... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com oppure rtotommaso@hotmail.it *******

mercoledì 7 giugno 2017

Questione migranti il sindaco rassicura

" Siamo contrari come amministrazione a questa forma di accoglienza che non rispetta né i diritti dei migranti né i diritti dei cittadini , favorevoli invece ad ampliare il progetto Sprar che ha dimostrato che l'accoglienza può avvenire con integrazione ed il rispetto di tutti", con queste parole il sindaco Domenico Lo Polito , intervenuto questo pomeriggio ai microfoni di Kontatto radio,  rassicura i cittadini di Castrovillari in particolar modo i residenti di via Ernesto Moneta sulla paventata apertura di un CAS nella città del Pollino.
"È nostra intenzione" continua il sindaco " garantire l'integrazione di richiedenti asilo politico in città attraverso un ampliamento del progetto Sprar, come proposto al Prefetto in un incontro avvenuto nel pomeriggio di martedì.
L'amministrazione al fianco dei cittadini metterà in atto tutto quel che potrà per evitare l'istituzione di un centro di accoglienza che va contro i principi della buona integrazione che la stessa amministrazione sta portando avanti".
Parole che per il momento rassicurano i cittadini, che dal canto loro, continuano a mantenere alta l'attenzione sui movimenti che la Prefettura ed i privati muoveranno sullo stabile in questione.
Non sono escluse nei prossimi giorni proteste che avranno lo scopo di dimostrare la propria contrarietà al prefetto per questo modo di gestire l'emergenza immigrazione.

Il Sindaco ospite in radio oggi pomeriggio

Sarà ospite degli Studi di Kontatto radio questo pomeriggio, il sindaco Domenico Lo Polito interverrà nel programma di approfondimento politico il Comune alla radio condotto da Antonio Pandolfi . Il sindaco interverrà in merito alle questioni di attualità cittadine in particolar modo alla luce dell'incontro avuto nella giornata di martedì con il prefetto in merito alla locazione di nuovi migranti presso dei locali di via Ernesto moneta virgola oltre che del progetto della nascente discarica in contrada Cammarata e di altre questioni inerenti la città, dalle ore 16:00 in diretta sulle frequenze radio 97.7 ed in diretta Facebook sulle pagine di Kontatto radio.
LIVE www.kontattoradio.it
SMS e Whatsapp  348 38 83 953

L'assessore regionale Rizzo sulla discarica di Cammarata

CATANZARO – “Le osservazioni presentate da cittadini e da associazioni sui progetti sottoposti alla
procedura di VIA rientrano a pieno titolo nella procedura tecnico-amministrativa finalizzata alla
formulazione del giudizio di compatibilità ambientale”. L’assessore all’Ambiente della Regione Calabria
Antonella Rizzo ha esordito con queste parole entrando nel merito di alcune richieste, pervenute da
associazioni ambientaliste ed organismi rappresentativi, riguardanti un procedimento per il rilascio di una
Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.). L’istanza è stata presentata alla Regione Calabria da una Ditta
che intende realizzare una piattaforma per il trattamento, valorizzazione e smaltimento di rifiuti non
pericolosi nel Comune di Castrovillari.
“La Valutazione di Impatto Ambientale – ha sostenuto la Rizzo – è inserita all’interno di un procedimento
autorizzatorio più generale, aperto alla partecipazione del pubblico. Dopo un’istruttoria tecnico-scientifica
interdisciplinare, essa sfocia in un giudizio preventivo in ordine alla compatibilità ambientale di un
progetto. All’interno di questo complesso iter, a chiunque è data la possibilità di prendere visione del
progetto presso gli enti ove è obbligatorio il deposito di tutti gli elaborati tecnici. La norma prevede
sessanta giorni di tempo per presentare eventuali osservazioni, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi
conoscitivi e valutativi. Per tutti i procedimenti quindi, compreso quello che interessa il territorio di
Castrovillari, le osservazioni saranno valutate contestualmente, o in maniera singola o per gruppi,
dall’apposita Struttura Tecnica di Valutazione regionale che dovrà esprimere il parere. Essendo la VIA un
endo-procedimento, durante l’esame istruttorio, la Commissione all’uopo istituita dovrà tenere conto delle
osservazioni presentate dalle associazioni, dagli enti e dai privati cittadini. L’obiettivo principe è la tutela
dell’ambiente, associato alla salvaguardia della salute della popolazione. Le oltre quindici osservazioni
pervenute al Dipartimento Ambiente, inerenti l’impianto di Castrovillari, saranno scandagliate una ad una
per avere un quadro il più possibile chiaro in merito agli impatti che l’opera in questione potrebbe
determinare. Ovviamente, tutte le richieste di ampliamento che ricadono in aree vincolate (agricole con
produzione di pregio, Doc, Dop, Igt, ecc.) non potranno essere accolte per come previsto dalle norme
vigenti. È appena il caso di sottolineare che il Piano regionale di gestione dei rifiuti prevede il ciclo integrato
con differenziata spinta e recupero di almeno il 50 per cento dei rifiuti prodotti oltre che discariche “zero”,
in armonia con il principio sancito dalla Legge Urbanistica regionale di consumo di suolo “zero””.