già avviato il taglio dell’erba su strade e piazze. Con
l’Ordinanza n. 55 il Comando della Polizia municipale di
Castrovillari rende noto, poi,  il temporaneo  divieto di
sosta dei veicoli dall’11maggio al 30 giugno per 
interventi di diserbo su strade e piazze.
Le strade interessate, comunque,  saranno indicate con
segnaletica stradale dal giorno prima del previsto
divieto.
Queste sono:  Via del Cerviero, Via Muraca, Via XX
Settembre e tutte le strade  che scendendo conducono 
su via Roma, Corso Luigi Saraceni, Corso Calabria, Via
Asia, Via Polisportivo, Via dell’Agricoltura , Via Europa,
Via dei Latini, Via dell’Industria, Via degli Itali, Via IV
Novembre, Viale della Libertà, Viale del Lavoro, Via
Sant’Aniceto, Via San Sebastiano, Via Ietticelle, Via
Pasquale Laghi, Via Schiavello, Via delle Querce, Via
Sibari, Via San Giovanni Vecchio, Piazza Dante Alighieri
e tutte le strade ad essa adiacenti,  Via Leopardi, Via
Enrico Turco e Via Carlo Maria L’Occaso.
La disposizione potrà essere reperita sul sito
istituzionale del Comune.

L’Ufficio stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

La salute è un diritto, non una merce di scambio. Basta ad un ospedale supermarket

COMUNICATO STAMPA

L’Ospedale di Castrovillari – se quanto si sente dire circa il possibile trasferimento, nella Casa della
Salute di Mormanno, dei posti letto di Riabilitazione Intensiva (ben diversa da quella Estensiva!)
fosse vero- è ormai diventato da Ospedale Spoke a Ospedale Supermarket. Dove ognuno entra, si
serve e sottrae servizi ai cittadini. Incurante se poi ciò comporti anche la sottrazione del diritto alle
cure di pazienti gravi e delicati. Già da anni, ormai, per l’arrogante ignoranza dei “soliti noti” e la
complicità di una malapolitica volta solo a “fare piaceri” sulla pelle di chi soffre, i pazienti assai
delicati, reduci da situazioni gravi  -ictus, infarti, interventi chirurgici, riacutizzazioni di malattie
reumatiche invalidanti, ecc.- e con più malattie concomitanti –diabete, ipertensione, anemia e
tante altre ancora- sono stati privati, di fatto, del diritto alle cure loro necessarie. Costretti a
“migrare” o a provvedere in proprio o, addirittura, a non potersi curare del tutto.
Questa vergogna deve cessare!
L’Atto Aziendale dell’ASP di Cosenza prevede esplicitamente – e giustamente- i posti letto di
Riabilitazione Intensiva negli Ospedali Spoke, e non altrove.
Anche alla luce della preoccupata nota stampa diffusa dalle Associazioni che da anni si impegnano
nel volontariato, noi delle Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione” vogliamo sapere -e lo
vogliamo sapere subito!- perché il Direttore Generale dell’ASP di Cosenza –Raffaele Mauro- non
abbia ancora disposto l’attivazione dei posti letto di Riabilitazione Intensiva Fisiatrica nell’Ospedale
di Castrovillari. Vogliamo sapere -e lo vogliamo sapere subito!- che intenzioni abbia e se ha
fondamento l’ipotesi di uno spostamento dei suddetti posti letto, in un ambito – tra l’altro-
inadeguato a fornire il necessario supporto terapeutico per l’assenza dei servizi specialistici
continuativamente necessari ad affrontare i momenti di criticità clinica. E, sempre a questo
riguardo, ci chiediamo cosa stiano facendo Sindaco e Amministrazione di Castrovillari a tutela della
salute dei cittadini. Ricordiamo che ci sono delibere consiliari chiare e forti, votate all’unanimità,
che imporrebbero un ben diverso atteggiamento nei confronti del progressivo depauperamento
dell’Ospedale di Castrovillari e del diritto alla salute delle popolazioni del comprensorio.
Noi di “Solidarietà e Partecipazione” facciamo un pubblico appello a quanti hanno ancora a cuore
il diritto alla salute dei cittadini. Di certo, noi non resteremo inermi, né silenziosi, né immobili
spettatori di fronte alla distruzione della nostra sanità pubblica.

