... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com oppure rtotommaso@hotmail.it *******

giovedì 20 luglio 2017

Il Giovedì che ci piace, questa sera arrivano i RADIOLAUSBERG


Dopo l’affollatissima data del Peperoncino Jazz Festival continua la rassegna “Il giovedì che ci piace” che sta richiamando tanto pubblico nel live club castrovillarese

Rivalutare e rivisitare il patrimonio linguistico musicale dei brani appartenenti all’intera area del massiccio del Pollino e della tradizione calabro – lucana è l’intento sul quale si fonda il progetto dei Radiolausberg che calcheranno il palcoscenico del Déjà Vu Garden il 20 luglio. Dopo la tappa del Peperoncino Jazz Festival che ha scelto il live club castrovillarese come prima data per la cinque giorni programmata nella città del Pollino, la rassegna Il giovedì che ci piace continua con un nuovo appuntamento dando spazio al progetto dei Radiolausberg nato nel 2014 il 20 luglio a partire dalle ore 22.00

L’idea del nome RL deriva dalla voglia di trovare una denominazione adatta al concetto di gruppo progetto che meglio esprime i valori come il forte senso di appartenenza alle proprie radici e che meglio veicoli il concetto di base del pensiero del gruppo: libertà, collaborazione, contaminazione, umiltà e naturalezza nel comporre e fare musica.

Radio lausberg è un modo d’essere e di pensare oltre ad essere un laboratorio in constante movimento dove idee e musicisti sono legati dagli stessi gusti, dagli stessi ideali e dalla voglia di fare musica, non dimenticando mai le origini umili e di campagna.

Poliedricità è l’essenza ed il corpus dell’ensemble che sposa diversi generi musicali, passando dall’acustico al popolare a quello colto, non disdegnando le sonorità elettriche e sperimentali

A Franco Pirrera la stella d'oro del Coni, i complimenti del sindaco lo Polito


Nuova attestazione in città per capacità e risultati conseguiti durante
anni di responsabilità.
Prossimamente, nella città di Reggio Calabria, in un’apposita cerimonia
predisposta dal Comitato Territoriale, il CONI conferirà la Stella d’Oro al
merito sportivo, per l’anno 2016, al castrovillarese Franco Pirrera, da
sempre impegnato nello Sport, per la promozione di questo a più livelli
e, naturalmente, per le benemerenze acquisite nel settore.
Appena il Sindaco, Domenico Lo Polito, è venuto a sapere
dell’onorificenza si è complimentato, precisando che il riconoscimento
meritato, per la continua profusione di energie di questi nelle attività
atletiche, era  una grande soddisfazione anche per la città e
l’amministrazione.
Un’ulteriore dato che registra il dirigente dopo la medaglia di bronzo
ottenuta nell'anno 2003 e d’ argento nel 2009,a testimonianza di un
cammino anche in pieno svolgimento ed accompagnato da passione e
dedizione.
“L’oro, poi, arriva a sintesi  - ricorda ancora  il primo cittadino- di diversi
impegni portati avanti: come Assessore allo sport del Comune di
Castrovillari dal 1994 al 1998; presidente, per 25 anni, del Comitato
Regionale Calabro della Federazione Pugilistica, dal 1977 al 2002; come
Consigliere del Comitato Regionale Calabria della Federazione di
Pallacanestro dal 2004 al 2008; Vice Presidente del Comitato Provinciale
di Cosenza della F.I.P. dal 2008 al 2012; di presidente, da 15 anni,
dell'ASD Amaranto Boxe di Reggio Calabria dal 2003 ad oggi nonché,
con lo stesso ruolo, ricoperto da 11 anni del CLUB JUVENTUS di
Castrovillari , precisamente dal 2006 ad oggi, e  per aver fatto parte
dell’organizzazione del Giro d’Italia nel 1995 in seguito al passaggio dei
ciclisti in città, nel 1997 per l’arrivo e nel 2017 per la tappa di partenza.”
“Un percorso di tutto rispetto- aggiunge Lo Polito- che sottolinea pure la
grande tradizione della città e le capacità dei suoi uomini e donne, che
sono tanti, nello spendersi per lo sviluppo dell’attività sportiva la quale
da sempre dà una mano a fortificare, in chi la pratica, e non solo, il
senso di responsabilità, di solidarietà e capacità di sacrificio,
fondamentali per la crescita umana quanto per il miglioramento
qualitativo di quella realtà agonistica  più seguita e conosciuta.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari