... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com oppure rtotommaso@hotmail.it *******

venerdì 30 giugno 2017

Immigrati, contro il sistema di accoglienza ma non contro le persone

È un tema caldo; discussioni, dibattiti, litigi, interventi e dichiarazioni, tutto in città parla di immigrazione.
Tra prese di posizione, paure, populismi, razzismo e mezze verità, cresce in città la paura e la preoccupazione per l'attivazione, da parte del Prefetto, di un centro di accoglienza straordinario (CAS) predisposto per accogliere 25 immigrati, da qui a breve, secondo voci di corridoio, ne dovrebbe essere attivato un'altro di cui non si conosce la capacità per arrivare al numero che il piano di ripartizione della prefettura ha stabilito per la città di Castrovillari, cioè 90 unità.
Questi immobili privati, sono stati segnalati al Prefetto dai loro stessi proprietari che hanno aderito ad un bando che la stessa prefettura ha indetto a Maggio.
Per nulla infondate dunque le preoccupazioni degli abitanti di via Ernesto Moneta che il mese scorso avevano manifestato la propria preoccupazione in merito alla paventata voce di un imminente apertura di un CAS, tant'è che ad un mese di distanza è stato attivato un centro d'accoglienza, anche se in una zona diversa.
L'amministrazione comunale in tutto questo ha le sue responsabilità, in quanto non è stata in grado di coprire i 90 posti assegnati alla nostra città con il progetto SPRAR, copertura che avrebbe esentato la città da ulteriori forme di accoglienza.
I 20 posti attivati in città lo scorso anno dallo SPRAR non sono stati sufficienti ha far scattare la clausola di salvaguardia dell'anci che avrebbe bloccato ulteriori richieste di accoglienza da parte del Prefetto.
Ad oggi è previsto per giorno 3 luglio un consiglio straordinario proprio sul tema immigrazione, e per lo stesso giorno in piazza municipio è previsto un sit-in di protesta organizzato dalle destre cittadine.
Alla luce delle fibrillazioni che l'argomento produce, bisogna sottolineare e ribadire, sperando di parlare a nome della stragrande maggioranza di castrovillaresi, che
LA NOSTRA CITTÀ NON È CONTRARIA AD UN ACCOGLIENZA SERIA E PONDERATA, FATTA CON CRITERIO E MIRANDO ALLA MASSIMA INTEGRAZIONE E STABILITA SOCIALE,

RIMANIAMO CONTRARI INVECE A FORME DI BUSINESS FATTE SULLA PELLE DI GENTE CHE HA BISOGNO D'AIUTO, CONTRARI A FORME DI GHETTIZZAZIONE QUALI SONO I CAS, CONTRARI A CHI VEDE NELL'IMMIGRATO UN MODO PER ARRICCHIRSI.

Inaugurazione di attrezzatura già esistente, ma i problemi restano irrisolti. L'attacco delle Civiche

COMUNICATO STAMPA

E’ proprio vero che, in tempi di vacche magre…tutto fa brodo. Ma che si arrivasse
a…inaugurare (?) un’apparecchiatura di Risonanza magnetica, già esistente e semplicemente
sostituita con un modello più recente, è davvero patetico. E’ accaduto all’ospedale di
Castrovillari, dove il sindaco Lo Polito e il Direttore Generale dell’ASP hanno
presenziato…all’accensione del nuovo modello dell’apparecchiatura già esistente. Con grande
…”risonanza”, questa volta mediatica. Aspettiamo ora che ci siano a breve inaugurazioni
ugualmente significative: per la sostituzione di un ecografo obsoleto, di un elettrocardiografo
guasto e, perché no, di un bel pavimento in linoleum…
Passando a cose più serie, speriamo almeno che il sindaco Lo Polito abbia approfittato della
“fausta” occasione per chiedere conto al Direttore Mauro degli scippi che continuamente
subisce e delle inadeguatezze di cui sempre più soffre l’ospedale di Castrovillari. Ma le Liste
Civiche di “Solidarietà e Partecipazione” ci sono e vigilano. A controllare e ricordare: perché
gli Ortopedici assunti per Castrovillari sono stati trasferiti illegittimamente a Paola e lì ancora
si trovano? E’ stata revocata la delibera di trasferimento a Lungro della Farmacia territoriale
con l’aggravio della non trascurabile spesa di 170.000 euro ?  E i mille altri problemi che
attanagliano l’ospedale di Castrovillari e che il sindaco Lo Polito ben (dis)conosce, a che punto
sono ? Sembra di assistere alle scene di un film: mentre la nave affonda –e con essa il diritto
alla salute della popolazione di Castrovillari e del suo comprensorio-, chi dovrebbe
intervenire è invece intento a brindare e ballare, del tutto indifferente.

Il Coordinamento politico delle Liste Civiche
di Solidarietà e Partecipazione

mercoledì 28 giugno 2017

Risonanza magnetica di ultima generazione, inaugurata questa mattina la nuova dotazione dell'ospedale Ferrari


Nuova strumentazione in Ospedale. Alla presenza del Direttore
Generale dell’ASP di Cosenza, Raffaele Mauro, del Sindaco,
Domenico Lo Polito, del primario dell’Unità Operativa Complessa di
Radiologia del Presidio Ospedaliero di Castrovillari, Leonardo
Perretti, del primario di Chirurgia, Leonardo D’Amato, della
consigliera Era Rocco  e di personale medico, paramedico e tecnici è
stata inaugurata questa mattina la nuova risonanza magnetica,
innovativa e , dunque,  di ultima generazione che permetterà di
raggiungere risultati diagnostici molto elevati.
La moderna apparecchiatura ( MR Signa Explorer) in dotazione al
reparto grazie anche al forte contributo del direttore sanitario
dell’Azienda sanitaria provinciale , Francesco Giudiceandrea,  sarà,
come sottolineato nei contributi soddisfatti di quanti hanno partecipato
al momento, un valore aggiunto importantissimo nell’Unità grazie al
suo Top di gamma.
“Grazie a questa macchina a servizio della Radiologia di Castrovillari- è
stato affermato-  si potranno eseguire esami di altissima qualità.
Questo perché l’installazione possiede una sequenza , detta Magic, che
permette di eseguire un esame di base di risonanza dell’encefalo in
solo 8 minuti contro i 15 della versione precedente e di altre. Inoltre il
sistema potrà compiere anche la trattografia che consente di seguire il
decorso delle fibre nervose, e, contemporaneamente, con poche
sequenze, l’encefalo e la colonna vertebrale in toto senza spostare la
bobbina o il paziente. Con questo nuova strumentazione vengono
anche migliorate le successioni di risonanza cardiaca per le diagnosi di
miocardiopatie e la possibilità di visualizzazione delle arterie coronarie.
In campo oncologico, poi, - è stato richiamato- sarà possibile svolgere
la whole-body che consente di effettuare sequenze dalla testa ai piedi,
sia con immagini in diffusione che simil PET.”
A margine della manifestazione il primo cittadino ha richiamato la
portata della dotazione strumentale per il miglioramento dei servizi al
cittadino e, quindi, per rispondere alle necessità di chi urge di
particolari controlli.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