Le Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione”  
    

martedì 8 maggio 2018

PREMIO GIULIANO SANGINETI. SABATO 12 MAGGIO LA SECONDA EDIZIONE


Fare memoria, ma invitare a pensare. Scrivere per focalizzare il tempo, riflettere sulle
dinamiche della contemporaneità ricordando chi siamo e da dove veniamo. Nel Premio
giornalistico "Giuliano Sangineti" c'è il ricordo dell'uomo, del docente, del professionista della
comunicazione. Ma sempre più il premio, rivolto ai ragazzi delle scuole superiori - campo
professionale nel quale Giuliano Sangineti era fortemente impegnato -, diventa spazio per
comunicare, dialogare, confrontarsi sui temi del presente. «Uno spazio reale di confronto,
approfondimento, per aiutare le giovani generazioni a rendersi protagonisti del presente.
Crediamo nel riscatto culturale che i giovani di oggi possono dare alla nostra terra - afferma
Vincenzo Alvaro, direttore responsabile di Abmreport e presidente dell'Associazione culturale
Pensieri Stilografici che organizza il premio insieme alla famiglia del collega scomparso
prematuramente - e per questo ogni anno li sollecitiamo sui temi che riteniamo importanti
per la loro crescita ed il loro domani». 
Quest'anno la fase della premiazione degli elaborati - cresciuti rispetto alla prima edizione - si
svolgerà nel Cine Teatro Vittoria sabato 12 maggio alle ore 18.00. I giovani studenti delle
scuole superiori si sono confrontati con i temi dei cambiamenti climatici, le forme dell'acqua,
il tema della libertà personale e collettiva e l'utilizzo dei social ed anche la scottante attualità
delle fake news. Patrocinato del Comune di Castrovillari e dal Circolo della Stampa Pollino
- Sibaritide il premio assegna un riconoscimento in denaro ai primi tre classificati delle
categorie carta stampata e fotografia. 
Il 12 maggio al Cinema Vittoria sarà presente il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito,
Michele Martinisi, Presidente del Lions Club di Castrovillari che sostiene per il secondo anno
consecutivo l'evento, Vincenzo Alvaro, presidente del sodalizio organizzatore, Stefania
Ruotolo e Barbara Sangineti, moglie e figlia del collega Giuliano, in rappresentanza della
famiglia. In questa edizione l'organizzazione del premio ha inteso inserire nei premi due
mensioni speciali in ricordo di Antonio Laurito e Pino Caligiuri, rispettivamente giornalista
e fotografo della città del Pollino recentemente scomparsi. «Con questa scelta - hanno
commentato gli organizzatori - crediamo giusto mantenere viva la memoria di altre due
personalità del mondo della comunicazione che hanno segnato la storia e la vita della nostra
città e che i giovani di oggi, se non hanno avuto modo di conoscere, devono imparare ad
approfondire».

