....... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com *******

giovedì 29 marzo 2018

In scena al Sybaris "Il gobbo di Notre Dame"

La storia d'amore fra Quasimodo ed Esmeralda per la XVII Stagione Teatrale
Comunale di Castrovillari  organizzata in collaborazione con la Sinfony & Sinfony per la
direzione artistica di Benedetto Castriota. L’opera popolare scritta da Luc Plamondon tratta
dall'omonimo romanzo di Victor Hugo andrà in scena al Sybaris di Castrovillari venerdì 6 aprile
con inizio alle ore 21,00. Curata nei minimi dettagli da “Reparto officine artistiche” dai costumi,
accesi e sfavillanti per la tribù nomade, grigi e torbidi per l'alta società parigina, fino ai
combattimenti scenici, con fioretti e a mano libera, appassionerà  e coinvolgerà, piccoli e grandi . 
L’opera riadattata da  Alida Saccor e Roberto Bagagli, vedrà in scena Stefania Capece, Valerio Di
Tella, Graziano Falzone, Guido Goitre, Matteo Montaperto. Costumi di Lucia Mirabile, scene di
Sandro Ippolito, combattimento scenico di Stefania Capece, illustrazione di Riccardo Giacomini, 
regia di Andrea Bizzarri. La storia d'amore fra Quasimodo ed Esmeralda, è messa a dura prova dal
crudele Frollo, che architetta un piano per imprigionare la bellissima zingara ed allontanarla, per
sempre, dal suo dolcissimo suonatore di campane. Fra canto, coreografie, costumi d'epoca e
divertentissimi dialoghi, uno spettacolo che offre molti spunti di riflessione, affrontando, con
estreme cura e delicatezza, il tema dell'integrazione razziale; non solo, dunque, una brillante
rivisitazione della vicenda scritta nella prima metà dell'Ottocento da Victor Hugo, ma anche, e
soprattutto, un'occasione per stimolare i più giovani a rivalutare le dinamiche del rapporto con
l'Altro.

Per prenotazioni spettacoli www.tictewebonline.com oppure Sinfony & Sinfony 0981.48.90.08
– Deny music 0981.27.084

Ufficio Stampa
ARCA COMMUNICATION

mercoledì 28 marzo 2018

Service e territorio, posato il pannello con i disegni del concorso dedicato alle scuole

SERVICE E TERRITORIO. QUESTA MATTINA  NELLA VILLETTA MELVIN JONES DI VIA XX SETTEMBRE E’ STATO  SCOPERTO IL PANNELLO IN LEGNO CON I DISEGNI VINCITRICI DEL CONCORSO SVOLTO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E  MESSE A DIMORA ALCUNE PIANTINE DA PARTE DELLE CLASSI CHE VI HANNO PRESO PARTE”

Questa mattina, nella Villetta “Melvin Jones” di via XX settembre,  a Castrovillari, è stato collocato un pannello raffigurante i disegni delle due classi vincitrici del concorso artistico maturato  nell’ambito del progetto Service e Territorio, ideato dai Lions Club di Castrovillari e realizzato dai Carabinieri Forestali dell’Ufficio Biodiversità di Cosenza che ha visto impegnati questo personale in una assidua campagna di sensibilizzazione sui problemi legati all’ambiente attraverso incontri con le prime classi della Scuola Secondaria di 1°grado.  

Proprio le delegazioni delle classi che hanno preso parte al concorso hanno messo a dimora alcune piantine all’interno dello spazio verde. 

Una bella e significativa manifestazione il cui messaggio, racchiuso nei semplici gesti dei più piccoli, grazie all’attenzione degli adulti, ha richiamato l’importanza, anche in questo inizio della Primavera, che l’uomo non dimentichi di appartenere ad una più grande famiglia umana e di vivere la propria esistenza in una dimora che è bene comune e non solo proprietà privata.

Al momento a più Voci per il Comune erano presenti il Sindaco, Domenico lo Polito, l’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, e il presidente del Consiglio Piero Vico. Il primo cittadino a nome e per conto dell’Amministrazione municipale -che ha sostenuto il progetto-ha sottolineato, a margine dell’evento,  la portata dell’iniziativa, fondamentale per quella educazione verso l’esistente che non può fare a meno della sinergia di Associazioni, Enti ed Istituzioni come di questo sguardo univoco e rispettoso sull’ambiente quanto nei confronti del  patrimonio che lo caratterizza “e per il quale- ha aggiunto- c’è il continuo impegno e coinvolgimento dell’Ente a partire da quella sensibilizzazione civica, fondamentale per ogni azione che si ritiene e  che è importante si protragga nel Tempo. “

I gesti hanno visto presenti oltre i soci del Lions Club Castrovillari, con il  presidente Michele Martinisi, il dirigente  scolastico  Gianmarco  D’Ambrosio, il Ten. Col. Gaetano Gorpia, Comandante del Raggruppamento Biodiversità di Cosenza e, tra gli altri,  Il Tenente Massimo Cipolla del Comando Carabinieri di Castrovillari, con altri graduati,oltre il dirigente del Commissariato di PS, Leonardo Papaleo, il Capitano Domenico Ciccarese della Caserma "Manes" di Castrovillari per  l’Esercito e rappresentanti di vari Corpi  e delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma insieme pure a dirigenti di altre scuole.  

La  conoscenza, la tutela, il risanamento ed una corretta gestione delle risorse naturali rappresentano gli obiettivi prioritari di tali percorsi didattico-educativi, perseguiti e proposti con da chi è preposto anche alla salvaguardia e vigilanza dell’Ambiente che necessita sempre del coinvolgimento dedicato di ciascuno. 

L’Ufficio Stampa del Comune 

Il MeetUp sull'ospedale, è il momento dei fatti o sarà mobilitazione

Anche il meetup "Castrovillari a 5 stelle presente ad un consiglio comunale di oltre 4 ore su un tema che avrebbe meritato anni!!! 
altro che ore.
E per anni si intendono quelli passati, quelli in cui vi era il sentore di una situazione pronta a degenerare ma, vuoi la superficialità politica, vuoi per inerzia, si è atteso fino a questo momento.
Il momento in cui l'ospedale è al collasso, in diversi reparti i pochi medici rimasti sono ridotti allo stremo, si parla di chiusura entro l'anno e la popolazione è pressoché abbandonata a se stessa.
Numerosi gli interventi, nel corso della serata, da parte dei cittadini, rappresentanti dei sindacati, delle associazioni, delle opposizioni e pochi sindaci del circondario, solo tre. 
Per la precisione i sindaci di Morano Calabro, Frascineto e Firmo. 
Un dato alquanto indicativo, francamente ci si aspetterebbe una partecipazione maggiore da parte dei sindaci dei paesi vicino in quanto lo Spoke di Castrovillari costituisce un punto di riferimento per i cittadini dell'intero territorio. Entrando nel merito della serata il primo ad intervenire è stato il direttore del distretto Esaro-Pollino, dottor Francesco Di Leone, delegato del commissario Scura. 
Fioccano le rassicurazioni ed ascoltando il dottor Di Leone non avremmo nulla di cui preoccuparci . La verità è che le rassicurazioni inquietano ancor di più.
I tentativi di tranquillizzare la popolazione affinché quest'ultima non insorga lasciano il tempo che trovano e la preoccupazione cresce. La condizione di assoluta criticità in cui Verte l'ospedale di Castrovillari, che poi è riflesso nella condizione in cui verte la sanità calabrese, tutta, è indubbiamente frutto del cinismo e dell'opportunismo della malapolitica .
Cinismo verso i cittadini, opportunismo per tutte le volte che il politico di turno si è servito dell' emergenza o dell'assegnazione di eventuali posti di lavoro per foraggiare la propria campagna elettorale, o per farsi propaganda, ricordando l'annuncio pagliacciata del presidente Oliverio che promise di andare a Roma ad incatenarsi come forma di protesta. 
Ovviamente la vicenda si concluse in un nulla di fatto, evidentemente per il governatore Oliverio la salute dei cittadini non rappresenta una priorità. 
Sabato sera abbiamo assistito all'ennesima adunanza che può definirsi in due modi a seconda dei risvolti pratici:
- sarà un evento che l'amministrazione userà per scagionarsi dalle eventuali accuse di disinteresse, quindi un modo per dire di aver dimostrato interesse verso la questione
- oppure sarà l'inizio di una presa di posizione concreta e proficua in questo senso, solo il tempo potrà aiutarci a comprendere. 
C'è da dire che, dopo tutto questo gran parlare, un concetto emerge chiaro ed inequivocabile: "Non possono privarci di un diritto costituzionale, il diritto alla salute.
Difenderemo con forza con l'ospedale di Castrovillari e con esso i nostri diritti inalienabili. È dovere della politica locale intraprendere ogni iniziativa possibile affinché venga tutelata la salute dei cittadini e sará dovere di tutti noi far fronte comune in una lotta che non conosce divisioni partitiche."