lunedì 26 giugno 2017

Cala il sipario sul quarto Memorial Dante Pagni


Il IV Memorial “Dante Pagni” è andato al F.C. Crotone, categoria esordienti 2°
anno a 11, al F.C. Torino esordienti 1° anno a 9 e Segato Viola di R.C. categoria
pulcini misti a 7. Un evento sportivo, organizzato dalla “MOST Events” in
collaborazione con l’ ASDScuola Calco Academy di Castrovillari per omaggiare
Dante Pagni, grande calciatore e allenatore. In campo, S.S. Lazio, F.C. Torino,
F.C. Crotone, Ternana, Academy Castrovillari, Rossano Sport, Academy
Campioni Corigliano, A.S.D.Sportime San Marco Argentano, Forza Ragazzi
Corigliano, Cryos Taranto, Pol. Gravina, Scuola Calcio Taverna Montalto,
Segato Viola Reggio C. Il Memorial “ Dante Pagni” è stato anche solidarietà. E si
perché alcune maglie di calciatori di serie A e B, sono all’asta ed il ricavato sarà
devoluto in beneficenza a “Casa Betania” e “Casa di Accoglienza “ Y’ Shua”;
due realtà castrovillaresi che offrono ai ragazzi che vivono condizioni familiari
difficili, ai margini della società, un futuro lontano dai pregiudizi . I calciatori che
hanno inviato le loro maglie originali autografate sono: Paulo Dybala, Higuain,
Totti, Balotelli, Donnarumma, Belotti, Pogda, Faletti, Avenatti, solo per citarne
alcuni. Inoltre , il IV Memorial “Dante Pagni”, sostiene da questa edizione, il
progetto #calcio:io non sono out !dell’Associazione Sportiva Dilettantistica
“VINCI CON NOI” , un’ associazione che opera in Puglia con bambini autistici
che a settembre farà il suo esordio nel mondo del calcio con un progetto molto
articolato rivolto a 20 bambini. Per l’occasione i bambini sono stati omaggiati del
Kit completo Evol sponsor tecnico della manifestazione. Della valenza del torneo,
diventato punto di riferimento del calcio giovanile, ne ha parlato Tonino Rocca,
attento conoscitore del calcio giovanile, allenatore della Nazionale Under 15 che
non ha voluto far mancare la sua presenza, dando a Danilo Pagni la sua disponibilità
fin dalla presentazione del Memorial; “ I giovani, ha detto, sono la speranza del
calcio italiano”.
Sponsor tecnico dell’evento l’azienda “Evol” di Castrovillari dei fratelli Esposito
La manifestazione ha avuto il patrocinio dello Csain Coni, della FIGC e del
Comune di Castrovillari.
PREMIO “FAIR PLAY”
Castrovillari, categoria Pulcini Misti; S.S. Lazio categoria Esordienti a 9, Scuola
Calcio Taverna Montalto categoria esordienti a 11.
CATEGORIA PULCINI MISTI A 7
1 SEGATO VIOLA RC – 2 GRAVINA- 3 TERNANA – 4 ACADEMY
CASTROVILLARI- 5 CRYOS TARANTO- 6 FORZA RAGAZZI
CORIGLIANO.
MIGLIOR PORTIERE CRISTIANO PRATO (SEGATO VIOLA RC)-
MIGLIO GIOCATORE ANTONIO PARCO (ANNO 2007) MAGICA
GRAVINA-
MIGLIOR GOAL ANDREA RASNI (TERNANA)
CATEGORIA ESORDIENTI A 9
1 TORINO – 2 LAZIO – 3 ACCADEMY CASTROVILLARI – 4 SEGATO
VIOLA RC – 5 SPORTIME SAN MARCO ARGENTANO – 6 CRYOS
TARANTO-
MIGLIOR PORTIERE FORTINO (ACADEMY)
MIGLIOR GIOCATORE HARON (TORINO)
MIGLIOR GOAL MATTIA IEVA (CRYOS TARANTO)
CATEGORIA ESORDIENTI A 11
1 CROTONE – 2 TAVERNA DI MONTALTO – 3 SEGATO VIOLA RC – 4
GRAVINA- 5 ROSSANO – 6 FORZA RAGAZZI CORIGLIANO – 7 LAZIO –
8 ACADEMY CASTROVILLARI
MIGLIOR PORTIERE DAVIDE TUCCI (CROTONE)
MIGLIOR GIOCATORE LUIGI TURANO ( ROSSANO SPORT)
MIGLIOR GOAL MATTEO TORIANO (CROTONE)

Ufficio Stampa
ARCA COMMUNICATION

domenica 25 giugno 2017

NO SECCO AL MEGA IMPIANTO DI STOCCAGGIO A CAMMARATA

Si è svolto presso il centro servizi sociali di Cammarata, un
importantissimo incontro, dove si è parlato della mega piattaforma di stoccaggio e
trattamento di rifiuti, che dovrebbe accogliere fanghi, scarti di macellazione, liquami
fognari, percolato di discariche, provenienti oltre che dalla intera regione Calabria,
peraltro già in emergenza da 17anni, anche dalla Puglia, Basilicata e Campania, che,
un imprenditore privato vorrebbe realizzare nel Distretto Agroalimentare di Qualità
di Sibari e precisamente nella zona ASI, che si trova al suo interno. Sono intervenuti:
Elio Perciaccante per i Giovani Imprenditori Confagricoltura Cosenza, Leonardo De
Marco per Federagri-MCL, Silvano Lanciano per Flai-CGIL, Parisio Camodeca,
Direttore Confagricoltura Cosenza, Salvatore Costabile, Presidente distrettuale
Coldiretti Pollino, l’On. Paolo Parentela, Parlamentare M5S e membro della
Commissione permanente agricoltura alla Camera dei Deputati, Vincenzo Veltri in
rappresentanza del Comitato “Cammarata contro la riapertura della discarica di
Campolescio”. Ha moderato e coordinato gli interventi, Elvira Costabile,
imprenditrice agricola. Tutti i relatori hanno più volte sottolineato che, se questo
progetto dovesse malauguratamente andare in porto, costituirebbe un danno enorme
per l’intero comparto agricolo di questa parte di territorio, con ripercussioni
devastanti sull’occupazione di oltre 5.000 addetti, e probabilmente metterebbe la
parola fine, ad una delle più importanti, proficue e belle realtà di questo
comprensorio, che proprio adesso sta cercando di risalire la china, dalla crisi che
inevitabilmente si è abbattuta anche su questo settore, che rappresenta uno dei
cardini dell’economia di tutta Italia. Per tutti, il tempo stringe, non si può più
aspettare, è giunto il momento della svolta, delle decisioni importanti, delle scelte
coraggiose, se si vuole portare questa terra straordinaria, fuori dal guado, in cui è
relegata da tempo. Da qui, fanno sapere, tutto osta alla realizzazione di questo
impianto. L’On. Paolo Parentela, venuto a Castrovillari per rendersi conto di
persona, delle tante emergenze che affliggono il nostro territorio, da parte sua, ha
tranquillizzato i numerosi presenti promettendo di portare in Commissione
agricoltura della Camera, il purtroppo nutrito dossier. Il messaggio finale è stato
chiaro, univoco e irrevocabile, “Si al Distretto Agroalimentare di Qualità”-“No al
distretto dei rifiuti”, destinatario, il Governatore Gerardo Mario Oliverio, a cui tocca
ora, di mettere la parola fine, a questa incredibile vertenza, che è entrata in “allarme
rosso”.