Salute il diritto negato, quale assistenza per i pazienti in fase post acuzie


SALUTE: IL DIRITTO NEGATO
Qual è la sorte dei pazienti in fase post-acuzie del nostro territorio? Quelli, cioè, che subito dopo una
malattia acuta (ictus, infarto, interventi chirurgici) o per altri gravi motivi (malattie reumatiche avanzate,
allettamento prolungato) necessitino di ulteriore e qualificata assistenza, in reparti di lungodegenza e/o in
quelli di riabilitazione intensiva fisiatrica? L’Atto Aziendale dell’ASP di Cosenza prevede entrambi questi
reparti nell’Ospedale di Castrovillari. Peccato che tutto taccia e che i tempi amministrativi e burocratici si
scontrino con le necessità dei cittadini, “colpevoli” di essersi ammalati e, ancor di più, di averlo fatto nel
posto sbagliato. Succede così che i lavori di ristrutturazione del Reparto di Medicina (che deve accogliere i
letti della Lungodegenza) si trascinino stancamente da mesi e mesi e che per i letti destinati alla
Riabilitazione Intensiva Fisiatrica si parli addirittura di uno spostamento in altra sede, spostamento dettato
unicamente da motivazioni “politiche”. Trasferimento che assolutamente impedirebbe, come fino ad oggi è
sciaguratamente avvenuto, la fornitura di un servizio che, per delicatezza e complessità cliniche, necessita
delle figure professionali mediche tutte concomitantemente e continuamente presenti solo in uno spoke
qualificato (internisti, cardiologi, chirurghi, reumatologi, diabetologi, ematologi). Si sa che spesso le ragioni
della malapolitica hanno la meglio sulle necessità e i diritti dei cittadini, ma questo fatto sarebbe davvero
intollerabile.
Vogliamo però sperare –e ci batteremo, se necessario anche duramente- che questa volta la malapolitica e
l’inerzia di chi deve controllare e decidere cedano il passo al diritto alla salute; un diritto, in tutti questi
anni, di fatto negato, a Castrovillari, ai pazienti in fase post-acuzie.
Come Comitato delle Associazioni -che da tanti anni uniscono l’impegno quotidiano a supporto delle
necessità di chi soffre, alle iniziative pratiche e concrete di tutela del diritto alla salute per tutti- rivolgiamo
un ennesimo appello alle Istituzioni locali e ai Vertici dell’ASP di Cosenza affinchè in tempi certi e brevi si
completino rapidissimamente i lavori per i posti letto di Lungodegenza, mentre quelli di Riabilitazione
Intensiva Fisiatrica, possono fin da subito essere attivati, non sussistendo per loro alcun ostacolo, né di
spazi né di altra natura.
Da parte nostra offriamo la più ampia collaborazione, unitamente però alla vigilanza e alla immediata
mobilitazione qualora interessi diversi da quello del diritto alla salute dovessero cercare di avere il
sopravvento.

AVIS
AVO
Non più soli nella lotta contro i tumori
Amici del Cuore
Medici Cattolici
Associazione Famiglie Disabili (AFD)
Associazione “Solidarietà e Partecipazione”

lunedì 7 maggio 2018

DANILO RUGGIERO VINCE LA CORRICASTROVILLARI 2018. FRANCESCA PAONE PRIMA TRA LE DONNE

 

Boom di iscrizioni. Al via 350 atleti. Milanese: una festa di sport

E' stata un successo la VII edizione della CorriCastrovillari partecipata da 350 atleti provenienti da tutta la Calabria, ed anche da fuori regione. Agonisti e non agonisti si sono dati battaglia nel quadrilatero cittadino di 1,6km percorso 6 volte per un totale di 10km partito dalla centralissima Via Roma trasformata in una vera cittadella dello sport. 

La gara organizzata dall'Asd Corricastrovillari ha visto trionfare Danilo Ruggiero (MilonRunners Crotone) con il tempo di 32:26, precedendo Antonio Amodeo (Asd CorriCastrovillari) secondo con 32:28. Terzo sul podio Antonio Bruno (Libertas Lamezia) con il tempo di 32:34. La gara si è caratterizzata con un gruppetto di testa al quale ha preso parte anche Paolo Audia (Jure sport), Michelangelo Spingola e Francesco Turano della Cosenza k42 che insieme al terzetto che ha conquistato il podio hanno dato spettacolo lungo il percorso cittadino. 

Il percorso, molto tecnico, ha visto il gruppetto marcarsi costantemente fino all’ultimo giro quando Audia ha ceduto nel ritmo insieme a Spingola mentre Ruggiero e Amodeo hanno impresso l'accellerazione decisiva che ha prima spaccato ulteriormente il gruppetto e decretando la classifica finale. Bella anche la partecipazione del pubblico che lungo tutto il perimetro di gara ha incitato gli atleti. 

