....... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com *******

martedì 28 novembre 2017

Special olympics a Rende il 3 dicembre anche Castrovillari

DOMENICA 3 DICEMBRE A  RENDE PER
UN MOMENTO DI FLASH-MOB NEL SEGNO DELLA MAGGIORE
INCLUSIONE SOCIALE E PER CELEBRARE LA GIORNATA
INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA’ ”

Ancora un appuntamento di livello, di sostanza, d’inclusione, di
partecipazione attiva, sociale, umana, civica, nel segno dell’amicizia, della
solidarietà – non di forma o di facciata-, per trasmettere un  messaggio
chiaro sull’ accoglienza e, soprattutto, di rispetto e riconoscimento della
dignità di ogni persona che è, poi, la Bellezza del vivere insieme.
Così anche quest’anno Castrovillari,  nell’ambito del programma
internazionale della  Special Olympics, partecipa il tre dicembre, a Rende, in
provincia di Cosenza, presso il Centro Commerciale Metropolis-  grazie alla
capacità di Mariella Greco , direttore provinciale Soi- Team al “Flash-mob” e di altre
determinate sinergie appassionate-,  alla celebrazione della Giornata
Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità, per aggiungere
dedizioni a un momento dove partecipano atleti disabili, familiari,
sostenitori, amici e volontari.
Colonna sonora del movimento sincrono in comune : “Mi fa volare”, la
celebre canzone della coppia Rovazzi –Morandi.
Ma non è  solo  questo il Cuore  dell’appuntamento  per il capoluogo del
Pollino. Appena, qualche giorno fa, si è conclusa in città  la tappa della
Settimana Europea del Basket che si è svolta presso la palestra del
Polisportivo , organizzata dal team della direzione didattica locale e con la
collaborazione della ASD Pollino Basket Castrovillari. Una giornata
particolarmente partecipata e dedicata ai “canestri di inclusione” che ha
registrato cosa possono fare Sport, Umano e Tenacia insieme. Un ulteriore
momento di aggregazione e promozione nel valore dell’Altro in quanto tale,
che richiama la portata dell’intera interazione sportiva che si afferma a più
voci per favorirla in ogni dove. In quest’ambito si muove la proposta nelle
sue articolazioni espressive come vuole lo spirito che muove il movimento
Special Olympics International e l’iniziativa di Flash-mob.
“Un’iniziativa- sottolinea il Sindaco, Domenico Lo Polito, che è anche
Assessore allo Sport- di grande profilo per i contenuti che rilancia e
richiama, per ciò che viene messo in gioco a tutela della dignità umana e
per la cultura di valorizzazione di ogni persona. Ecco perché continuiamo a
restare a fianco dell’evento sportivo internazionale dove l’attenzione al più
debole è ormai un imperativo categorico per una società intenzionata a
crescere in armonia.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(Giampiero Brunetti)

Cacciatore denunciato Sequestrata arma trovata senza riduttore. Usato anche un munizionamento non consentito.

Continuano i servizi finalizzati al contrasto del
fenomeno del bracconaggio e tutela della fauna selvatica nel Parco Nazionale del
Pollino. Nei giorni scorsi i militari della Stazione Carabinieri Parco di Morano
Calabro hanno denunciato un cacciatore del luogo per violazione alla legge sulla
caccia. In particolare, l’uomo è stato sorpreso in località “Monastero di Colloreto” di
Morano Calabro, area questa limitrofa alla zona 2 del Parco del Pollino dopo che lo
stesso aveva da poco abbattuto alcuni ungulati. Dal controllo è emerso infatti che il
fucile usato per l’attività venatoria non era dotato dell’apposito “riduttore” e dunque
era predisposto a contenere più di due munizioni all’interno del serbatoio, in questo
modo l'arma non è consentita per la caccia. Inoltre si è accertato che i tre cinghiali
appena sparati erano stati abbattuti con munizionamento spezzato, in particolare
“pallettoni” assolutamente vietati per la caccia al cinghiale. Si è pertanto denunciato
il cacciatore per aver usato mezzi e munizionamento non consentito per l’attività
venatoria e posto sotto sequestro il fucile calibro 12 e il munizionamento in suo
possesso oltre ai due capi abbattuti in seguito dati in beneficenza.