Comitato Cammarata “Contro la riapertura della discarica di Campolescio”

Associazione “Solidarietà e Partecipazione” Castrovillari

Associazione “Pensieri liberi Pollino” Lungro-Castrovillari

Associazione Ambientalista “Il riccio” Castrovillari

Forum Ambientalista Nazionale

Ritorna Splash il programma estivo di Kontatto radio

Ritorna Splash da Martedì 27 Giugno su Kontatto Radio , un meraviglioso viaggio alla scoperta di eventi, manifestazioni, sagre, e location da non dimenticare. Martedì e Giovedì dalle 10.00 alle 12.00 Splash Un Tuffo Nell'estate in diretta su Kontatto Radio 97.7.
Splash l'appuntamento più fresco dell'Estate collegamenti in diretta con gli ascoltatori dai posti più belli dell'Estate , per segnalare un appuntamento o per ospitare Splash nel tuo Comune contattaci allo 0981 28542

IV Memorial Dante Pagni a sostegno del progetto io non sono out


In una sala gremita di giovani calciatori in erba, è stato presentato il IV Memorial “
Dante Pagni” torneo di Calcio Giovanile, che in corso di svolgimento nella città del
Pollino fino al 25 giugno 2017 presso lo Stadio “Mimmo Rende; manifestazione
organizzativa dell’ A.S.D. Academy Castrovillari capitanata dal trio Bonafine-
Sangiovanni-Milione e dalla “MOST Events”. Alla presentazione dell’evento, che
di anno in anno è sempre più all’attenzione del panorama nazionale calcstico, il
Patron Danilo Pagni, figlio del compianto Dante, che fin da ragazzo ha avuto ,una
grande passione per il calcio che lo ha portato sui campi della massima serie prima
da calciatore poi da grande allenatore. Passione che ha trasmesso a suo figlio,
calciatore prima e direttore sportivo oggi; Cristiano Esposito presidente “Evol”
sponsor tecnico dell’evento, Tonico Rocca, allenatore della nazionale under 15,
Marcello Anastasio, esponente FIGC, Amedeo Di Tillo Presidente Regionale Csain
Calabria, Stefania Agata D’Elia Pres.Associazione Sportiva Dilettantistica “VINCI
CON NOI”, Carmine Alessandria – Referente Squadre LND e la moglie di Dante
Pagni, Maristella Bardaro. A portare i saluti dell’amministrazione comunale di
Castrovillari,il Presidente del Consiglio Piero Vico. A moderare l’incontro, il
presidente di Arca Communication, Carlo Catucci.
Sul rettangolo di gioco dello Stadio “ Mimmo Rende” di Castrovillari scenderanno:
S.S. Lazio, F.C. Torino, F.C. Crotone, Ternana, Academy Castrovillari,
Rossano Sport, Academy Campioni Corigliano, A.S.D.Sportime San Marco
Argentano, Forza Ragazzi Corigliano, Cryos Taranto, Pol. Gravina, Scuola
Calcio Taverna Montalto, Segato Viola Reggio C.; categorie Esordienti e Pulcini
Misti.
Tonino Rocca, attento conoscitore del calcio giovanile, allenatore della nazionale
under 15 Castrovillari, nel suo intervento ha sottolineato la valenza del Memorial
diventato punto di riferimento del calcio giovanile. I giovani sono la speranza del
calcio italiano; gli ha fatto eco Marcello Anastasio che con Dante si conoscevano da
60 anni.
Quest’anno il IV Memorial “Dante Pagni”, sostiene, il progetto #calcio:io non sono
out !dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “VINCI CON NOI” che è stata
tenuta a battesimo al suo esordio calcistico, proprio nella cornice dello splendido
torneo. “VINCI CON NOI” è un’associazione che opera in Puglia occupandosi da
anni di progettare percorsi personalizzati di nuoto assistito per le persone con
disabilità sia fisica, che intellettuale e dal prossimo Settembre farà il suo esordio nel
mondo del calcio con un progetto molto articolato rivolto a 20 bambini con autismo,
che ha una finalità di benessere psicofisico, ma soprattutto di inclusione sociale, per
l’occasione i bambini sono stati omaggiati del Kit completo Evol sponsor tecnico
della manifestazione.
E ancora solidarietà. E si perché alcune maglie di calciatori di serie A e B, saranno
messe all’asta ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza a “Casa Betania” e “Casa
di Accoglienza “ Y’ Shua”; due realtà castrovillaresi che offrono ai ragazzi che
vivono condizioni familiari difficili, ai margini della società, un futuro lontano dai
pregiudizi. Curatore dell’asta, l’avvocato Luca Donadio. I calciatori che hanno
inviato le loro maglie originali autografate sono: Paulo Dybala, Higuain, Totti,
Balotelli, Donnarumma, Belotti, Pogda, Faletti, Avenatti, solo per citarne alcuni.

Foto ( Casadei)

Al DÉJÀ VU GARDEN arrivano i Parapentrio per la seconda serata del Giovedì che ci piace


Dopo la prima serata sold out arriva a Castrovillari il terzetto musicale che propone in chiave jazz, swing, rock il meglio della musica contemporanea per la seconda serata del salotto musicale all’aperto

Buona la prima. La prima uscita del “Il giovedì che ci piace” ha registrato il tutto esaurito. Il salotto all’aperto della musica, immerso nella campagna castrovillarese, ha fatto registrare il primo sold out della stagione estiva. Tra buona musica e ottimi prodotti locali la proposta del Déjà Vu Garden è quella di vivere un’estate coccolati dalla buona musica affidata alla band più rappresentative ed emergenti del panorama regionale.

Per la seconda serata, in programma il 29 giugno a Castrovillari, sul palco del live club music arriveranno i Parapentrio, formazione nata nel 2014 dalla sintonia e voglia di fare musica di tre colleghi musicisti cresciuti nel conservatorio di Cosenza.

Scopo del gruppo è quello di rivisitare i successi della musica italiana attraverso stili musicali diversi che vanno dal swing al rock , dal blues al pop fino al raggae. Così Luigi Greco (voce e chitarra), Christian Beraldi (basso) e Gaspare Vinto (sax) propongono una serata divertente, dal coinvolgimento assicurato, carica di ritmo ed emozione ripercorrendo i successi che hanno fatto grande la musica italiana.

Spazio alla musica country e blues del miglior repertorio americano con Frank Lo Prete and The Timeless Riders il 6 luglio, la power trio band composta dal chitarrista Frank Lo Prete e Maurice Carlomagno al basso e Frankie Guido alla batteria. La band ha partecipato lo scorso anno all’European Blues Challenge e nello stesso anno ha vinto il contest “Bande rumorose” nella seconda edizione del Juke Joint Festival. 

Vincenzo Alvaro

mercoledì 21 giugno 2017

Pompieropoli, nella città dei vigili del fuoco tra giochi e conoscenze


Per conoscere e comprendere , giocando, uno dei
Servizi più importanti per la collettività in caso di
necessità e bisogno.
Grazie al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco,
all’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo
Nazionale – Sezione di Cosenza ed al patrocinio del
Comune di Castrovillari e degli Ambasciatori di
Buona Volontà dell’Unicef ,  sabato 24 giugno , dalle
ore 16,30 si terrà, in piazza Municipio, a
Castrovillari, un appuntamento intitolato “dove fare
il pompiere è un gioco per ragazzi”.
La manifestazione è un’occasione in cui bambini e
ragazzi potranno partecipare a percorsi tra
arrampicate, discese dal palo ed altro  seguiti dagli
uomini dei Vigili del Fuoco.

Un momento educativo, nel quale sarà possibile, in
presa diretta, capire ed approfondire, attraverso 
momenti ludici, il mondo delicato quanto
significativo del Corpo dei Vigili del Fuoco ed il loro
ruolo all’interno della comunità e del  Territorio.