La gara femminile è stata vinta da Francesca Paone (Hobby Marathon CZ) che con il tempo di 39:04 ha lasciato alle sue spalle Faustina Bianco (staccata di circa un minuto) e Manuela Foresta (con un'altro minuto ancora di ritardo sulla prima). La gara è piaciuta a tutti i partecipanti per il percorso e per l’eccezionale organizzazione tecnica degli uomini del presidente Gianfranco Milanese (Asd Corricastrovillari) conclusa con una splendida premiazione di ottimi prodotti locali. 

Premi speciali ad Antonio Cortese atleta giunto da Roma per correre questa gara. La gara soggetta alle nuove normative per la sicurezza ha visto la collaborazione della Polizia di Stato, dei Carabinieri, dell'Asd Anpana di Paolo Tierri, del Vespa Club, dell'Associazione Carabinieri e quella della Polizia, la Polizia Municipale (coordinata dal Comandante Sonia Lo Sardo), della Croce Rossa, coordinati dall'ispettore Rocco Botta. 

Croce Rossa in festa, primo gran galà di beneficenza

A Castrovillari arriva il primo Gran Galà di Beneficenza della Croce Rossa
Quando la solidarietà diventa una serata magica
Nella splendida cornice di Villa Bonifati, il Comitato locale della Croce Rossa Italiana ha il piacere
di invitare la comunità del Pollino al Gran Galà di Beneficenza che si terrà sabato 12 maggio alle
ore 21.
Nella prima edizione di questo evento esclusivo, Croce Rossa Castrovillari allieterà gli invitati con
dolcezze home made e con le musiche, rigorosamente live, di Sasà Calabrese e Roy Panebianco .
L'iniziativa, che rientra nel contesto della settimana CRI - quest'anno dal 7 al 12 maggio 2018,
durante la quale sarà esposta la bandiera crociata presso il Comune di Castrovillari - chiuderà i
festeggiamenti con un appuntamento che coniuga eleganza e solidarietà il cui ricavato sarà a
sostegno delle tante attività che CRI Castrovillari svolge quotidianamente, dal trasporto infermi ai
servizi sociali ed assistenziali, come la presenza di volontari nei reparti di Pediatria e Pronto
Soccorso del nosocomio cittadino, le attività di ippoterapia per disabili, l’avviamento al lavoro per i
ragazzi disabili presso la gelateria Capani, il pronto intervento nelle manifestazioni pubbliche, il
costante aggiornamento e la formazione sanitaria dei volontari sempre pronti a scendere in campo
per il prossimo.
L'evento, nella suggestiva location gentilmente donata per l'occasione, è unicamente su invito da
esibire all'ingresso.

Ufficio Comunicazione Croce Rossa Castrovillari

sabato 5 maggio 2018

Apre in città Il Meridione, inaugurata nel pomeriggio la redazione

È stata inaugurata questo pomeriggio la redazione del Nuovo Quotidiano calabrese " Il Meridione" by ATC Edito da Gino Spolitu.
L'area del Pollino sarà curata dai giornalisti Francesca Bloise, Ines Raisa Fortunato, Salvatore Baronelli e Maria Francesca Galizia coadiuvati da Francesca Bellini, un nuovo occhio attento sulla città e sul suo comprensorio con un'attenzione particolare anche al benessere degli animali. 

Un progetto giornalistico che va ad impreziosire l'informazione castrovillarese, in un territorio di ricca tradizione giornalistica che oggi si impreziosisce di nuovi Professionisti del settore.

Gli auguri di buon lavoro alla nuova redazione da Castrovillari blog.