Valentina Pastena

martedì 27 marzo 2018

Tariffa puntuale rifiuti, tempo fino a giugno per ritirare il cestello con il microchip

ENTRO IL 30 GIUGNO I
CITTADINI DOVRANNO PRELEVARE ALL’INFO POINT , A PALAZZO GALLO,
L’APPOSITO CESTELLO MUNITO DI MICROCHIP PER LA RACCOLTA DEL
SECCO  NON RICICLABILE- PREVISTI PRESIDI DI DISTRIBUZIONE PURE
NEI VARI QUARTIERI

Entro il prossimo 30 giugno è obbligatorio che tutti i cittadini di Castrovillari  ritirino
il mastello grigio,  dotato di microchip, per la raccolta del secco  indifferenziato (non
riciclabile).
Lo potranno fare recandosi, muniti di un documento di riconoscimento,   presso
l’info point ,  allocato al piano terra di Palazzo Gallo , nella parte sud di corso
Garibaldi e dove ha sede la Comunità ed il Centro Servizi del Parco Nazionale del
Pollino.
Il cestello potrà essere prelevato, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8,30 alle ore
13,30.
Per l’apposita distribuzione l’Assessorato con l’Ufficio Ambiente del Comune hanno
previsto anche di allestire più punti nelle diverse zone cittadine, le quali saranno
pure presidiati dagli ispettore ambientali.
Tale azione verrà comunicata preventivamente ogni qual volta verrà interessato lo
specifico Quartiere.
Per eventuali ulteriori informazioni i cittadini potranno  telefonare al 3917388216
dell’Info Point della Calabra Maceri che si occupa del servizio o allo 0981/25310
dell’Ufficio Ambiente.
Il contenitore, da utilizzare per il conferimento della sola frazione secca (quella che
si deposita il lunedì sera), dotato di un microchip a radiofrequenza, attraverso il
quale l'operatore, incaricato della raccolta, leggerà ogni vuotatura, è abbinato al
profilo dell' utente iscritto al ruolo TARI. Ciò, dunque, per tracciare quante volte
avvengono gli svuotamenti. Naturalmente questo farà capire quanto e come si
differenzia.
Dopo la distribuzione dei contenitori alle circa 12mila utenze cittadine sarà avviata
la fase di sperimentazione del nuovo sistema di tracciamento per registrare i dati,
significativi per ottimizzare il sistema di tariffazione puntuale (TARIP) che sfavorisce
coloro i quali non differenziano in maniera corretta, producendo molto rifiuto
indifferenziato. In poche parole: all'utente verranno addebitate un numero minimo
di vuotature annuali in funzione del proprio nucleo famigliare, e se questi non lo
supererà otterrà il massimo risparmio; in caso contrario il costo delle vuotate
aggiuntive verrà addebitato nella prima bolletta utile dell'anno successivo.
“Il percorso che si vuole perseguire, anche con  tali strumenti , è semplicemente
per arrivare  ad una raccolta differenziata che ottimizzi il rapporto recupero
–smaltimento, principio che sta perseguendo l’Amministrazione comunale-
affermano a riguardo il Sindaco , Domenico Lo Polito , e l’Assessore,
Pasquale Pace- e su cui si gioca quella trafila di azioni per una sempre minore
produzione d’indifferenziato.”
“L’intervento– richiamano gli amministratori –è implicitamente finalizzato  a
monitorare i comportamenti civici, decisivi per una buona pulizia della città e del
territorio come per lo smaltimento dei rifiuti.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

lunedì 26 marzo 2018

CORRICASTROVILLARI: OTTIME PRESTAZIONI DAL NORD AL SUD DELL'ITALIA

Nel fine settimana Marco Barbuscio protagonista della mezza maratona di Agropoli, Daniela De Stefano seconda di categoria al campionato master di Treviso, alla Stramilano buona prestazione di Antonio Amodeo

E' ricco di risultati positivi e prove di ritrovata forma per gli atleti della CorriCastrovillari, impegnati dal nord al sud, in diverse competizioni sportive. Ad Agropoli nella 19ª edizione della Mezza maratona, che ha visto alla partenza circa 1300 atleti, nella gara vinta dal marocchino Aich Youssef con il tempo di 1h08’12”, è ritornato ad essere competitivo Marco Barbuscio che è rimasto nel sestetto di testa per la maggior parte del percorso. L'atleta castrovillarese ha chiuso il percorso in 1h11’14” che lo proietta di nuovo tra i migliori. Lo stesso atleta a fine gara ha commentato che la gara di Agropoli è stata «bella». «Nei primi chilometri ho visto il ritmo un pò forte ma ho detto che valeva la pena provarci e mi sono messo a testa bassa a macinare chilometri a ritmi forti per il mio momento di forma, ma metro dopo metro ci ho creduto cedendo solo un pò alla fine non avendo allenamenti specifici su questa distanza. Mi sono goduto il mio risultato arrivando soddisfatto e sopratutto ancora più carico per le prossime gare che mi aspettano». 

Tra gli altri bei tempi si registrano, per la squadra del presidente Gianfranco Milanese, Paolo Antonucci con 1:42, Egidio Lauria con 1:50, Janet de Jesus Luis con 1:49 che fa ben sperare nel prosieguo della stagione, e Roberta Valente con 1:56 in preparazione di maratona. 

Altra bella prestazione l'ha fatta registrare Daniela De Stefano nel campionato italiano master di maratona a Treviso. Il suo tempo (3:18) l'ha piazzata seconda di categoria e 15ª assoluta e le ha permesso di abbassare di oltre un minuto e mezzo il suo personale di gara. «Mi sono divertita - ha commentato la De Stefano a fine gara - e tra la prima e la seconda metà ho recuperato una decina di posizioni, cosa che mi ha permesso di migliorare il personal best». Alla Stramilano di 21 chilometri a rappresentare i colori della CorriCastrovillari c'erano Antonio Amodeo che ha chiuso il percorso con 1:15 nonostante alla partenza sia stato coinvolto in una caduta con altri atleti. 

Nell'ultima cross di stagione, invece, la giovane Kristel Santoro si è imposta su tutti gli altri atleti (uomini e donne) dominando anche l’ultimo avversario con uno sprint poderoso completando così il poker di vittorie sulle 4 gare di cross di questo inizio 2018.

venerdì 23 marzo 2018

Auditor interno di sistemi HACCP, aperte le iscrizioni

EFAL (Ente Formazione Addestramento Lavoratori) e ALAS (Associazione Lavoro Ambiente Sicurezza)  comunicano nuove date per il corso di Formazione per la qualifica di  "Auditor interno di sistemi di autocontrollo HACCP". Il corso propone un approfondimento sul tema dell'HACCP in relazione agli aggiornamenti apportati dal pacchetto igiene e dalla evoluzione della normativa relativa ai pre-requisiti. L'iniziativa vuole fornire sia strumenti utili per realizzare un sistema HACCP realmente adeguato alla realtà produttiva di riferimento, sia strumenti per verificare la sua continua efficacia attraverso l'attività di audit.Gli interventi saranno mirati a fornire un modello di impostazione che possa permettere di conseguire adeguati livelli di sicurezza alimentare e nello stesso tempo un modello flessibile senza oneri inutili. Il corso prenderà in esame i seguenti temi

- il quadro normativo di riferimento;

- il metodo HACCP secondo il Codex Alimentarius (l'identificazione dei punti critici di autocontrollo e la redazione del Manuale Aziendale di Autocontrollo dell' Igiene);

- l'ispezione interna aziendale del sistema di autocontrollo (principi di audit e liste di riscontro);

- la gestione e tracciabilità del sistema di autocontrollo.

Il corso prevede inoltre l'illustrazione di casi pratici, affrontati con il coinvolgimento dei partecipanti ed esercitazioni di gruppo.

Le lezioni saranno svolte da professionisti riconosciuti e qualificati provenienti da organismi di certificazione per il settore agroalimentare Check Fruit e NSF.

Il corso ha una durata di  16 ore e si terrà a Castrovillari (CS), il 13-14 Aprile 2018, formula weekend (venerdì e sabato).

Il corso è a numero chiuso per un massimo di 20 partecipanti, il termine ultimo per l'iscrizione è fissato per il 9 Aprile 2018 saranno prese in considerazione le iscrizioni pervenute in ordine temporale.

Per info contattare la segreteria organizzativa:

tel. 0981.22355
cell.329.1609508-388.1709734


giovedì 22 marzo 2018

Premiate le tradizionali fucarine i San Giuseppe

Questo pomeriggio nella sala consiliare  del Palazzo di Città di Castrovillari sono stati premiati i vincitori : Casa  Di Y’Sha, -di contrada Monte Vecchio- (primo posto),  rione  Santa Lucia - grazie l’apporto degli Scout- (secondo) e parrocchia di San Girolamo (terzo posto) alla 26^ edizione delle “Fucarine i San Giseppu e della Sagra d’i laghen’e ciciri”, svoltasi il 18 marzo a sera grazie all’Associazione Culturale Gruppo Folcloristico “Città di Castrovillari” che, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale  e il  coinvolgimento dei Quartieri e Associazioni, ha offerto un altro bel momento di aggregazione- nonostante le avverse condizioni meteo di quella sera- e di festa, legato alla tradizionale ricorrenza di San Giuseppe. 

Fattore che ha rilanciato l’importanza, sempre più diffusa fra la gente,  di ritornare alla fisicità e gioiosità di una vita  di relazione nonostante possibili oggettivi piccoli  impedimenti che possono avverarsi come lo è stato il maltempo.

Al primo sono stati consegnati il premio di  500 euro, offerto dal Comune che la contrada- è stato annunciato- utilizzerà in un momento di socializzazione per i ragazzi,  e il Trofeo. Al secondo ed al terzo, invece, sono andate apposite Coppe.

Ribadita- durante la semplice cerimonia- dal Sindaco, Domenico Lo Polito, dall’Assessore Pasquale Pace (facente parte della Giuria valutatrice) e dal Presidente dell’Associazione “Città di Castrovillari”, Antonio Notaro, la validità e capacità della manifestazione nell’aver saputo suscitare, ancora una volta, interesse e adesioni , fondamentali per quella crescita diffusa che necessita sempre più di partecipazioni per incoraggiare , valorizzare ed incrementare quelle forme di ritualità che persistono e rinascono  all’interno del tessuto sociale. 

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

mercoledì 21 marzo 2018

Firmata la convenzione per la riqualificazione della scuola di via degli ulivi


Grazie ad una convenzione , firmata a Catanzaro, questa
mattina presso il Settore 5 del Dipartimento Infrastrutture
– Lavori Pubblici- Mobilità della Regione Calabria, da parte
del Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, presto
l’edificio scolastico di via degli Ulivi,  verrà interessato da
un intervento di riqualificazione per un importo di circa
275mila euro.
“L’azione operata dall’Ente del Pollino- precisa il primo
cittadino-  grazie all’opera degli Uffici comunali intercetta i
programmi predisposti  dal Piano per il Mezzogiorno a cui
specifiche necessità possono attingere risorse per
migliorare l’esistente sui territori.  Provvidenze importanti -
aggiunge- per le strutture da riqualificare e riconsegnare
alla pubblica fruizione come le scuole, bisognose sempre di
attenzioni come il patrimonio esistente.
“E’ con questa preoccupazione- ricorda ancora Lo Polito-
che ci muoviamo, certi che quanto già abbiamo, in termini
di strutture ed infrastrutture, debba essere continuamente
migliorato ed ottimizzato in quella logica di recupero che
abbiamo sposato dal primo momento che ci siamo insediati
e che sempre più necessita la sostenibilità dei luoghi tra
fruizione e qualità del bene comune. Un impegno che ci
siamo assunti con determinazione nel nostro programma
politico.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

Casa di frontiera, penultimo appuntamento della XVII stagione teatrale

Penultimo appuntamento della Stagione Teatrale Comunale di Castrovillari,
organizzata  in collaborazione con la Sinfony&Sinfony per la direzione artistica di Benedetto
Castriota. In scena al Teatro Sybaris sabato 24 marzo con inizio alle ore 21,00“ CASA DI
FRONTIERA” di G. IMPARATO della compagnia “Gli ignoti” di Napoli, sotto la regia di
Guglielmo Marino. Lo spettacolo, comico e ricco di contenuti, che ha raggiunto oltre  300 repliche
in tutta Italia, narra le vicende di un napoletano che, con la sorella, vive in una “riserva per
meridionali” alla periferia di Milano, città capitale della “Repubblica Lombarda”. Gli attori Mariella
Avellone, Marino Gennarelli, Guglielmo Marino e Patrizia Pozzi, che con la loro mimica e la loro
verve, divertiranno il pubblico n sala, portando sulla scena il tema dell'emigrazione e
dell'integrazione dei meridionali al nord. Meridionali che nella pièce vengono “confinati” in delle
riserve alla periferia di Milano. Tema di grande attualità, dai toni amari e anche pungenti. La scena
è nella casa di alcuni napoletani trapiantati in Lombardia: Gennaro Strummolo e sua sorella
Addolorata. Casa che è frequentata da Ciro Cacace, fidanzato di Addolorata e da Olga, assistente
sociale del nord addetta alle riserve. Divertente il personaggio di Gennaro, divorato dal desiderio di
diventare a tutti gli effetti “cittadino del nord”, al punto che si modifica anche il cognome da
Strummolo a Strum, in modo da vantare origini nord-europee, senza però modificare il codice
fiscale. Gennaro, per sembrare a tutti i costi nordico, indossa anche una buffa parrucca bionda,
diventando ancora più goffo e divertente. Continue sono inoltre le liti con la sorella, che invece
continua a coltivare abitudini e ritmi meridionali. Addolorata si fa forte anche del sostegno del
fidanzato, che con i suoi comportamenti da sudista “irriducibile” fa continuamente arrabbiare
Gennaro.  A complicare la situazione c’è la presenza di Olga, che ha il compito di preparare la
famiglia Strummolo al difficile esame di ammissione al nord, ma viene colta da insana passione per
il “ruspante” Ciro.In questo paradossale contesto si svolgono le comiche vicende della commedia
che, pur trattando un argomento di attualità politica, non si discosta mai dallo linea del racconto
fantastico.

Per prenotazioni spettacoli www.tictewebonline.com oppure Sinfony & Sinfony 0981.48.90.08
– Deny music 0981.27.084

Ufficio Stampa
ARCA COMMUNICATION

martedì 20 marzo 2018

Come farfalle su un prato fiorito, la primavera dei libri alla Libroteca La Freccia Azzurra


Anche quest'anno la libreria La freccia azzurra aderisce a #librerieinfiore (iniziativa di Logos edizioni) per
celebrare la #primavera dei #libri
"Come farfalle su un prato fiorito" sono due giornate dedicate alla bellezza della natura nei libri, all’arte e
alla poesia. Una vera e propria festa di primavera con momenti di ascolto e momenti creativi a “energia
collettiva” e qualche bella poesia che volerà leggera come una farfalla, per celebrare anche la Giornata
Mondiale della Poesia (21 marzo) 
Per tutta la settimana, dal 19 al 24 marzo, chi acquista un libro riceve un fiore da piantare, per portare a
casa il profumo vero di una #librariainfiore!
Le due giornate sono aperte ad adulti e bambini e si avvalgono della collaborazione dell'artista Paola
Laurito.
Ulteriori info in libreria:
La freccia azzurra, C.so Calabria, 80 – Castrovillari
328.6290572

Saracena wine festival, il moscato si racconta


 Il Saracena Wine Festival sarà aperto dalla più grande degustazione mai fatta del vino antichissimo, oggi Presidio Slow Food. Esempio virtuoso della tradizione vitivinicola del borgo del Pollino

Ha resistito al tempo grazie ad un grande tessuto artigianale di cittadini che, di padre in figlio, hanno tenuto vivo il metodo di produzione tramandandolo di generazione in generazione. Un vino antico, di cui già nel Cinquecento se ne registra traccia. I barili di Moscato di Saracena erano imbarcati a Scalea per essere consegnati alla corte papale. Il papa Pio IV usava consumare il Moscato di Saracena alla sua tavola. Così come Guglielmo Sirleto, il cardinale calabrese Prefetto della Biblioteca Vaticana, che ne era particolarmente ghiotto. Anche i viaggiatori del Grand Tour lo citano negli scritti delle loro esplorazioni in Calabria. 

Quel nettare prezioso e prodotto con un disciplinare unico al mondo, grazie alla passione di pochi eroici produttori, è ritornato prepotente sulla scena vitivinicola regionale e nazionale, guadagnandosi il titolo di Presidio Slow Food. Fino a quindici anni fa praticamente inesistente sulle guide di settore, in pochi anni è stato riconosciuto come un prodotto favoloso diventando il vino calabrese più premiato nelle guide vitivinicole italiane. 

Oggi è riconosciuto come un vero e proprio ambasciatore della tradizione enologica regionale. Al Saracena Wine Festivalvenerdì 23 marzo alle ore 17.00Marco Sabellico, curatore nazionale della guida vini del Gambero Rosso, guiderà il pubblico nella più grande degustazione mai tenuta sul Moscato di Saracena. Tutti i produttori locali si ritroveranno insieme presso l’Auditorium Orti di Mastromarchi per raccontare la storia, il fascino ed il gusto di questo grande presidio territoriale che è il vero testimonial di Saracena nel mondo. 

«Dobbiamo cogliere questo momento perché soltanto attraverso l’unione, la collaborazione tra i produttori, la Calabria può rilanciarsi sul panorama nazionale per raccontare al pubblico ed ai giornalisti di settore la straordinaria storia e complessità della ricchezza produttiva che ha segnato la nostra viticoltura – dichiara Luigi Viola, presidente dell'associazione produttori del Moscato di Saracena - Con il wine festival Saracena si propone come volano per il rinascimento del vino calabrese».

Per produrlo nel mese di settembre viene raccolta l’uva moscatello che si lascia appassire su graticci ombreggiati per circa un mese. Le prime settimane di ottobre si vendemmiano la guarnaccia e la malvasia che servono a dare la base del mosto. Queste altre due uve, tipiche del territorio, vengono pigia-diraspate e concentrate tramite bollitura. Il mosto delle uve di moscato bianco appassite, sottoposte ad accurata cernita per eliminare gli acini non adatti e pigiati manualmente, viene aggiunto al mosto ristretto apportando oltre agli aromi tipici del moscato anche i lieviti necessari per attivare la fermentazione alcolica che proseguirà sino al suo naturale arresto lasciando comunque e sempre un importante quantità di zuccheri ancora da fermentare i quali conferiranno al prodotto la dolcezza che lo caratterizza.

A questo straordinario prodotto, unitamente alla Podolica Calabrese (altro presidio Slow Food), è dedicata al cena tributo che vedrà protagonisti gli chef Gennaro Di Pace (Osteria Porta del Vaglio) Antonio Biafora (Biafora Restaurant), Emanuele Lecce (Tavernetta),Nino Rossi (Qafiz) del collettivo Cooking Soon  e Filomena Palmieri (Da Filomena).

«Il Saracena Wine Festival – ha commentato il Sindaco di Saracena, Renzo Russo – è un momento importante per accendere i riflettori sulla nostra comunità ed i produttori che con grande abnegazione e sacrificio continuano una storia produttiva unica al mondo. Con questo evento abbiamo scelto di accendere i riflettori su Saracena, sulle sue produzioni di qualità, sul patrimonio storico-artistico, sul suo bellissimo borgo antico. Grazie ai grandi nomi del giornalismo italiano che arriveranno in città nei prossimi giorni il SWF ci offrirà una vetrina importante per raccontare all’Italia ed al mondo la ricchezza enologica di cui siamo testimoni storici». 

I vini in degustazione saranno Maradei, Moscato Passito di Saracena 2016, Cantine Viola, Moscato Passito di Saracena 2015, Giuseppe Calabrese, Moscato Passito di Saracena 2015, Azienda Agricola Pandolfi, Moscato Passito di Saracena 2015, Diana, Moscato Passito di Saracena 2015, Azienda Agricola Laurito, Moscato Passito di Saracena 2015, Feudo dei Sanseverino, Moscato Passito di Saracena 2011. 

Sempre nella prima giornata dell’evento alle ore 19.00 Gae Saccoccio, editor, wine philosopher e food explorer presso naturadellecose.com, guiderà il secondo appuntamento tecnico della giornata con una degustazione dedicata al vino artigianale. “Vecchia, giovanissima Calabria” proporrà un viaggio esplorativo tra le esperienze produttive ed i vini di Santino Lucà (Mantonico Passito Igt 2013), L’Acino (Mantonicoz Calabria Igt 2014), Cataldo Calabretta (Ansonica Calabria Igt 2014), Maradei (Dramis Calabria Igp Bianco 2016), ‘A Vita (Cirò Rosso Classico Superiore Riserva 2010), Traclò (Lanò VdT 2015), Giuseppe Calabrese (Terre di Cosenza Dop 2015), Casa Comerci (Granatu Calabria Igt 2016

lunedì 19 marzo 2018

Ospedale, incontro questa mattina con il direttore Mauro

La situazione disegnata dal direttore generale dell' Asp di Cosenza, Raffaele Mauro, questa mattina  alla delegazione castrovillarese circa il nosocomio del POLLINO, e' molto difficile e delicata.

Erano presenti, guidati dal Sindaco, Domenicipo Lo Polito, i consiglieri Era Rocco, Giuseppe Santagada, Ferdinando Laghi oltre l' Assessore, Pino Russo.

Appena usciti dal'incontro il primo cittadino si e' messo immediatamente in comunicazione con il Commissario per la Sanita' in Calabria, Massimo Scura, rappresentando  la situazione di gravita' e disagi che innerva l' ospedale di Castrovillari, chiedendo, cosi',  un suo intervento diretto. 