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

lunedì 19 giugno 2017

LA MUSICA D’AUTORE PER LA PRIMA DEL DÉJÀ VU GARDEN


Il quintetto formato da Sasà Calabrese, Fabio Guagliardi, Angelina Perrotta, Arturo Blundi e Mario Chiodi aprono la stagione del live music club castrovillarese

Tutto è pronto per la prima serata della stagione estiva del green live music Déjà Vu Garden. Sarà un viaggio nella storia della musica italiana, in compagnia delle firme cantautorali che hanno scritto i brani intramontabili della discografia d’autore sul finire degli anni sessanta, il primo appuntamento artistico che inaugurerà la stagione all’aperto del club immerso nella campagna castrovillarese. “D’autore” in programma giovedì 22 giugno a partire dalle ore 22.00 vedrà protagonisti Sasá Calabrese (contrabasso), Fabio Guagliardi (pianoforte), Angelina Perrotta (violino), Arturo Blundi (sassofoni) e Mario Chiodi (batteria) per una performance che proporrà i testi impegnati, poetici che raccontano la storia dell’uomo nella sua evoluzione personale, trattando i sentimenti, le paure, gli amori, le lotte verso la libertà che in quegli anni erano il fulcro della canzone italiana. 
Le melodie di Paolo Conte, i testi di Fabrizio De Andrè e Francesco De Gregori, la poetica di Lucio Dalla e le emozioni in musica di Vinicio Capossela, sono solo alcuni degli elementi artistici che compongono la scaletta proposta al pubblico dai cinque musicisti per il racconto in note della storia del cantautorato italiano legato alle città di Genova, Roma, Milano, Napoli, Bologna che di quegli anni furono il fulcro per le diverse scuole di scrittura. Parte così il 
Il Giovedì che ci piace” appuntamento live con le band e gli artisti più rappresentativi del movimento musicale calabrese, che vuole diventare punto di riferimento per l’estate castrovillarese. 
Per otto settimane, da metà giugno fino ai primi di agosto, il Déjà Vu Garden proporrà un ricco calendario di appuntamenti tutti da gustare ed ascoltare. Il 29 giugno sul palco del green music club si saranno i Parapentrio con una carrellata di stili musicali che vanno dallo swing al rock, dal blues al pop per regalare al pubblico emozioni e musica di qualità.

Vincenzo Alvaro

venerdì 16 giugno 2017

Il Memorial Dante Pagni si presenta alla città


Le maglie di Paulo Dybala, Higuain, Totti ... per un’asta di solidarietà
Il 4o Memorial "Dante Pagni" e il Premio collegato, hanno avuto una ampia
risonanza: l'unanime consenso degli addetti ai lavori, ha creato un interesse ancora
maggiore tra le Società che, nella edizione 2017, sono:
- S.S. Lazio, F.C. Torino, F.C. Crotone, Ternana, Academy Castrovillari,
Rossano Sport, Academy Campioni Corigliano, A.S.D.Sportime San Marco
Argentano, Forza Ragazzi Corigliano, Cryos Taranto, Pol. Gravina, Scuola Calcio
Taverna Montalto, Segato Viola Reggio C.
Le categorie sono:
- Esordienti 1° anno 9;
- Esordienti 2° anno a 11;- Pulcini Misti a 7.
La presentazione della Manifestazione avrà luogo venerdì 23 giugno p.v., alle ore
18, presso la Sala Consiliare del Comune di Castrovillari; le gare si svolgeranno allo
Stadio "Mimmo Rende" di Castrovillari, nei giorni di sabato 24 e domenica 25 giugno
p.v., dalle ore 9 a seguire.
Il Premio Pagni 2017 è stato rinviato ad altra data per dare ulteriore risalto
all'iniziativa che anche quest'anno annovera la presenza di personaggi di primo piano
del mondo calcistico. Il Memorial ed il Premio sono per gli addetti ai lavori, una
eccellente occasione per stabilire e consolidare rapporti e fare scouting.
Il Memorial “ Dante Pagni” è anche solidarietà. E si perché alcune maglie di calciatori
di serie A e B, saranno messe all’asta ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza a
“Casa Betania” e “Casa di Accoglienza “ Y’ Shua”; due realtà castrovillaresi che
offrono ai ragazzi che vivono condizioni familiari difficili, ai margini della società, un
futuro lontano dai pregiudizi. Curatore dell’asta, l’avvocato Luca Donadio. I calciatori
che hanno inviato le loro maglie originali autografate sono: Paulo Dybala, Higuain,
Totti.
Inoltre , il IV Memorial “Dante Pagni”, sostiene da questa edizione, il progetto
#calcio:io non sono out !dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “VINCI CON
NOI” che viene tenuta a battesimo al suo esordio calcistico proprio nella cornice dello
splendido torneo organizzato alla memoria di Dante Pagni, dalla ASD Most event.
Quest’anno infatti il torneo si veste dei colori della solidarietà sostenendo il progetto
rivolto ai bambini autistici di fascia evolutiva e condotto dall’associazione pugliese.
La splendida iniziativa è stata voluta e sostenuta da Danilo Pagni che da sempre
organizza il torneo facendo leva sul binomio sport-solidarietà, per formare i giovani alla
sportività e all’altruismo, rendendoli cittadini più consapevoli dei valori etici e sociali
mediante il veicolo affascinante del calcio e dello sport.
“VINCI CON NOI” è un’associazione che opera in Puglia occupandosi da anni di
progettare percorsi personalizzati di nuoto assistito per le persone con disabilità sia
fisica, che intellettuale e dal prossimo Settembre farà il suo esordio nel mondo del calciocon un progetto molto articolato rivolto a 20 bambini con autismo, che ha una finalità
di benessere psicofisico, ma soprattutto di inclusione sociale, per l’occasione i bambini
sono stati omaggiati del Kit completo Evol sponsor tecnico della manifestazione.

Ufficio Stampa 
ARCA COMMUNICATION

Il Giro d'Italia ringrazia la città


La responsabile per le Relazioni con gli enti locali dell’area
Ciclismo della RCS Sport, Giusy Virelli,  ha trasmesso il
ringraziamento del Giro d’Italia e dei responsabili dell’evento alla
Città di Castrovillari che il 12 maggio ha accolto con calore la 7^
Tappa che univa il capoluogo del Pollino ad Alberobello. 
“In quest’anno particolare – è scritto nel cortese messaggio-,
centinaia di migliaia di persone in ciascuna tappa hanno voluto
abbracciare i corridori, lo staff e l’intera carovana rosa,
dimostrando un Amore Infinito per questo evento che
rappresenta un po’ della storia del nostro Paese. A nome di
Mauro Vegni e di tutta l’organizzazione del Giro d’Italia tengo a
ringraziarvi per il supporto organizzativo, per l’accoglienza e il
calore che abbiamo trovato nelle piazze e lungo le strade della
vostra città. Se il Giro100 è stato un successo è anche grazie
alla vostra collaborazione, al vostro lavoro e al vostro
entusiasmo, che hanno fatto sì che ogni tappa fosse un po’
speciale. Grazie!”
A tal proposito il Sindaco, Domenico Lo Polito, a nome e per
conto di quanti hanno concorso, in più modi e nei diversi ambiti,
per rendere in Città il Momento più accogliente possibile ed
immemorabile, sollecitato ha ricordato e dichiarato: ”I ciclisti
hanno impresso nei Cuori dei castrovillaresi e di quanti si sono
riversati nelle prime ore del mattino, per seguire la preparazione
e l'Avvio della Castrovillari-Alberobello, sensazioni di gioia ,
grande entusiasmo e splendida vicinanza all'organizzazione del
100Giro d'Italia che ha riconosciuto subito il calore particolare
dell'accoglienza trovata ed incontrata. Espressioni che hanno
affermato quanto si è vicini alla Storia del nostro Paese e della
nostra cultura. I grandi applausi agli atleti lo hanno confermato
come la grande attenzione all'Evento; un'esplosione d'amore per
lo Sport e il Ciclismo, ormai senza tempo come immagini, volti e
fotogrammi testimoniano da decenni dopo aver immortalato
attimi, sguardi, fatiche, volontà e soddisfazioni.”