venerdì 4 maggio 2018

Presentato il cartellone di Primavera dei Teatri


Primavera dei Teatri, festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea ideato e diretto da
Scena Verticale, si conferma polo di riferimento per il teatro calabrese, punto focale al Sud che ha
contribuito negli anni al rinnovamento del linguaggio scenico in Italia captando i segnali più vitali
sparsi nell’intera penisola. Dal 27 maggio al 2 giugno la rassegna che inaugura la stagione dei
festival teatrali italiani trasformerà Castrovillari in una città laboratorio proponendo in cartellone 21
spettacoli, di cui 16 prime e due anteprime nazionali. L’evento finanziato dalla regione Calabria per
la sezione Grandi Festival, che ne ha garantito un respiro triennale, si è ritagliato negli anni una
specificità culturale originale di grande interesse nel panorama nazionale. Vetrina per eccellenza di
artisti emergenti e sempre attento alle nuove poetiche, Primavera dei Teatri, sotto la direzione
artistica di Dario De Luca e Saverio La Ruina e la direzione organizzativa di Settimio Pisano,
coinvolge artisti, operatori e maestranze provenienti dall’intera Regione: quest’anno sono circa una
settantina le personalità calabresi coinvolte, senza contare lo staff tecnico interno al Festival. Novità
assoluta di questa edizione è Europe Connection. La drammaturgia europea in Calabria, progetto
triennale che, in linea con la vocazione di Scena Verticale, si impegna nella promozione e
diffusione della nuova drammaturgia europea attraverso la messa in relazione con la produzione
artistica regionale. Un progetto a sostegno delle compagnie calabresi, realizzato in collaborazione
con PAV- Fabulamundi. Playwriting Europe, che scommette e investe sul territorio aprendo, al
tempo stesso, una finestra sull’Europa e sulle poetiche internazionali. Tra gli artisti calabresi
coinvolti quest’anno: Saverio Tavano, la compagnia Brandi/Orrico e Francesco Aiello, per
Europe Connection; Libero Teatro e Angelo Colosimo, in programma nel cartellone degli spettacoli serali; Franco Dionesalvi e I Nimby con la performance di musica e poesia Pianure.
Ritorna anche il Primavera Kids, il cartellone dedicato ai più piccoli – il primo in Italia pensato
all’interno di un festival di teatro contemporaneo – che coinvolge altrettanti artisti calabresi: Giulia
Secreti e Achille Veltri; AttorIncorso; Spazio Teatro; Teatro della Maruca, impegnato in un
laboratorio di teatro di figura; e i padroni di casa, Scena Verticale con la nuova produzione diretta
da Dario De Luca.
Nel panorama teatrale nazionale sono invece 14 le compagnie provenienti dal resto d’Italia.
Fanno ritorno a Primavera dei Teatri: Roberto Latini che dopo Il Cantico dei cantici, spettacolo
consacrato agli Ubu, torna con il debutto di Sei. E dunque, perché si fa meraviglia di noi? Una
riflessione sul teatro stesso che parte da una decostruzione de I sei personaggi in cerca d’autore di
Pirandello. La Piccola Compagnia Dammacco in prima nazionale con La buona educazione di
Mariano Dammacco con Serena Balivo, miglior attrice under 35 agli Ubu 2017; Babilonia Teatri,
in anteprima con Calcinculo, fotografia del nostro presente raccontata attraverso il loro originale
punto di vista; i Quotidiana.com, in anteprima nazionale con un progetto che s’interroga sulla
coesistenza nel terzo millennio di scienza e religione; Berardi/Casolari che debutta con un affresco
tragicomico sui paradossi e le contraddizioni del nostro; Punta Corsara con il nuovo lavoro scritto
da Gianni Vastarella; Teatro della Ariette che dopo Teatro da mangiare? – ospite a Primavera dei
Teatri nel 2001 – debutta con un lavoro autobiografico sulla loro matura, consapevole e al tempo
stesso fanciullesca visione del teatro e della vita.
Ancora altri debutti: Mimmo Sorrentino in prima nazionale con Benedetta, spettacolo sulla
condizione femminile nei contesti di criminalità organizzata che porta in scena l’esperienza di due
detenute prossime alla scarcerazione; Eracle di Fabrizio Sinisi per la regia di Gianpiero Borgia,
che attraverso il mito racconta un surreale trattato sul nostro tempo; Gaetano Colella, diretto da
Enrico Messina, in Icaro Caduto, una storia senza tempo sul delicato rapporto che lega un figlio al
padre.
Tra le nuove e interessanti proposte:
Essere Bugiardo, il testo di Carlo Guasconi vincitore dell’11° Premio Riccione Pier Vittorio
Tondelli messo in scena da Emiliano Masala che s’interroga sulla famiglia e sull’essere bugiardi
come unica soluzione per affrontare la realtà; la compagnia Amor Vacui che debutta con Intimità,
menzione speciale della giuria al Premio Scenario 2017; Officina Teatro con Amore ricucito, un
testo crudo e violento sulle ossessioni di una coppia; Compagnia Teatrale Petra che presenta Per
prima cosa; la compagnia Occhisulmondo con La teoria del Cracker, spettacolo vincitore del
Premio Giuria Popolare al Dante Cappelletti 2017; e infine i Sotterraneo con Overload.
La formazione si conferma una prerogativa di Primavera dei Teatri:
In programma il laboratorio di regia sulla lettura del testo drammatico a cura di Massimiliano
Civica; il laboratorio di voce e postura a cura di Fabio Di Stefano e il laboratorio di teatro di figura
dedicato ai più piccoli, diretto da Teatro della Maruca.
Spazio anche alla formazione del pubblico e della critica teatrale con U’ Crivu (‘setaccio’), il
giornale del Festival frutto del laboratorio a cura di Teatro e Critica. Un workshop dedicato a
giovani spettatori con l’obiettivo di creare una vera e propria redazione che racconterà
quotidianamente il Festival dall’interno.
A completare il cartellone la presentazione di libri, convegni, conferenze stampa ed eventi
collaterali.