Intanto Lo Polito in una dichiarazione stampa, e come preannunciato l'otto marzo scorso  in una lettera indirizzata ai componenti  del Comitato Territoriale per la Salute, annuncia di prepararsi a forti mobilitazioni come avvenuto per il Tribunale di Castrovillari.

Il momento e' quanto mai delicato per tali coinvolgimenti a tutela del diritto alla salute in questo territorio e nell'ospedale della  citta' dove mancano uomini e strumenti.

Le risposte, comunque, date alla delegazione dal direttore generale - ci viene spiegato- sono interlocutorie e non risolutive dei problemi e questioni poste.

Al momento le criticita' riguardano gli anestesisti e la rianimazione,oltre la chirurgia con le nuove sale operatorie ancora non collaudate, e l'avvio di ortopedia per la quale espletato il concorso ancora non e' stato nominato il primario. Altro riguarda i laboratori d'analisi,l'autonomia come unita' complessa di oculistica e la  immediata sostituzione del dottore Franco Tirone,  responsabile  di broncopneumologia,  che dal prossimo primo Aprile andra' in pensione. Fattori che esprimono preoccupazione e richiamano ad una massima vigilanza sull'esistente su cui il 23 marzo si parlera' in un consiglio che si celebra a riguardo.

(Ufficio stampa Comune di Castrovillari)

Franco Pirrera premiato con la Stella d'Oro del Coni. Le congratulazioni del sindaco

RICONOSCIMENTI NELLO SPORT. A FRANCO
PIRRERA, A REGGIO CALABRIA, E’ STATA CONSEGNATA LA
STELLA D’ORO DEL CONI- LE CONGRATULAZIONI DEL SINDACO
LO POLITO”

Al castrovillarese Franco Pirrera, il 16 marzo scorso, è stata
consegnata, nella città di Reggio Calabria, presso l'Auditorium "Nicola
Calipari" della sede del Consiglio Regionale della Calabria, la Stella d’Oro
al Merito Sportivo per essersi speso a sostegno e crescita di più
discipline.
A conferire l’ambito riconoscimento, Maurizio Condipodero, attuale
presidente del Coni regionale.
Durante la stessa cerimonia sono stati insigniti Nardi di Cosenza per le
attività svolte nel ciclismo e Pellicore di Reggio Calabria anch’egli per
l’impegno profuso in sport vari.
Le assegnazioni riguardanti l’anno 2016 (solo tre in Calabria) sono giunte
a 96 persone in tutta Italia per attestare la tensione di molti nel
promuovere lo Sport a più livelli.
Il Sindaco, Domenico Lo Polito, nel congratularsi con Pirrera ha
richiamato la portata del riconoscimento che  arriva meritatamente dopo
la medaglia di bronzo ottenuta nell'anno 2003 e d’ argento nel 2009,
ribadendo, così,  doti e passione personali del dirigente, parte della storia
sportiva pluriblasonata della città.
“L’oro, poi, suggella ancora e con più  forza  - spiega  il primo cittadino- i
diversi impegni portati avanti da Pirrera: in qualità di Assessore allo sport
del Comune di Castrovillari dal 1994 al 1998; come presidente, per 25
anni, del Comitato Regionale Calabro della Federazione Pugilistica, dal
1977 al 2002;  in veste di Consigliere del Comitato Regionale Calabria
della Federazione di Pallacanestro dal 2004 al 2008; di Vice Presidente
del Comitato Provinciale di Cosenza della F.I.P. dal 2008 al 2012; di
presidente, per 15 anni, dell'ASD Amaranto Boxe di Reggio Calabria, dal
2003 ad oggi nonché, con lo stesso ruolo, ricoperto per 11 anni del CLUB
JUVENTUS di Castrovillari , precisamente dal 2006 ad oggi; e per aver
fatto parte dell’organizzazione  del Giro d’Italia nel 1995 in seguito al
passaggio dei ciclisti in città, nel 1997 per l’Arrivo e nel 2017 per la tappa
di partenza che abbiamo vissuto .”
“Fatti e tappe - aggiunge Lo Polito- che danno il senso di tale attribuzione
la quale sottolinea ancora le capacità indiscutibili di Pirrera nello
spendersi per lo sviluppo dello Sport e la crescita della realtà agonistica.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

sabato 17 marzo 2018

Ci lascia Antonio Laurito figura storica della stampa locale, il ricordo del Sindaco

“E’ venuto  a mancare il giornalista
castrovillarese Antonio Laurito, voce storica in
città nelle radio locali e figura altrettanto
indimenticabile di Televiva e poi di Metrosat.
Questa Amministrazione lo ricorda  per come ha
sempre raccontato con garbo, professionalità e
competenza la vita che segnava i Territori
profondendo, in questo, impegno e attenzione,
contraddistinto da particolare acume.
La Sua semplicità nell’approcciarsi era il modo
di mettersi in relazione e in ascolto dell’altro,
sempre  con grande rispetto.
Un uomo semplice , come la sua capacità di
rapportarsi e di amare profondamente ciò per
cui ha profuso tempo ed energie senza
risparmiarsi: l’informazione.
Per Lui un grande amore; per noi una
testimonianza. Una persona che colleghi ed
amici non dimenticheranno e che questa
Amministrazione fa propria nei sentimenti
perché espressione della dedizione e carattere
identitari della Comunità a cui appartiene.”

Il Sindaco

FOTO ABMREPORT

CRAL. RINNOVATO L’ORGANISMO PER LA PROMOZIONE DELLA SOCIALIZZAZIONE TRA I DIPENDENTI MUNICIPALI


Il CRAL del Comune di Castrovillari ha rinnovato il proprio
organismo e si prepara a svolgere tutte quelle attività volte
alla socializzazione degli aderenti.
In occasione della tradizionale festa di San Giuseppe, lunedì
19 marzo, presenterà ai soci, in via dell’Industria, dove
hanno sede i locali che lo ospitano, il nuovo consiglio
direttivo.
Questo è costituito da Carmine Martino, in qualità di
presidente, Giusy Pugliese, vice presidente, Giovanni
Malagrinò, tesoriere, Carmelina Greco, segretario, da
Adriana Il Grande e Gianni Donadio nelle vesti di consiglieri.
Le cariche sono state attribuite all’unanimità nella prima
riunione dell’organismo dopo l’elezione dei rappresentanti
che è stata particolarmente partecipata.  
“L’azione del Cral – ha dichiarato il presidente , Martino
– oltre a promuovere attività ludiche, sportive e culturali,
per una maggiore e migliore socializzazione dei dipendenti
dell’Ente locale in seno e fuori la struttura, è per sviluppare 
dinamismi che, nel tempo libero, possono aiutare a creare
quei vincoli,  fondamentali per una migliore vivibilità e
crescita sociale sul posto di lavoro e nell’interesse della
propria città. Con tali intendimenti – aggiunge e precisa-
desideriamo continuare, portando avanti, attraverso il 
CRAL, questa tensione umana sempre più importante anche
se labile in un mondo contrassegnato da individualismo. Da
qui l’interesse di allargare il campo d’azione e
l’indispensabile coinvolgimento al fine di rendere al meglio
questo desiderio e  volontà di suscitare il bisogno, sempre
più diffuso, ma tacito, di ritornare alla fisicità e gioiosità di
una vita di relazione.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

venerdì 16 marzo 2018

Rinnovo esenzioni sanitarie , anticipate al 13 marzo


Il direttore di Distretto  Esaro Pollino Dott. Francesco di Leone di concerto con il Dirigente medico Dott.
Mario Mortati ha attivato le procedure, dopo opportuna  autorizzazione della Direzione sanitaria aziendale,
relative al rinnovo delle esenzioni per reddito e stato di disoccupazione codice E02. La possibilità di rinnovo
è stata anticipata al 13 marzo 2018 e non dal 01 Aprile 2018, ciò facilita l’accesso degli utenti agli uffici
distrettuali preposti riducendo i disagi degli anni precedenti. Non più  code e tempi d’attesa  lunghi per i
cittadini ma la possibilità di accedere con maggiore facilità ai servizi forniti. Come per gli anni precedenti
per l’istruttoria delle pratiche è possibile rivolgersi anche ai sindacati confederali pensionati CGIL –CISL-UIL
sottoscrittori di apposito protocollo d’intesa di Cosenza

Il sindaco LoPolito precisa sulla questione ospedale

“La reazione degli esponenti delle Liste Civiche cittadine, dopo
l’iniziativa del Sindaco di Castrovillari, è tipico “dei bambini a cui
hanno rotto il giocattolino”.
Questo primo cittadino ha nei giorni scorsi, per scritto,  posto al
centro dell’Agenda politica della comunità e del territorio il problema
dell’Ospedale di Castrovillari e di tutte le criticità riscontrate a
seguito dei vari incontri effettuati anche presso lo stesso
Nosocomio.
Lo ha fatto in qualità di presidente del Comitato Territoriale per la
Difesa dell’Ospedale, costituito con delibera di Consiglio comunale 
n.40 del 3 novembre 2015.
L’attenzione sul problema, poi, è fondamentale precisare,  non è
stata avanzata ad un gruppo ristretto di amici ma, direttamente,  al
Direttore dell’ASP di Cosenza, al Direttore dell’Ospedale di
Castrovillari, alle Associazioni che fanno parte del Comitato ed ai
Sindaci del Territorio.
Lo sanno molto bene Due dei tre rappresentanti delle Liste Civiche
che, in quanto componenti del Comitato Territoriale, hanno ricevuto
una comunicazione scritta da parte di questo Sindaco ben 5 giorni
prima della loro estemporanea richiesta, al presidente del Consiglio
comunale, che duplicava l’analoga già avanzata, sempre dal primo
cittadino di Castrovillari, a seguito  dell’iniziativa intrapresa.
A Chi giova, allora, alla vigilia di una battaglia politica importante,
indebolire, attaccandolo, la posizione di questo Sindaco quando ,
per la imprescindibile difesa della Salute, è necessaria, invece, una
unità sostanziale senza alcuna colorazione politica?
Infine sono fondamentali due precisazioni. La prima è che
l’Amministrazione comunale ha partecipato, compatta, ad ogni
iniziativa a difesa dell’Ospedale, anche organizzata da altre forze
politiche. E tanto dovrebbe  ricordarlo un esponente delle Civiche
che, in un’occasione, alla presenza del Vescovo della Diocesi di
Cassano all’Jonio, ha allontanato un amministratore  della Giunta
municipale perché non poteva stare in prima fila.
Secondo: è strano che i rappresentanti delle Civiche  rammentino la
presenza del Direttore dell’ASP in altre realtà territoriali e
dimentichino quella dello stesso nella nostra città allorché, chiamato
a verificare sul posto le problematiche del Nosocomio del
capoluogo del Pollino, venne “rapito”, per circa mezz’ora, al fine di
discutere di problematiche individuali, mentre tutto il resto del
Comitato attendeva, paziente, dinanzi il bar dell’Ospedale.
Da ultimo l’invito pressante a mettere da parte i personalismi, quelli
che hanno ucciso ed ammazzano questo Territorio, e unire le Forze
su obiettivi comuni , quali quelli per la difesa della salute.”

Castrovillari 15 marzo 2018

Il Sindaco di Castrovillari
f.to Domenico Lo Polito

CAMPIONATI ITALIANI DI CORSA CAMPESTRE. C'E' ANCHE LA CORRICASTROVILLARI


Si sono corsi a Gubbio i Campionati italiani di corsa campestre. Lungo il perimetro del teatro romano della città umbra un percorso di circa 2km ad anello ha accolto le migliori società italiane, giunte dopo la fase di qualificazione che le ha viste impegnate sui rispettivi contesti di gara regionali. La pioggia incessante ha reso il percorso pieno di fango, regalando spettacolo agli spettatori presenti. A rappresentare la Calabria, sia in campo femminile che maschile, c'erano gli atleti dell'Asd CorriCastrovillari del presidente Gianfranco Milanese. 

Al via per la categoria femminile c'erano 227 atlete che si sono contese il primato sugli 8 km previsti. La miglior prestazione di squadra per i colori sociali è arrivata da Valentina Maiolino (179° posto) seguita a sole due posizione da Letizia Spingola. Paula Dominguez Teresa al suo esordio in una manifestazione del genere ha chiuso al 212° posto. La somma del punteggio delle 3 atlete ha permesso alla società Castrovillerese di classificarsi al 45º posto di categoria.  Nella gara maschile, disputata sulla lunghezza dei 10 km, con 325 atleti al via, buona prova del già più volte Campione Italiano Marco Barbuscio che ha chiuso al 168º posto seguito al 236º dall’ex maglia azzurra su pista Antonio Amodeo. Al 269º posto il neo acquisto Salvatore Arena, al 274º posto Umberto Marino seguito da Michele Spingola al 282º posto. Questi risultati hanno permesso all’Asd CorriCastrovillari di classificarsi 53º posto tra le società italiane.

giovedì 15 marzo 2018

Tutela e Rispetto ambientale in un'iniziativa del Lions Club

TUTELA E RISPETTO AMBIENTALE IN PRIMO PIANO.
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA PARTECIPATO ALLA INIZIATIVA CONCLUSIVA
DEL LIONS CLUB SU SERVICE E TERRITORIO

Il Sindaco e l’Assessore all’ambiente del Comune di Castrovillari, rispettivamente Domenico
Lo Polito e Pasquale Pace hanno preso parte, l’altra mattina, nella Scuola Media “ Enrico De
Nicola”, all’iniziativa conclusiva del progetto “Service e Territorio” promosso dal Lions Club
Castrovillari in collaborazione con il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità di Cosenza e
l’Amministrazione Comunale di Castrovillari, impegnati, in sinergia, in questa
sensibilizzazione a più voci a difesa e promozione dell’umana dimora.
“Una preoccupazione- hanno sottolineato gli amministratori a margine dell’incontro ,
elogiando, tra l’altro, l’azione dei soggetti organizzanti e promuoventi –
fondamentale quanto importante in un mondo bisognoso di attenzioni, prevenzioni e cura per
essere tramandato e che vede anche l’Amministrazione comunale di Castrovillari sensibile
quanto impegnata con le proprie azioni e tensioni, insieme ad altri autorevoli soggetti, in
un’opera encomiabile, sempre più sentita ed avvertita trasversalmente nell’intero corpo
sociale, per educare  all’amore ed al rispetto della Terra e delle sue creature.”
Il “service” dei Lions – è stato spiegato- ha visto impegnati il personale dei Carabinieri
Forestali  in una assidua campagna di sensibilizzazione sui problemi legati all’ambiente
attraverso una serie di incontri con le prime classi della Scuola Secondaria di 1° Grado di
Castrovillari - guidata dal  dirigente  scolastico  Gianmarco  D’Ambrosio che è intervenuto
alla manifestazione dando il proprio contributo- , durante i quali si sono affrontati i temi di
legalità, biodiversità ed educazione ambientale . Il progetto, legato ad un concorso artistico,
ha visto vincitrice la Classe I° L. I lavori sono stati giudicati da una commissione che li ha
valutati secondo criteri specifici. Oltre alla classe vincitrice è stata conferita anche una
“Menzione speciale” alla classe I° C. Fattori che hanno sottolineato , con forza,  la capacità
della scuola tutta, tra discenti, docenti, personale  e dirigente, di saper interloquire con
questi temi civici, sensibili ed educativi, fondamentali per ogni città e Territorio che si rispetti
e che sono interessati ad accompagnare, con attenzione, la crescita del proprio patrimonio,
bene comune vitale ed indispensabile da proteggere.
A premiare i vincitori, a cui è stato consegnato anche un portachiavi ricordo,  realizzato dalle
maestranze dei Carabinieri Forestali, il Ten. Col. Gaetano Gorpia, Comandante del
Raggruppamento Biodiversità di Cosenza e il Presidente del Lions Michele Martinisi. Presenti,
tra gli altri, il comandante della stazione Carabinieri M.llo Sup Martines ed il  Comandante
Stazione Carabinieri Forestali M.llo Melfi .
I due elaborati premiati verranno realizzati in legno ed adeguatamente posizionati presso la
villetta comunale situata in via XX settembre, precedentemente intitolata a Melvin Jones
fondatore dei Lions Clubs, in una apposita cerimonia che si terrà il prossimo 21 Marzo per
salutare l’arrivo della primavera.
La valenza di  tali percorsi virtuosi che accomunano sotto gli stessi intendi formativi ed
educativi le Amministrazioni Comunali, le Associazioni e le Forze dell’Ordine- è stato
sottolineato -, fanno sperare in un futuro migliore, in cui le nuove generazioni dovranno
essere, ancor più,  i veri custodi dell’ambiente che ci accoglie. Da qui l’importanza di un
nuovo e più adeguato rapporto uomo-ambiente, nel quale la persona si concepisca come
custode – amministratore dell’ambiente e delle relative risorse e come  centro di
elaborazione per una più corretta gestione dell’ambiente  per un globale miglioramento della
qualità della vita.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

I NODI DELL’ OSPEDALE DI CASTROVILLARI VENGONO AL PETTINE

COMUNICATO STAMPA

Il Sindaco di Castrovillari ha inviato una nota ai componenti la Commissione speciale Sanità
(comprendente Associazioni e rappresentanti politici) e ai Sindaci del territorio, denunciando
la gravissima situazione dell’Ospedale di Castrovillari e minacciando manifestazioni popolari
e esposti alla Procura, qualora il Direttore Generale non dia soddisfacenti risposte
nell’incontro fissato per lunedì 19.
Meglio tardi che mai, verrebbe da dire. Il Sindaco che ha sempre giustificato e sostenuto, nei
fatti, le scelte dell’ASP, bollando come allarmisti e incompetenti i Consiglieri Comunali delle
Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione” e boicottando tante iniziative promosse dal
Comitato dalle Associazioni a tutela dell’Ospedale e della sanità del territorio, finalmente si
sveglia e si ricrede sui metodi e nel merito.
Soltanto che quanto da lui proposto è inconsistente e insoddisfacente. Nel merito e nel
metodo.
Non possiamo continuare ad andare a Cosenza col cappello in mano, riportandolo indietro
pieno solo di chiacchiere e promesse. Mai mantenute.
Castrovillari e i Castrovillaresi devono essere pienamente informati e poter dire la loro agli
Amministratori tutti. E TUTTI gli Amministratori, insieme, devono decidere una linea comune.
La tutela della salute non può essere un obiettivo di parte. Basta con le riunioni ristrette e
inconcludenti, alla “volemose bene”.
Per una volta, il Direttore Generale, Mauro, venga lui a Castrovillari, a rendere conto e a dare
risposte. Come ha già fatto in tanti altri Comuni, da Lungro ad Acri, sullo Jonio e sul Tirreno. O
a Castrovillari non riconosce dignità sufficiente per un intervento  pubblico?
Per questi e tanti altri motivi, i rappresentanti delle Liste Civiche di “Solidarietà e
Partecipazione” hanno già chiesto un Consiglio comunale urgente, aperto e con la
partecipazione del Direttore Mauro, sulla intollerabile situazione dell’Ospedale.
Noi sappiamo bene come si fanno le mobilitazioni. L’informazione e il coinvolgimento
popolare ne sono parte imprescindibile, oltre che insostituibile debito di democrazia.
Senza lottare non otterremo nulla e senza l’appoggio della popolazione non rappresentiamo
niente.

I Consiglieri Comunali delle Liste Civiche
di “Solidarietà e Partecipazione”

mercoledì 14 marzo 2018

VERSO LA 26^EDIZIONE DELLE FUCARINE DI SAN GIUSEPPE.