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

mercoledì 14 giugno 2017

439 anni di vita, tutto pronto per la fiera di San Giovanni


Si terrà il 17 e 18 giugno, sabato e domenica prossimi,  a nord
est della città di Castrovillari, la storica fiera di San Giovanni  che
in questi giorni celebra i suoi 439 anni di vita.
Per questo sono previsti indicativamente 198 operatori
commerciali:70 saranno su via Asia, 111 nell’Area Mercatale,
vicino al Campo Sportivo “Mimmo Rende”, e su via SS. Medici,
invece, 17.
Organizzazione, controllo e sistemazione avvengono, come al
solito, grazie ad una efficace e solerte sinergia tra l’Ufficio Attività
Produttive ed il Comando della Polizia Municipale.
La viabilità vicino l’area, predisposta per la “fiera” e nella
stessa, verrà temporaneamente disciplinata da
un’Ordinanza che è pubblicata sul sito dell’ente. Questa indica
il divieto di Sosta su Via Asia, il piazzale antistante il
Campo Sportivo, Via dei Longobardi (tra Via Asia e Via
dell’Agricoltura), il divieto di Transito su Via Asia , Via
dell’Agricoltura (nel tratto che comprende Via dei Longobardi sino alla
traversa adiacente ad una struttura commerciale). Nella disposizione
è previsto un percorso alternativo (che abbraccia Via delle
Orchidee, Via SS. Medici, Via dell’Agricoltura e Via dei Longobardi) per i
pullman che devono arrivare e partire dall’Autostazione.
Un’elaborazione per accogliere al meglio anche chi viene dal
circondario.
L'origine della fiera di San Giovanni risale al 16° secolo per come
riporta il foglio 80 del libro notarile del notaio Ascanio Brocchetta.
Nel 1578 l’ospedale dei poveri acquistò dei terreni allo scopo di
realizzarvi case. Poiché nella chiesa dell’Ospedale “dei poveri” era
custodita e venerata l’immagine di San  Giovanni, in segno di
devozione si decise- come viene riportato sempre nel libro
notarile- il 24 giugno di quell’anno che in occasione della
ricorrenza del Santo fosse istituita una Fiera. Da all’ora la tipica
consuetudine.

L’Ufficio Stampa  del Comune di Castrovillari

lunedì 12 giugno 2017

Interruzione idrica ogni notte da mezzanotte, inizia l'estate castrovillarese

Come ogni anno il Comune comunica ai cittadini l'interruzione notturna di acqua potabile presso le abitazioni dell'area nord e rurale della città, come ogni anno non si riesce mai a fare interventi di ampliamento dei serbatoi al fine di garantire la normale presenza di acqua potabile presso le abitazioni cittadine.
Inizia così il periodo estivo che si preannuncia pieno di disagi per i cittadini soprattutto chi ha bisogno di acqua nelle ore notturne, basti pensare a chi debba alzarsi presto per lavoro o chi torna tardi da lavoro, creando questa guerra tra cittadini per chi possiede una piscina e chi invece semplicemente un orto privato, non riuscendo a risolvere mai il problema alla radice cioè che l'impianto idrico non è più in grado di soddisfare i bisogni di una città come Castrovillari.

Di seguito riportiamo il comunicato del Comune appena battuto dall'ufficio stampa:

Il ritorno della bella stagione e del caldo determinano un
maggior consumo d’acqua potabile.
Il Comune di Castrovillari, per tale motivo, si appella al
senso civico dei cittadini a tutela delle risorse idriche per
evitare ogni spreco e avere un utilizzo più accorto di
acqua potabile come tra l’altro previsto da un’apposita
ordinanza.
In particolare non è consentito innaffiare orti, giardini,
prati, terrazzi, per lavare superfici scoperte o automezzi.
Ogni infrazione, si rammenta, verrà punita a norma di
legge e per tutelare il diritto di tutti i cittadini.
Il Comune ricorda, poi, che tali accortezze sono volte a
garantire il regolare flusso d’acqua nelle singole abitazioni.
In tale preoccupazione s’inquadra pure, per un miglior
approvvigionamento dei serbatoi, la sospensione,  ogni
giorno, a decorrere dalla mezzanotte del 12 giugno fino alle
ore 6 del mattino, dell’erogazione idrica che interesserà la
zona a monte della città con  corso Calabria, via
Polisportivo e sue traverse, parte di via Falese, di via
dell’Agricoltura, parte nord di via SS. Medici (dallo
Stadio ), via Asia e via Pino Loricato, nonché
Cammarata con le aree rurali Celimarro, Vulgaro,
Varco Amendola, Familongo, Ciriaco e la zona
industriale.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

domenica 11 giugno 2017

Di Salvo Giuseppe è il Re dell'Imperticata. Se chiude con successo la 7 Marathon degli Aragonesi


Il bikers della Asd Baaria arrivo primo sul traguardo della Marathon degli Aragonesi. Dietro di lui Luigi Ferritto, leader indiscusso del Trofeo dei Parchi. Prima tra le donne Molinaro Luminita dalla Ciclicima. Lucia Minervino, terza sul podio femminile, conserva la leadership di categoria del trofeo.
 

Gara avvincente, dura, tra panorami naturali mozzafiato. Anche l’edizione 2017 ha regalato tanto spettacolo lungo il percorso. La Marathon degli Aragonesi, organizzata dall’Asd ciclistica Catrovillari, presieduta da Antonio Limonti, ha visto trionfare il bikers siciliano Giuseppe Di Salvo (Asd Baaria) che ha chiuso il percorso di 64 km con il tempo di 03.15.52. Dietro di lui il leader della classifica 2017 del Trofeo dei Parchi Luigi Ferritto(Asd Team Giannini) con 03.17.34 che mantiene il primo posto in classifica generale. Terzo sul gradino del podio Giuseppe Zagarella (Team Lombardo Bike) con 03.20.52. Quarto e quinto posto rispettivamente per Mirko Farnisi (Team Lomborado Bike) con il tempo di 03.20.53, e Marco Ioppolo (Asd Ciclo Record) che chiude la gara in 03.27.12.

 

La più veloce tra le donne in Marathon è stata Luminita Ionela Molinaro (Ciclicima) che ha fermato il timer di gara a 04.22.58 salendo sul gradino più alto del podio della tappa di Castrovillari. Alle sue spalle con 04.29.37 Elizabeth Simpson (Asd Mongibello Mtb Team) che ha chiuso l’anello tra i monti del Pollino in 04.29.37. Terzo posto per la beniamina di casa, Maria Lucia Minervino (Asd Ciclistica Castrovillari) che grazie al tempo di 04.29.38 conserva la leadership generale di categoria per il Trofeo dei Parchi Naturali. Seguono con 05.43.09 Antonella Capone (Asd Cyclon Store.it) al quarto posto e Simona Quarta (asd Teknobike) con 05.53.17 al quinto posto.

 

Grande spettacolo ed agonismo lungo i passaggi variegati della gara che si è sviluppata nei territori montani dei Comuni di Castrovillari, Frascineto e Civita. A tratti aspro e soleggiato, con le caratteristiche lunari, poi la dura salita dell’Imperticata, il bosco della Fagosa, prima della veloce discesa di Colle Marcione ed il rientro al Villaggio marathon allestito dagli organizzatori nel parco giochi comunale. «Una gara dura ma bella» ha dichiarato a caldo sul traguardo Luminita Molinaro che ha mostrato i muscoli sul percorso che è tra i più duri del Trofeo dei Parchi Naturali. Soddisfatto della sua prova anche Giuseppe Di Salvo che dalle prima battute di gara ha fatto capire che oggi era venuto sul Pollino con l’intenzione di portare a casa la vittoria. La sua gamba agile lungo i tornanti dell’Imperticata e le doti da velocista in discesa hanno fatto la differenza rispetto agli avversari che ha lasciato alle sue spalle.