giovedì 3 maggio 2018

Barriere architettoniche, il tema dei prossimi appuntamenti a 5 stelle in citta


Gli attivisti del MeetUp "Castrovillari a 5 stelle" informano ed invitano i cittadini ai prossimi appuntamenti in piazza del gruppo.
In particolare nelle giornate di Sabato 5 e Domenica 6 troverete banchetti informativi dove potrete firmare la petizione che gli attivisti stanno preparando al fine di sollecitare l'amministrazione ad aderire alla normativa vigente in materia di Barriere Architettoniche, in particolar modo ad adottare il cosiddetto PEBA ( piano eliminazione barriere architettoniche) che l'Italia e l'Europa impongono ai comuni, al fine di rendere la città vivibile da tutti, in particolar modo da cittadini con disabilitá e non solo. Una città fruibile ed alla portata di tutti.
Inoltre presso i banchetti sarà possibile ancora compilare il modulo per la raccolta dei disservizi sanitari, raccolta iniziata giorno 21 Aprile in occasione della manifestazione e visita all'ospedale "Ferrari" dei portavoce del movimento 5 stelle.
Ricordiamo gli appuntamenti che daranno Sabato 5 dalle ore 18:00 su piazza municipio, Domenica 6 dalle ore 10:00 all'area mercatale e sempre Domenica 6 dalle ore 18:00 in piazza municipio.
Partecipare in maniera attiva ai bisogni ed ai problemi di una città è un diritto ma sopratutto un dovere civico.
#PartecipaScegliCambia

MeetUp Castrovillari a 5 stelle

mercoledì 2 maggio 2018

XIX primavera dei teatri, domani si presenta alla cittadella regionale


Giovedì 3 maggio alle ore 11,30 in Cittadella Regionale verrà presentata in conferenza stampa la
XIX edizione di Primavera dei Teatri. Il Festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea
ideato e diretto da Scena Verticale propone ciò che di meglio offre il panorama teatrale nazionale,
testimoniando la volontà di un piccolo e suggestivo centro calabrese di diventare luogo privilegiato
del dibattito culturale nazionale.
A presentare il nuovo cartellone Maria Francesca Corigliano, assessore alla cultura della Regione
Calabria, Domenico Pappaterra, presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Domenico Lo
Polito, sindaco di Castrovillari, Dario De Luca e Settimio Pisano, direttori del Festival.
Sotto la direzione artistica di Dario De Luca e Saverio La Ruina e la direzione organizzativa di
Settimio Pisano, Primavera dei Teatri si conferma polo di riferimento per tutto il teatro calabrese,
coinvolgendo artisti, operatori e maestranze provenienti dall’intera Regione. Novità assoluta di
questa edizione è Europe Connection. La drammaturgia europea in Calabria, progetto triennale
che, in linea con la vocazione di Scena Verticale, si impegna nella promozione e diffusione della
nuova drammaturgia europea attraverso la messa in relazione con la produzione artistica regionale.
Un progetto a sostegno delle compagnie calabresi che scommette e investe sul territorio aprendo, al
tempo stesso, una finestra sull’Europa e sulle poetiche internazionali. L’inserimento di Primavera
dei Teatri tra i Grandi Festival finanziati dalla Regione Calabria, che ne ha garantito un respiro
triennale, contribuisce a rafforzare la posizione di Castrovillari come luogo privilegiato di dibattito
e confronto tra artisti, studiosi e addetti ai lavori ritagliandosi una specificità culturale originale di
grande interesse nel panorama nazionale.

MERCATO MENSILE. SI TERRA’ DOMENICA 6 MAGGIO INVECE DI GIOVEDI’ 3


Il Servizio Attività Produttive del Comune di
Castrovillari rende noto che il mercato mensile
- che si tiene nell’area mercatale il primo
giovedì del mese -, in via del tutto
eccezionale, ed esclusivamente per il mese di
maggio, si terrà domenica 6 invece di giovedì
3 maggio.
Quest’ultimo–com’è tradizione-, essendo uno
dei giorni di festeggiamento per la ricorrenza
della Madonna del Castello, accoglie le giostre
nell’area di svolgimento del mercato.
Da qui l’ordinanza n.5 del 12 aprile scorso, a
firma del responsabile Dipartimento Tecnico –
Settore Pianificazione e Gestione del
Territorio, che può essere visionata dai
cittadini sull’Albo Pretorio on line dell’Ente;
dello spostamento ne è stato dato Avviso
anche sul sito istituzionale del Comune,
www.comune.castrovillari.cs.gov.it.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

martedì 1 maggio 2018

Largo Cavour da oggi diventa Largo Caduti sul Lavoro, questa mattina la cerimonia


L’Amministrazione comunale di Castrovillari questa mattina , con
una semplice cerimonia, ha ufficializzato l’intitolazione del luogo
antistante palazzo Cappelli a “Largo Caduti sul Lavoro”.
Al momento tra cittadini, consiglieri, amministratori municipali,
l’Assessore Regionale, Roberto Musmanno, e responsabili
dell’Ufficio Pianificazione Territoriale del Comune, il Sindaco
Domenico Lo Polito , a fianco di una rappresentanza del Comando
dei Vigili con Gonfalone- emblema di un sentire comune-, ha
sottolineato le ragioni per cui l’Amministrazione aveva voluto
ridefinire il toponimo dello slargo (prima denominato “Cavour”), alle porte
del rione Civita, affermando “l’importanza di fare memoria di quanti
sono morti e rischiano sui cantieri e non solo svolgendo la propria
opera”.
“Un atto – ha aggiunto-per ridare dignità ad una nostra sofferta e
storica fondamentale questione, legata al lavoro come cultura di
riscatto sociale. La positiva provocazione del nuovo Nome per “il
lavoro”, nel segno pure di una nostra emergenza secolare, da
sempre mal posta e non sufficientemente affrontata ed
accompagnata richiama, implicitamente- ha spiegato a margine
della manifestazione- e sottilmente, anche le situazioni di coloro i
quali non lo trovano, sono da anni precari, devono recarsi fuori
regione per svolgerlo, lo perdono- anche a cinquant’anni o oltre- e
quando è difficilissimo rientrare nel Mercato del Lavoro.”
“Da qui l’idea, ponendo un segno, di dare visibilità a tali ragioni,
problematiche ed istanze – rilancia il primo cittadino- per ciò che
riveste un valore incommensurabile e che necessita continuamente
di essere salvaguardato con regole certe al fine di divenire ancora
un’occasione straordinaria di crescita personale e comunitaria nelle
mani della gente, dei giovani e della classe dirigente del sud per
uno sviluppo che non può fare a meno della centralità della persona
attenzionata.”
E tutto questo in un giorno particolare dove la città celebra la sua
Patrona principale la Madonna del Castello.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)