DOMENICA SERA
L’ACCENSIONE DELLE FASCINE NEI QUARTIERI

Nel capoluogo del Pollino la sera del 18 marzo si celebrerà la 26^
edizione delle “Fucarin’i San Giseppu e della Sagra d’i laghin’e
ciciri” grazie alla consueta organizzazione dell’Associazione
Culturale Gruppo Folclorico “Città di Castrovillari” ed al patrocinio
dell’Amministrazione municipale.
Nell’ambito della manifestazione si gioca anche  la 24 edizione  del
Torneo di Calcio Memorial “ Giovanni Visciglia”.
L’appuntamento  si avvale del coinvolgimento dei quartieri. Per
l’occasione l’Amministrazione comunale ha disposto un premio di
500euro da devolvere al quartiere vincitore che lo stesso utilizzerà
per un’opera da realizzare o in beneficenza per scopi umanitari. Sui
quartieri concorrenti deciderà  un’apposita commissione che
assegnerà il Trofeo e il premio, conferendo targhe ed attestati di
partecipazione.
“L’iniziativa- assicurano dall’organizzazione- richiamerà gente,
dando l’idea di una comunità legata alla sua identità.”
“La serata- aggiunge Antonio Notaro, presidente dell’Associazione
Culturale Gruppo Folklorico Città di Castrovillari- dà l’opportunità
agli abitanti d’incontrarsi, richiamando una convivialità semplice,
senza perdere di vista l’espressione delle tensioni e dei loro vissuti
in cui l’assetto sociale viene suscitato”.
Degna d’attenzione sarà anche la sagra “D’i Laghini e ciciri” con
degustazioni, offerte tra animazioni, appositamente pensate.
L’appuntamento rappresenta il desiderio e la capacità dei cittadini
di voler essere ancora interpreti di questi momenti che valorizzano
quelle forme di ritualità che persistono all’interno della tradizione
per perpetuare la Cultura del Territorio. Con queste motivazioni
l’Amministrazione comunale e l’Associazione Culturale Gruppo
Folclorico “Città di Castrovillari” coinvolgono i rioni e la città.

’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
  (g.br.)

Corso di primo soccorso animali feriti, tutto pronto per la VI edizione

Si svolgerà sabato 7 aprile 2018 la sesta edizione del “corso di primo soccorso animali feriti”. Il corso formativo è organizzato dalGruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari ” in collaborazione con l’Ente di formazione EFAL Castrovillari. Si tratta di un corso formativo su come comportarsi nelle emergenze che possono riguardare il proprio animale domestico o un animale randagio. Imparare a gestire un’emergenza intervenendo tempestivamente nell’attesa del veterinario è molto importante.Certe nozioni di primo soccorso poi possono rivelarsi utili, non solo per il proprietario ma anche nei confronti dei cani e gatti randagi che, giornalmente, sono vittime di incidenti. Il corso, che si svolgerà presso il centro Efal di Castrovillari dalle 16.30 alle 20 del 7 aprile 2018,avrà come relatore il dott. Francesco Spanò, medico veterinario di Castrovillari. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Per partecipare è necessaria la prenotazione contattando uno dei seguenti numeri: 340.4187311 – 347.1959887 – 388.1709734; e-mail: passioneanimali@hotmail.it .

martedì 13 marzo 2018

MARATHON DEGLI ARAGONESI. APERTE LE ISCRIZIONI ALLA CORSA IN MOUNTAIN BIKE


Ritorna la gran fondo organizzata dall’Asd Ciclistica Castrovillari con tante novità per l’edizione 2018. Resta la salita dell’Imperticata, salita che caratterizza la gara, ma si parte di Frascineto con 25km di nuovo tracciato. 

La sfida di gambe e sudore, sulle ripide pendenze dell'Imperticata, ci sarà sempre. Ma la Marathon degli Aragonesi, organizzata dall'Asd Ciclistica Castrovillari, porta con se tante novità nell'edizione 2018 prevista per il 3 giugno. Innanzitutto la nuova location della cittadella di arrivo e partenza. I tantissimi atleti che saranno protagonisti della nuova edizione della gara di mountain bike nel Parco Nazionale del Pollino si ritroveranno nello spazio messo a disposizione dal Comune di Frascineto. Una novità che si muove nella direttiva di voler promuovere, con la gara che attrae centinaia di atleti da tutta Italia, i centri e le bellezze culturali e naturalistiche dei comuni toccati dalla gara valevole per il Trofeo dei Parchi Naturali.

La nuova presidenza del sodalizio, guidata da quest'anno da Nardo Leogrande ha accolto l'invito dell'amministrazione comunale arbereshe, già protagonista del percorso proprio per l'Imperticata, che da quest'anno si intesta anche la partenza e l'arrivo della gara che ha un fascino tutto particolare. Questo cambio di partenza ha permesso agli organizzatori di ridisegnare il percorso di gara che nei primi 25km sarà completamente diverso rispetto al passato, portando gli atleti ad immergersi in un nuovo contesto dell'area protetta, caratterizzando la gara con nuovi scenari naturali che sono il vero biglietto da visita di questa competizione.

Nel nuovo tracciato sarà inserito un single track inedito denominato "Il giardino delle rocce" con il quale gli atleti si dovranno cimentare sfruttando al meglio le capacità tecniche del percorso per provare a tagliare per primi il traguardo.

Dal 15 marzo partono le iscrizioni ufficiali alla corsa del 3 giugno 2018. Anche quest'anno ci si attende il pienone di appassionati. La Marathon degli Aragonesi è già pronta per regalare emozioni, raccontando, su due ruote, un territorio unico.

______________________

Ufficio stampa Marathon degli Aragonesi: Vincenzo Alvaro

RIGOLETTO. LA PROVA GENERALE DELL’OPERA APERTA ALLE SCUOLE

L'ORCHESTRA DI FIATI SEMPRE PIU' STRUMENTO FORMATIVO PER LE GIOVANI GENERAZIONI

La prova generale del Rigoletto, l'opera in tre atti di Giuseppe Verdi, che l'Orchestra di Fiati di Morano si prepara ad eseguire presso l'Auditorium "Massimo Troisi" di Morano Calabro il 17 e 18 marzo sarà aperta alle scuole della città e del comprensorio.

La matinée assume dunque un doppio valore: culturale, perchè offrirà a giovanissimi studenti un momento per ascoltare un'opera, artistico-didattico perchè permette ai giovani musicisti di sperimentare (a poche ore da debutto) i tempi e le fasi dello spettacolo che li vedrà protagonisti in due appuntamenti serali che si annunciano sold out. Cresce l'attesa per il collettivo di giovani musicisti diretti dal maestro Massimo Celiberto e che da vent'anni rappresenta un momento di alta socialità ed educazione musicale per tanti ragazzi e ragazze che crescono tra le fila del sodalizio presieduto da Leonardo Di Luca.

Una storia lunga ed appassionante iniziata da un gruppo di appassionati e che oggi è divenuta una realtà consolidata capace di offrire momenti di spettacolo in giro per l'Italia ed all'estero.

In questa settimana che prepara al grande evento musicale, inserito nel cartellone della rassegna comunale "Teatro e Musica" (come spettacolo fuori abbonamento) patrocinata dal Comune di Morano Calabro ed organizzata dall'associazione culturale "L'allegra ribalta" in collaborazione con l'Orchestra di Fiati di Morano Calabro, spazio anche ad un approfondimento convegnistico sulla figura di Giuseppe Verdi ed il Risorgimento. Proprio per contestualizzare l'esecuzione di un'opera in un più ampio spettro culturale, che è la vera natura delle tante performance dell'orchestra moranese. Poi il 17 marzo (alle ore 20.30) e 18 marzo (ore 19.30) presso l'Auditorium "Massimo Troisi" di Morano Calabro le giovani promesse musicali della città si preparano a debuttare con l'opera Rigoletto di Verdi, per far rivivere la trama di un'opera che offre una combinazione di ricchezza melodica e potenza drammatica che fonde insieme passione, tradimento, amore e vendetta. L'attività culturale, finanziata con l'Azione 3 tipologia A degli interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali e per la qualificazione ed il rafforzamento dell'attuale offerta culturale presente in Calabria, vedrà coinvolto anche il coro lirico "Francesco Cilea" di Reggio Calabria.

 Per le prenotazioni "Au rendez-vous" in Via Maddalena di Di Leo Immacolata o contattare i numeri 329.2160645/345.3160095/324.8245107.

____________________

UFFICIO STAMPA

AVI COMMUNICATION

lunedì 12 marzo 2018

SALA CONSILIARE PIENA PER MASSIMO MISITI. SARÒ PRESENZA COSTANTE DI QUESTO TERRITORIO.


Una sala consiliare gremita ha accolto Il neo deputato Massimo Misiti , nella prima tappa post-elezioni che lo ha visto partire proprio da Castrovillari .

Il candidato pentastellato eletto nel collegio uninominale Castrovillari Paola ha voluto ringraziare personalmente i castrovillaresi per la fiducia che hanno riposto in lui e nel Movimento 5 Stelle.

"Un risultato storico che può essere contraccambiato soltanto con una presenza costante di noi portavoce sul territorio , creando quel filo diretto con il Parlamento che riavvicini la gente alla buona politica".

"Vedere la gente interessata alle nostre proposte e partecipare a questi incontri pubblici è già di per sè una vittoria , che bisogna coltivare e trasformare in energia per risolvere i problemi di questo territorio"

L'incontro pubblico moderato dagli attivisti del meetup "Castrovillari a 5 stelle" ha avuto come temi, oltre ai ringraziamenti post elezioni, le lotte che ci saranno da affrontare in tema nazionale e locale con un'attenzione particolare alla questione sanità.

Gli attivisti del meetup hanno colto l'occasione per invitare tutti i cittadini che hanno a cuore le sorti ed i problemi di questa città ad avvicinarsi al meetup come assemblea pubblica di cittadini interessati alle sorti del proprio territorio e dei propri cari.

Gli attivisti ringraziano l'amministrazione comunale per la disponibilità a far svolgere l'evento E ringraziano gli attivisti di Altomonte, Morano Calabro e Lungro per il supporto e la partecipazione alle iniziative.