 

Sul percorso della Point to Point di 47 km si è imposto invece il giovanissimo Francesco Favale(Carbonhubo Cmq Infotre) con il tempo di 02.22.42 lasciandosi alle spalle Salvatore Fidone (Team Lombardo Bike) che ha chiuso il percorso con il tempo di 02.26.26 e Alex Palermo (Asd Super Team) terzo sul podio con il tempo di 02.27.00.

 

Luca De Salve (Asd Mtb Group Matino) il primo posto sul podio del percorso Escursionistico. Secondo piazza per Antonio Iaria (Asd Apromontebike), terzo posto per Giancarlo Volpe (Ciclisti del Pollino).

 

Soddisfatti gli organizzatori che hanno registrato grande interesse e partecipazione da parte degli atleti provenienti da ogni parte d’Italia e che hanno assicurato spettacolo ed agonismo senza tradire le aspettative di una gara che attraversa un Pollino inedito tutto da scoprire e valorizzare. Presupposto che accompagna l’Asd Ciclistica Castrovillari per la realizzazione di questo evento di sport ma anche di turismo ecocompatibile con il contesto naturale dell’area protetta più grande d’Italia.

 

Un grande lavoro di squadra che ha coinvolto tantissimi volontari per garantire una gara spettacolare e vibrante, da veri duri, ma disputata in tutta sicurezza. A tutte le forze in campo, anche quelle delle forze dell’ordine, al Parco Nazionale del Pollino ed alle municipalità coinvolte nel percorso di gara il ringraziamento speciale dell’organizzazione per questa strepitosa edizione 2017. Dopo le premiazione di rito ed il disallestimento del percorso gara è già tempo di pensare all’edizione 2018. Tutti i dati ufficiali della gara su http://www.mtbonline.it/

Vincenzo Alvaro

DÉJÀ VU GARDEN al via la stagione del live club all'aperto

Parte la stagione estiva del live club all’aperto nelle vigne castrovillaresi. Otto appuntamenti con la buona musica d’autore da fine giugno a metà agosto. Ecco il Giovedì che ci piace.

Ritorna anche nell’estate 2017 la proposta green live music del Déjà Vu Garden, il music club all’aperto, immerso nella campagna castrovillarese. Otto appuntamenti per ascoltare le band e le proposte più stravaganti del panorama artistico regionale e vivere l’estate a ritmo di buona musica. Si chiama “Il Giovedì che ci piace” il calendario delle serate live che da fine giugno a metà agosto arricchirà l’estate castrovillarese diventando punto di attrazione e socializzazione per tutto l’hinterland del Pollino. 

La proposta estiva del Déjà Vu Garden parte il 22 giugno con il primo appuntamento dedicato alla Musica d’autore affidata ai musicisti Sasà Calabrese, Fabio Guagliardi, Angelina Perrotta, Arturo Blundi e Mario Chiodi che realizzeranno una jam session per raccontare gli anni d’oro della musica cantautorale italiana. I Parapentrio Plus – in programma il 29 giugno – proporranno sul palcoscenico live del Déjà Vu una carrellata di stili musicali che vanno dallo swing al rock, dal bluse al pop per regalare al pubblico emozioni e musica di qualità. Spazio alla musica country e blues del miglior repertorio americano con Frank Lo Prete and The Timeless Riders il 6 luglio, la power trio band composta dal chitarrista Frank Lo Prete e Maurice Carlomagno al basso e Frankie Guido alla batteria. La band ha partecipato lo scorso anno all’European Blues Challenge e nello stesso anno ha vinto il contest “Bande rumorose” nella seconda edizione del Juke Joint Festival.

La musica cantautorale calabrese sarà protagonista con Marco Francomano ed il suo live “Concertino in acustico” in programma il 13 giugno che proporrà i brani più celebri del musicista moranese insieme ad una carrellata di successi di Gaber, Capossela, Mannarino ed un focus speciale dedicato a Rino Gaetano.  Rivalutare e rivisitare il patrimonio linguistico musicale dei brani appartenenti all’intera area del massiccio del Pollino e della tradizione calabro – lucana è l’intento sul quale si fonda il progetto dei Radiolausberg che calcheranno il palcoscenico del Déjà Vu Garden il 20 luglio. 

Il 27 luglio sarà la volta dei Groovin’ High con una performance di matrice funky ed ampio spazio all’improvvisazione con un interplay di grande affiatamento tra i componenti del quartetto. Il divertimento è assicurato il 3 agosto con i Controsenso che si esibiscono con un ampio repertorio musicale che spazia dal pop al rock, dal dance al revivals. L’intensa stagione musicale del Déjà Vu Garden sarà chiusa da Game Over Press Start prima cartoon band calabrese, vincitrice del Lucca Comics & Games lo scorso novembre e band immagine della manifestazione, avendo inciso di diritto la sigla del programma scientifico “Next Tv” di Rai Gulp.

sabato 10 giugno 2017

Tutto pronto per Marathon degli Aragonesi, boom di iscrizioni per questa edizione

Superato ogni pronostico per la gara organizzata dall’Asd Ciclistica Castrovillari. Quasi 500 pre iscritti alla gara dell’Imperticata di domani 11 giugno.

Limonti: ha vinto il nostro modello organizzativo e di promozione del territorio.

 

Il primo traguardo è già raggiunto. Si puntava a superare quota 400 iscritti per l’edizione 2017 della Marathon degli Aragonesi. Ma le previsioni sono state abbondantemente superate facendo registrare nelle ultime ore un boom di iscrizioni che sfiora le 500 presenze di bikers in arrivo da Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Lazio, Emilia Romagna, Abbruzzo, Sicilia, Lombardia. «Il nostro modello organizzativo di accoglienza e promozione del territorio ha vinto la sfida. Ne siamo orgogliosi – commenta Antonio Limonti, presidente dell’Asd Ciclistica Castrovillari - La nostra volontà di unire una gara sportiva con la valorizzazione dei nostri borghi e del Parco nazionale del Pollino è stata ampiamente ripagata. E di questo dobbiamo ringraziare le società sportive ed i corridori che ci premiano con la loro presenza e gli enti, in primis il Parco Nazionale del Pollino, con il presidente Domenico Pappaterra, ed i sindaci dei Comuni di Castrovillari, Frascineto e Civita, i quali hanno creduto nel nostro progetto e ci sostengono a vario titolo per questo evento».

 

Insomma tutto è pronto per l’edizione 2017 della gran fondo in mountain bike che partirà domani dalla centralissima Via Roma di Castrovillari, per arrivare, dopo 64 km di asperità e panorami straordinari ed unici, nel Villaggio Marathon presso il Parco giochi comunale di Via Polisportivo.

In mezzo un percorso dalle mille bellezze naturalistiche e tecnicamente valido ed impegnativo. Parte subito forte il percorso Marathon che dopo lo start da Via Roma registra 14 km di salita fino al Timpone Campanaro (con il primo ristoro) prima della breve discesa (la rock garden) che porta all’imbocco di Frascineto dove il percorso risale - con pendenze che in alcuni arrivano al 35% - verso l’Imperticata (con ben tre ristori previsti lungo il tracciato), la salita che caratterizza la gara. Pochi chilometri per rifiatare prima della nuova impennata lungo il crinale che conduce al Valico di Fossa (6 km in tutto aggiunti quest’anno rispetto al tracciato solito della Marathon) che il punto più alto di gara con i suoi 1634 metri di altitudine sul livello del mare. Poi la discesa veloce in single track dopo lo scollinamento che porterà i bikers verso Civita prima dell’ultimo saliscendi che conducono all’arrivo di Castrovillari.