MeetUp CASTROVILLARI A 5 STELLE

BEPPE BRAIDA … IN PRIMAFILA a Mormanno

“ITALIANI.IT” di Beppe Braida, chiude il cartellone di “Primafila”, la Rassegna di
Teatro e Musica organizzata da “Novecento Teatri” per la direzione artistica di Benedetto
Castriota. L’appuntamento è per sabato 17 marzo con inizio alle ore 21,30 al All’Auditorium
Comunale di Mormanno. Bebbe Braida, torinese, cabarettista ed attore dal 1989; è riuscito a
ritagliarsi un posto di tutto rispetto nel mondo della comicità italiana grazie alla sua verve tagliente
e irriverente che da sempre lo ha contraddistinto. Il grande pubblico lo apprezza a Zelig dove è uno
dei protagonisti principali dal 2004 e fino all’ultima edizione,in cui grazie al ruolo di giornalista Tv
comico e ai suoi fortunati tormentoni (celebre il suo ATTENTATOO!), si ritaglia un ruolo di tutto
rispetto tra i nuovi comici del panorama italiano. Se ne accorge anche Antonio Ricci il padre del più
famoso tg satirico, che lo chiama a condurre per una puntata Striscia la Notizia e lo invita a
realizzare diversi siparietti improvvisati con il direttore del Tg 4 Emilio Fede, suo bersaglio
preferito. Una comicità a 360 gradi, fatta di improvvisazione e intrattenimento che gli aprono la
porta principale di Colorado, la trasmissione comica di Italia Uno, che  lo ha voluto come
presentatore del fortunato format, scoprendo così anche le doti di presentatore e capocomico. .
“Italiani.it. parla della creduloneria degli italiani – dice il comico torinese - . Noi, in Italia, abbiamo
un sistema informativo che, ci prende spesso per i fondelli e siamo portati a credere a tutto ciò che
ci dicono. Diciamocelo: viviamo in un paese un po' bislacco. È un paese strano”.
I  biglietti potranno essere  acquistati  anche online su www.ticketwebonline.com.  Ulteriori
informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento . POSTO UNICO 10
euro.
Primafila  gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di
Castrovillari, Cassano J. Morano C. e Mormanno.

Ufficio Stampa
ARCA COMMUNICATION

sabato 10 marzo 2018

SARACENA WINE FESTIVAL, AL VIA IL PIÙ GRANDE EVENTO DEDICATO AI VINI CALABRESI

L’evento nel borgo del Pollino famoso per il Moscato, presidio Slow Food, si svolgerà dal 23 al 25 marzo con degustazioni, incontri e laboratori che vedranno protagonisti grandi nomi del giornalismo italiano enogastronomico ed esperti di settore. Visite alle aziende del territorio. Un borgo intero coinvolto nel più grande evento dei vini calabresi.

Il borgo di Saracena, paese del Pollino famoso per il Moscato oggi presidio Slow Food e simbolo di cultura e tradizione vitivinicola antichissima, per tre giorni diventa la casa del vino calabrese. Dal 23 al 25 marzo la nona edizione del Saracena Wine Festival si propone come momento importante di confronto ed incontro tra le realtà produttive della Calabria, giornalisti di settore tra i più importanti del panorama italiano, le istituzioni, i consorzi del vino calabrese, le reti di produttori, la filiera agroalimentare, gli chef della scena contemporanea della cucina calabrese. Un grande spazio di contenuti arricchito da degustazioni tecniche, banchi d’assaggio dedicati alle realtà produttive del vino in Calabria inserite nella splendida cornice della Pinacoteca “Andrea Alfano” (che raccoglie la più importante presenza di opere del ‘900 meridionale)  all’interno di Palazzo Mastromarchi, tanti eventi collaterali che animeranno il borgo di Saracena. Una grande festa di comunità dedicata al vino ed ai suoi protagonisti.

Ad inaugurare l’intenso programma sarà la più grande degustazione mai avvenuta prima d’ora dedicata al Moscato Passito di Saracena che vedrà protagonisti 8 vini a confronto in una degustazione guidata da Marco Sabellico, prestigiosa firma del Gambero Rosso (ingresso su prenotazione) in programma alle ore 17.30 di venerdì 23 marzo, seguita dalla degustazione “Esplorazioni e meditazioni intorno alla natura del vino artigianale” prevista per le ore 19.00 curata da Gae Saccoccio wine philosopher responsabile di naturadellecose.com. In serata alle ore 20.00la cena tributo al Moscato e alla Podolica Calabrese a cura degli chef Gennaro Di Pace, Antonio Biafora, Emanuele Lecce, Nino Rossicon il contributo di Filomena Palmieri nella splendida cornice di Palazzo Mastromarchiche diventerà un affascinante ristorante (evento su prenotazione). Nel cuore del centro storico, sempre a partire dalle ore 20.00, per le strade, gli slarghi e le viuzze si animeranno punti ristoro con mangiari di strada, le osterie casalinghe, le degustazioni itineranti regalando il fascino di un borgo tutto da scoprire. Alle ore 22.00 i Coltivatori di Musica – Resistenza Gastrofonica Viaggianteoffriranno la loro performance musical culinaria al pubblico della prima serata del SWF.

Intenso di appuntamenti tecnici il carnet della seconda giornata del festival dedicato al vino. Si parte alle ore 16.00 con un’incursione delle birre artigianali calabresi nel palinsesto dell’evento. “Il vino ospita la birra”, degustazione curata da Manila Benedetto, esperta di birra, degustatrice e giudice di concorsi internazionali, proporrà un viaggio nei territori del vino calabrese attraverso 8 produzioni brassicole regionali di Pollino, Cirò, Savuto e Locride (prenotazione obbligatoria).

Sarà Luciano Pignataro, giornalista de “Il Mattino” e direttore del blog “Lucianopignataro.it”, profondo conoscitore della realtà vitivinicola del Sud, a coordinare l’incontro su “Il vino calabrese, la grande nicchia”, spazio di dialogo e confronto con produttori e istituzioni regionali. L’appuntamento sarà alle ore 17.30 di Sabato 24 marzo all’interno di Palazzo Mastromarchi. Alle ore 19.00 Daniele Cernilli, direttore di Doctorwine.it, sempre a Palazzo Mastromachi condurrà la degustazione guidata che vedrà insieme 8 vini ambasciatori della produzione del vino calabrese (evento con prenotazione obbligatoria). A seguire nel centro storico si animeranno punti ristoro con mangiari di strada, le osterie casalinghe, le degustazioni itineranti. La serata si concluderà con il concerto degli Après La Classe.

Domenica 25 marzo, invece, la giornata sarà dedicata alle produzioni agroalimentari con un focus culturale al mattino. Alle ore 11.30 nella Sala consiliare del Comune di Saracena Piero Sardo, presidente della Fondazione Biodiversità di Slow Food, presenterà il suo libro sui Formaggi naturali al quale parteciperanno Nicola Fiorita, presidente regionale di Slow Food e Lenin Montesanto, fiduciario della condotta Slow Food Pollino Sibaritide Arberia versante jonico cosentino. Nel pomeriggio, a Palazzo Mastromarchi, focus sui Presidi italiani del passito ed i formaggi naturali a partire dalle ore 16.00Luciano Pignataro e Piero Sardoaccompagneranno il pubblico nella degustazione guidata che mette a confronto 4 Presidi Slow Food (Moscato di Saracena, Moscato Passito di Strevi, Vino Santo affumicato della Valle del Tevere e il Vino Santo Trentino) abbinati a una selezione di formaggi naturali (evento con prenotazione obbligatoria). Salvatore Ciociola, ufficio nazionale dei Presidi Slow Food, e Alberto Carpino, responsabile regionale Presidi Slow Food chiuderanno, alle ore 18.30 presso Palazzo Mastromarchi, l’intenso programma della tre giorni del Swf con la degustazione dedicata al Presidio dell’Olio Italiano per la Calabria, degustando 4 oli calabresi già presidio Slow Food.

Ogni giorno presso Palazzo Mastromarchi i banchi d’assaggio dedicati ai consorzi vitivinicoli ed una selezione di aziende calabresi saranno aperti dalle ore 16.30 alle 21.00 (solo domenica 25 marzo fino alle 20.00). In più si organizzano degustazioni private e visite guidate presso le aziende di Saracena e del territorio. Il professore Vincenzo De Marco si occuperà (su prenotazione ed in forma gratuita) di accompagnare gruppi alla visita guidata della Pinacoteca comunale di Palazzo Mastromarchi. Spazio anche alla degustazione di sigari toscani a cura del Club Amici del Toscano. Sul manifesto dell’edizione 2018 del Saracena Wine Festival l’illustrazione di Giovanni Pierantoni.

L’evento è finanziato dalla Regione Calabriacon il fondo dedicato agli eventi culturali e vede la partecipazione di importanti partnership del comparto agroalimentare come l’Enoteca Regionale della Calabria, i Consorzi di Tutela dei vini Terre di Cosenza e Cirò e Melissa, la rete Vigne del Greco di Bianco, l’Associazione Produttori Moscato di Saracena, la delegazione calabrese della FIVI – Federazione Italiana Vignaioli IndipendentiSlow Food Pollino Sibaritide Arberia, il Centro per la Valorizzazione dell’Agroalimentare MeridionaleAprozoo e i Produttori del Presidio della Podolica e la straordinaria partecipazione della Fondazione Internazionale Slow Food per la Biodiversità. Realizzato grazie alla partnership tecnica di Vinocalabrese.it, Il Gusto della Passione, e la delegazione calabrese del Movimento Turismo Vino.

venerdì 9 marzo 2018

MASSIMO MISITI (M5S) IN CITTÀ PER RINGRAZIARE I CASTROVILLARESI 


Alla luce del grande successo elettorale registrato in città per il Movimento 5 stelle, il MeetUP locale “Castrovillari a 5 stelle” ha organizzato un incontro con il neo Deputato Massimo Misiti, eletto nel colleggio Uninominale  Castrovillari-Paola.

Domenica 11 marzo presso la Sala Consiliare, sita a palazzo di città, il Portavoce dei cittadini neoeletto, ringrazierà i castrovillaresi per aver affermato con decizione la loro volontà di cambiamento rispetto al vecchio metodo di fare politica, un nuovo inizio di un percorso che vede il cittadino al centro della politica.

L'appuntamento è per Domenica 11 marzo alle ore 17:30, gli attivisti del MeetUp di Castrovillari invitano tutti i cittadini a partecipare all'incontro sottolineando l'importanza di partecipare alla vita politica per progettare il futuro di questa nostra terra, ridisegnando una politica che veda al centro delle istituzioni il cittadino attivo.

MEETUP CASTROVILLARI A 5 STELLE 

 

giovedì 8 marzo 2018

RINVIATO LO SPETTACOLO DI SIMONA MARCHINI E PAOLO RESTANI

E’ stato rinviato al 13 di aprile lo spettacolo musicale con Simona
Marchini e Paolo Restani“ Croce e Delizia Signora Mia...” previsto per sabato 10 di
Marzo al Teatro Sybaris di Castrovillari ed  inserito nel cartellone della  XVII
Stagione Teatrale Comunale organizzata in collaborazione con la Sinfony & Sinfony

Ufficio Stampa
ARCA COMMUNICATION

martedì 6 marzo 2018

Il ponte Salerni chiuso al transito pedonale


Da domani, mercoledì 7 marzo, a partire dalle ore 10, e per
i successivi 10 giorni, verrà interdetto il transito , anche
pedonale, sul ponte Salerni, all’entrata di Castrovillari.
Lo rende noto l’Amministrazione comunale ricordando che “
tale chiusura è stata disposta con apposita ordinanza,
necessaria a consentire l’ultimazione dei lavori, anche di
quelli ulteriori per i quali vi è stata   disponibilità di risorse
finanziarie autorizzate dalla Regione Calabria.”
“Le opere, per le quali urge la chiusura al transito pedonale,
interesseranno- spiega ancora l’Amministrazione - 
l’impalcato (la parte superiore del ponte).”
Ci si augura , comunque- viene aggiunto-,   che tale parte
di lavorazione possa concludersi prima dei 10 giorni
preventivati. In questo caso verrà emesso un nuovo
comunicato di riapertura del transito pedonale.
Durante tale periodo d’interdizione si consiglia , sempre per
il transito pedonale,  di adoperare, per motivi di sicurezza
del pedone, il ponte di via Caldora, nei pressi delle poste, a
nord della città.
“Gli interventi cumulativi, compresi anche quelli nuovi
ulteriormente finanziati- ricorda l’Amministrazione- ,
dureranno complessivamente 90 giorni. A tal proposito  si
precisa , però, che la chiusura al transito pedonale è
limitata ai soli 10 giorni- sottolineano concludendo gli
amministratori-, soprattutto perché le altre lavorazioni
interesseranno ulteriori parti del ponte.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

SIMONA MARCHINI E PAOLO RESTANI In …“ Croce e Delizia Signora Mia...”

Penultimo appuntamento della XVII Stagione Teatrale Comunale organizzata in
collaborazione con la Sinfony & Sinfony per la direzione artistica di Benedetto Castriota. In
scena al Teatro Sybaris, sabato 10 marzo, con inizio alle ore 21,00, “ Croce e Delizia Signora
Mia...” lo spettacolo musicale con Simona Marchini e Paolo Restani che raccontano   tre storie
appassionanti (Traviata, Rigoletto, Trovatore), la cosiddetta trilogia popolare. Simona Marchini e la
sua verve ironica ed elegante; Paolo Restani che descrive al pianoforte temi verdiani attraverso la
parafrasi di Liszt.  Un  connubio audace su una materia che risuona nel profondo di ognuno di noi,
su un genere denso di storia e di identità culturale.
Simona Marchini. La prima proposta professionale le arrivò da Elio Petri, quando aveva sedici
anni, successivamente una cara amica, Delia Scala, la introduce nel mondo dello spettacolo.  Nel
corso degli anni si è andata sempre più orientando verso il teatro. Ha raggiunto grande popolarità
con la partecipazione, nel 1985, al programma di Renzo Arbore "Quelli della notte". La filmografia
di Simona Marchini è davvero numerosa.
Paolo Restani. Allievo fino al 1984 di Vincenzo Vitale, si è successivamente perfezionato con
Gerhard Oppitz all'Hochschule für Musik und Theater di Monaco di Baviera. Dopo il debutto in
recital nell'83 all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, viene scritturato dai maggiori
teatri italiani. Tra i riconoscimenti, di particolare rilievo quelli ottenuti in Sud-America (dove si reca
ogni anno): l'Associazione della critica argentina lo premia nel 2005 come miglior interprete
dell'anno e, nel 2011, con il Quartetto d'archi della Scala, come miglior ensemble.

Per prenotazioni spettacoli www.tictewebonline.com oppure Sinfony & Sinfony 0981.48.90.08
– Deny music 0981.27.084

Ufficio Stampa
ARCA COMMUNICATION                                                                  

lunedì 5 marzo 2018

Il Movimento 5 stelle stravince a Castrovillari

Castrovillari conferma il Trend Nazionale che vede vincere il MoVimento 5 Stelle.
Per quanto riguarda le votazioni al Senato a sezioni totalmente scrutinate il dato definitivo porta il movimento al 47,98% Per un totale di 4706 voti che premia il candidato uninominale Nicola Morra con 4849 voti che equivalgono al 47,73% delle preferenze.
Alla camera invece in testa a tutti il candidato pentastellato Carmelo Massimo Misiti con 5483 voti pari al 49,29% e vede la lista del MoVimento 5 Stelle fermarsi al 49,09% Per un totale di 5293 voti.

Dati dello scrutinio in corso

SENATO
Collegio unin. 02 - COSENZA - Comune di CASTROVILLARI
Sezioni: 5 / 22


NICOLA MORRA. 47,44%
(MOVIMENTO 5 STELLE 47,96 %)

 FULVIA MICHELA CALIGIURI 34,50% (FORZA ITALIA23,39 / LEGA 7,05% /FRATELLI D'ITALIA CON GIORGIA MELONI3,29 / NOI CON L'ITALIA 0,61% )

SONIA FERRARI 12,34%  (PARTITO DEMOCRATICO10,09% / ITALIA EUROPA INSIEME 0,97% / +EUROPA 0,69%  / CIVICA POPOLARE LORENZIN 0,36%

PASQUALE MARTINO 2,08% (LIBERI E UGUALI 2,11%)

ROSANNA ANELE 1,14%(POTERE AL POPOLO! 0,97)

SUSANNE VOLPENTESTA 0,64% (IL POPOLO DELLA FAMIGLIA 0,66% )

ETTORE LIO 0,64% (CASAPOUND ITALIA. 0,61%)

 TIZIANA ALTOMARE. 0,54% (PARTITO VALORE UMANO 0,56%)

ROSETTA CRISCI 0,34% (ITALIA AGLI ITALIANI 0,36%)

CAROLINA ANDIDARO 0,09% (DESTRE UNITE - FORCONI 0,10%)

CRISTINA TORCHIO 0,09% (PARTITO COMUNISTA 0,10%)

MARIAGATA ALOISE 0,04% (PER UNA SINISTRA RIVOLUZIONARIA 0,05%)

GIUSEPPA ARMALEO 0,04% (LISTA DEL POPOLO PER LA COSTITUZIONE 0,05%)


CAMERA
20/22 SEZIONI


CARMELO MASSIMO MISITI 48,90 %
(MOVIMENTO 5 STELLE 48,71%)

ANDREA GENTILE  29,49%
(FORZA ITALIA18,36 LEGA 7,30
FRATELLI D'ITALIA 3,38
NOI CON L'ITALIA - UDC0,73)

LUIGI INCARNATO 14,56 %
(PARTITO DEMOCRATICO 11,22
ITALIA EUROPA INSIEME 2,09
+EUROPA 1,04
CIVICA POPOLARE LORENZIN 0,26)

RAFFAELLA FORTUNATO  3,02 %
(LIBERI E UGUALI 2,95)

MIRELLA RUGGIERO 0,99%
(POTERE AL POPOLO!  0,96)

FABRIZIO PETRELLI  0,87%
(CASAPOUND ITALIA  0,84)

RAFFAELE SCORNAVACCA 0,74%
(IL POPOLO DELLA FAMIGLIA 0,75)

ALESSANDRO MARIO GROSSO 0,55%
(ITALIA AGLI ITALIANI 0,53)

ALESSANDRO BASILE  0,43%
(PARTITO VALORE UMANO 0,41)

DANIA MAIURI 0,23%
(PARTITO COMUNISTA 0,21)

MARIA GIOVANNA MARINO 0,08%
(PER UNA SINISTRA RIVOLUZIONARIA  0,09)

LUIGI BARBERA 0,08%
(LISTA DEL POPOLO PER LA COSTITUZIONE 0,08)

Dati sull'affluenza a Castrovillari


L’ultimo rilevamento dati fotografa a oltre il
65% l’affluenza alle urne dei cittadini
castrovillaresi. Ha registrato precisamente
per la Camera il 65,56 % (pari a 11.740
votanti su  17.906 elettori-8570 maschi,9336
femmine) e per il Senato il 65,88% (pari a
10.757 votanti su 16.329 elettori-7771
maschi e 8558 femmine) .
Per la Camera sono andati a votare 
nello specifico 5928 maschi (pari al
69,17%) e 5812 femmine (pari al
62,25%); per il Senato 5403 maschi
(pari al 69,53%) e 5354 (femmine (pari
al 62,56%).
Lo spoglio delle schede inizierà appena
concluse le operazioni di verifica da parte dei
componenti del seggio.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(G.Br.)                                                                                                                   

domenica 4 marzo 2018

Affluenza slle ore 19:00


Il secondo rilevamento dati delle ore 19,
riguardante l’affluenza alle urne dei cittadini
castrovillaresi per l’elezione di Camera e Senato,
si attesta invece su 51,35% pari a 9.194
votanti su 17906 elettori.
L’Ultimo dato sull’affluenza verrà registrato alle
ore 23 e, comunque, a conclusione delle
votazioni.
Per quanto riguarda, viceversa, i tempi per
esprimere il proprio diritto si rammenta che
l’orario entro cui votare sono le ore 23 di
oggi. Oltre tale ora sono ammessi a votare
solo coloro i quali si dovessero trovare
all’interno del seggio elettorale.
Ogni elettore per votare dovrà essere munito di
tessera elettorale e di un documento d’identità in
corso di validità.
Lo spoglio inizierà subito dopo le ore 23 e,
comunque, appena concluse le operazioni di
verifica da parte dei componenti del seggio.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)    

Affluenza ore 12 a Castrovillari


Il primo rilevamento dati delle ore 12 riguardante
l’affluenza alle urne dei cittadini castrovillaresi per
l’elezione di Camera e Senato si attesta sul 16,5%
pari a 2961 votanti a fronte di un corpo elettorale
costituito da 17.906 cittadini.
Per quanto riguarda, invece,  i tempi per esprimere il
proprio diritto si rammenta che l’orario entro cui votare
sono le ore 23 di oggi. Oltre tale ora sono ammessi solo
coloro i quali si dovessero trovare all’interno del seggio
elettorale.
Ogni elettore per votare dovrà essere munito di tessera
elettorale e di un documento d’identità in corso di
validità.
Lo spoglio inizierà subito dopo le ore 23 e,
comunque, appena concluse le operazioni di verifica da
parte dei componenti del seggio.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)