 

La tappa castrovillarese valida per il Trofeo dei Parchi Naturali prevede anche un secondo percorso di gara il Point to point che dopo la prima parte simile al percorso Marathon subito dopo le pendenza aspre dell’Imperticata scende in single track verso Civita prima di far rientro a Castrovillari.Esonerati dalla dura salita del Monte Moschereto i partecipanti al percorso Escursionistico che faranno un po’ di salita nella prima parte del percorso (circa 7 km) prima del robusto saliscendi che li condurrà al Timpone Campanaro. Da lì in discesa fino al km 18 del percorso prima dell’ultima salita di giornata di 6 km dopo la quale scollineranno verso l’arrivo.

Vincenzo Alvaro

venerdì 9 giugno 2017

Marathon degli Aragonesi, le limitazioni al traffico per il giorno della gara

In occasione della edizione 2017 della gara in mountain bike per alcune ore di domenica 11 giugno saranno chiuse al transito di autoveicoli alcune strade cittadine.

 

Limitazioni al traffico veicolare nella giornata di domenica 11 giugno a causa dello svolgimento della quarta edizione della Marathon degli Aragonesi.

Per consentire il transito in sicurezza degli oltre 440 atleti in arrivo da tutto il centro sud per partecipare alla gara valida per il Trofeo dei parchi naturali 2017 il comando di Polizia Municipale della città di Castrovillari ha previsto alcune disposizioni per la chiusura al traffico delle arterie interessate al percorso di gara.

 

Nell’ordinanza 75 a firma del Comandante del Corpo di Polizia Municipale, Sonia Lo Sardo si porta a conoscenza che domenica 11 giugno dalle ore 9.00 alle ore 10.30 sarà istituito un divieto di transito temporaneo durante il passaggio dei partecipanti alla gara in Via Roma, Corso Garibaldi, Corso Calabria, Via Polisportivo, Via Falese, Via E. Moneta.

Dalle ore 11.00 alle ore 15.00 lo stesso divieto di transito temporaneo riguarderà Via L. Pirandello, Via Ss. Medici, Via dell’Agricoltura e Via Falese. In più dalle ore 7.00 alle ore 16.30 è stato previsto il divieto di transito veicolare su Via Polisportivo nel tratto di strada compreso tra Via degli Angioini e Via America.

 

Vincenzo Alvaro

giovedì 8 giugno 2017

Si presenta ufficialmente l'associazione culturale in memoria di Angela Ciraudo


Dopo i primi due appuntamenti (il memorial calcistico e quello di danza) l'associazione culturale "L'angelo della danza - Angela Ciraudo" si presenta ufficialmente alla città e alla stampa. Lo farà lunedì 12 giugno alle ore 18.00 inaugurando, alla presenza del vescovo di Cassano all'Jonio, Monsignor Francesco Savino, la sede ufficiale del sodalizio che ha trovato spazio - grazie alla sensibilità dell'amministrazione comunale di Castrovillari - all'interno del Protoconvento Francescano. Per dare il via ufficiale alla neo costituita associazione in ricordo della ballerina castrovillarese tragicamente scomparsa un anno fa interverranno anche il Sindaco della città, Domenico Lo Polito, il primo cittadino di Sant'Agata d'Esaro, Luca Branda, la presidente dell'associazione famiglie disabili, Tina Uva Grisolia, la coreografa Tilde Nocera, la cantautrice Jo Filice. A rappresentare la neonata compagine associativa ci saranno Alessandro Rosa, presidente, ed il suo vice - nonchè padre di Angela - Emiliano Ciraudo. Una serata nel ricordo della ballerina e momento per presentare le intenzioni sociali, culturali e aggregative che l'associazione si prefigge di avere per il futuro. 



Immagine dal web

Venerdì l'inaugurazione dell'Accademia dei saperi e dei sapori


Non è solo la riconsegna di una struttura alla città perché ha un
significato maggiore. E’ una iniziativa che sviluppa un ambito più
ampio per servire un patto per la crescita che non lasci dietro
nessuno.
Venerdì 9 giugno , alle ore 18,  l’ex Mattatoio di  Sant’Aniceto  di
Castrovillari verrà inaugurato dall’Amministrazione comunale  ed
aperto alla città come sede dell’Accademia dei  Saperi e dei Sapori,
strettamente collegati alle vocazioni del territorio.
Per  la particolare occasione sarà presentato  il progetto  “Fattoria
Digitale - Laboratorio  territoriale dell’Occupabilità “ rivolto alle
giovanissime generazioni e per il quale l’amministrazione ha offerto
il proprio apporto.
L’iniziativa che sarà introdotta e coordinata da Silvio Carrieri, a
cui  interverranno i dirigenti scolastici dell’Istituto Tecnico
Commerciale per Geometri e dell’Alberghiero, rispettivamente 
Bruno Barreca  e Franca Anna Damico, oltre il Sindaco,
Domenico Lo Polito, per spiegare l’opera condivisa a più voci, 
prevede pure un intrattenimento musicale a cura dell’artista Luigi
Le Voci.
“ Il progetto dei  “Laboratori Territoriali per l’Occupabilità” –
precisa il primo cittadino-,  elaborato in sinergia con gli istituti
scolastici, grazie alla compartecipazione di valide professionalità,
riguarda e prevede ambiti di preparazione, conoscenza ed incontro
tra vecchi, nuovi mestieri e capacità sulle esigenze di crescita della
Zona , legate pure alle sue vocazioni. Non a caso- aggiunge – fine
dell’azione è quello di stimolare la crescita imprenditoriale,
fondamentale per il nostro sistema economico che, con l’importante
ausilio dei nuovi strumenti tecnologici ed informatici,  può
valorizzare e creare quella ricaduta socio- economica, essenziale
per incrementare redditività e nuova e mirata occupazione da
redistribuire alla comunità.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

Ai nastri di partenza Marathon degli Aragonesi, tutto pronto per la quarta edizione


Presentata la quarta edizione della gran fondo di mountain bike che prenderà il via da Castrovillari l’11 giugno. Pappaterra: iniziativa che da lustro al nostro Parco. Tamburi: evento per far crescere il marketing turistico.  

 
E’ tutto pronto per la quarta edizione della gran fondo di mountain bike denominata Marathon degli Aragonesi. La gara valida per il circuito del Trofeo dei Parchi Naturali partirà domenica 11 giugno da Castrovillari attraversando – con un tracciato arduo e tecnico di 64 km – i territori montani di Frascineto e di Civita. Caratterizzata dalla salita dell’Imperticata, sul Monte Moschereto, la manifestazione sportiva ha già battuto i record di partecipazione dello scorso anno con oltre 400 bikers iscritti da tutto il centro sud. Organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica Ciclistica Castrovillari presieduta da Antonio Limonti, l’evento – che coniuga lo sport all’aria aperta con il turismo sportivo utile per la valorizzazione di borghi, comuni e area protetta – è stato definito un «valore aggiunto per questo territorio – ha dichiarato in conferenza stampa il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra – manifestazione straordinaria per conoscere un’area inedita del Pollino calabrese». Cosi si valorizza il «marketing territoriale – ha dichiarato Vincenzo Tamburi, consigliere provinciale e Sindaco di San Basile – attraverso una manifestazione che dimostra di essere una eccellenza organizzativa sulla quale la Provincia deve fare di più in futuro. E’ questa la strada giusta per promuovere un intero patrimonio culturale, naturalistico, gastronomico».

 

Felice del traguardo di iscrizioni raggiunto «che ci fa sperare in una edizione davvero eccellente in termini di presenze turistiche» è il Presidente dell’Asd Ciclistica Castrovillari, Antonio Limonti, il quale ha ribadito che «aver acquisito grande capacità organizzativa ci fa ben sperare perché questo evento cresca sempre di più e diventi riferimento sportivo per il nostro territori».

 

Sinergia istituzionale che ha visto fin dal primo anno insieme i Sindaci dei comuni coinvolti, Domenico Lo Polito per Castrovillari, Angelo Catapano per Frascineto, e Alessandro Tocci per Civita tutti convinti che «fare squadra per la promozione delle nostre comunità e delle potenzialità turistiche e culturali che ci rappresentano è la grande forza di questo evento». Concetto ribadito dal presidente della Polisportiva del Pollino – Città di Castrovillari, Luigi Filpo, che ha sottolineato come da tempo lo sport «ha messo in rete il comprensorio facendo da apripista per l’unità anche in altri contesti istituzionali. Mi auguro – ha detto concludendo il suo intervento – che il territorio si riconosca in questo noi complessivo».

 

A spiegare il dettaglio tecnico del percorso è stato Francesco Limonti che è entrato nel dettaglio dei tre percorsi: i due di gara e quello turistico.

 

Il percorso Escursionistico di 30 km parte da Via Roma per inserirsi dopo pochi chilometri nella natura che da Conca del re porta verso la Petrosa per poi declinare verso il territorio di Frascineto prima di far rientro a Castrovillari nella zona d’arrivo che sarà ubicata nel Parco Giochi comunale, cuore verde della città. Un percorso senza nessuna particolarità tecnica di rilievo eccezion fatta per la salita di un paio di chilometri in single track e la discesa rock garden nei pressi di Frascineto.

 

L’itinerario del percorso Gran fondo si snoda per 47 km su un dislivello di 1750 metri sviluppato nella prima parte sullo stesso terreno di gara dell’escursionistico per poi affrontare la salita dell’Imperticata che sale verso Colle della Scala, prima di scendere – con due single track – verso Civita per arrivare ad Eiannina. Il gruppo dei bikers si innesterà così dentro il territorio comunale di Frascineto prima di salire verso la Petrosa e declinare dentro la città di Castrovillari per guadagnare l’arrivo.

 

Paesaggisticamente emozionante il percorso Marathon65 km per un dislivello di 2600 metri che porteranno gli arditi della mountain bike a guadagnare la vista del Pino Loricato, simbolo del Parco nazionale del Pollino, nei pressi del Piano di Fossa, al termine della salita lungo l’Imperticata, del Monte Moschereto inoltrandosi nel cuore della Fagosa. Lungo il tracciato della gara i bikers attraverseranno il Piano di Ratto, prima di scendere in single track verso Civita ed Eiannina, prima dell’ingresso a Frascineto ed il ritorno nella zona arrivo a Castrovillari. Il percorso Marathon esalta tutte le caratteristiche dei bikers con grandi slanci tecnici, la potenza di gambe in salita, la lucidità in discesa per controllare le traiettorie nelle curve a gomito lungo i rock garden ed i single track disegnati in mezzo alle faggete storiche del Pollino.

 

Aspettando la Marathon – programma degli eventi collaterali pre gara - prenderà il via da sabato 10 giugno con la passeggiata, da fare in bici o a piedi, della green way che collega la città di Castrovillari Morano Calabro Borgo più bello d’Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. La proposta è rivolta alle famiglie dei corridori, ma anche a tutti gli appassionati del turismo verde. Lungo i cinque kilometri della pista ciclabile realizzata con i fondi del Pisl 2017 – 2013 (frutto del progetto “Attraversando Natura” che è anche un portale turistico e di marketing territoriale finalista allo Smaudi Napoli 2015) le guide ufficiali del Parco Nazionale del Pollino accompagneranno turisti e visitatori a scoprire gli ambienti ed i panorami che è possibile ammirare seguendo l’antico tracciato della ferrovia.

La partenza è prevista dal Villaggio Marathon(ubicato presso  il parco giochi comunale in Via Polisportivo) alle ore 17.00. Lungo il percorso – nei pressi dell’ex casello ferroviario di località Crocefisso – si effettuerà una sosta nella quale si incontreranno i musicisti Francesco Gallavotti, Roberto Cherillo e Sasà Calabrese che racconteranno in musica suoni e paesaggi del Pollino. Poi la ripartenza con l’arrivo a Morano Calabro e ritorno previsto intorno alle 20.00

Vincenzo Alvaro

mercoledì 7 giugno 2017

Questione migranti il sindaco rassicura

" Siamo contrari come amministrazione a questa forma di accoglienza che non rispetta né i diritti dei migranti né i diritti dei cittadini , favorevoli invece ad ampliare il progetto Sprar che ha dimostrato che l'accoglienza può avvenire con integrazione ed il rispetto di tutti", con queste parole il sindaco Domenico Lo Polito , intervenuto questo pomeriggio ai microfoni di Kontatto radio,  rassicura i cittadini di Castrovillari in particolar modo i residenti di via Ernesto Moneta sulla paventata apertura di un CAS nella città del Pollino.
"È nostra intenzione" continua il sindaco " garantire l'integrazione di richiedenti asilo politico in città attraverso un ampliamento del progetto Sprar, come proposto al Prefetto in un incontro avvenuto nel pomeriggio di martedì.
L'amministrazione al fianco dei cittadini metterà in atto tutto quel che potrà per evitare l'istituzione di un centro di accoglienza che va contro i principi della buona integrazione che la stessa amministrazione sta portando avanti".
Parole che per il momento rassicurano i cittadini, che dal canto loro, continuano a mantenere alta l'attenzione sui movimenti che la Prefettura ed i privati muoveranno sullo stabile in questione.
Non sono escluse nei prossimi giorni proteste che avranno lo scopo di dimostrare la propria contrarietà al prefetto per questo modo di gestire l'emergenza immigrazione.

Il Sindaco ospite in radio oggi pomeriggio

Sarà ospite degli Studi di Kontatto radio questo pomeriggio, il sindaco Domenico Lo Polito interverrà nel programma di approfondimento politico il Comune alla radio condotto da Antonio Pandolfi . Il sindaco interverrà in merito alle questioni di attualità cittadine in particolar modo alla luce dell'incontro avuto nella giornata di martedì con il prefetto in merito alla locazione di nuovi migranti presso dei locali di via Ernesto moneta virgola oltre che del progetto della nascente discarica in contrada Cammarata e di altre questioni inerenti la città, dalle ore 16:00 in diretta sulle frequenze radio 97.7 ed in diretta Facebook sulle pagine di Kontatto radio.
LIVE www.kontattoradio.it
SMS e Whatsapp  348 38 83 953

L'assessore regionale Rizzo sulla discarica di Cammarata

CATANZARO – “Le osservazioni presentate da cittadini e da associazioni sui progetti sottoposti alla
procedura di VIA rientrano a pieno titolo nella procedura tecnico-amministrativa finalizzata alla
formulazione del giudizio di compatibilità ambientale”. L’assessore all’Ambiente della Regione Calabria
Antonella Rizzo ha esordito con queste parole entrando nel merito di alcune richieste, pervenute da
associazioni ambientaliste ed organismi rappresentativi, riguardanti un procedimento per il rilascio di una
Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.). L’istanza è stata presentata alla Regione Calabria da una Ditta
che intende realizzare una piattaforma per il trattamento, valorizzazione e smaltimento di rifiuti non
pericolosi nel Comune di Castrovillari.
“La Valutazione di Impatto Ambientale – ha sostenuto la Rizzo – è inserita all’interno di un procedimento
autorizzatorio più generale, aperto alla partecipazione del pubblico. Dopo un’istruttoria tecnico-scientifica
interdisciplinare, essa sfocia in un giudizio preventivo in ordine alla compatibilità ambientale di un
progetto. All’interno di questo complesso iter, a chiunque è data la possibilità di prendere visione del
progetto presso gli enti ove è obbligatorio il deposito di tutti gli elaborati tecnici. La norma prevede
sessanta giorni di tempo per presentare eventuali osservazioni, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi
conoscitivi e valutativi. Per tutti i procedimenti quindi, compreso quello che interessa il territorio di
Castrovillari, le osservazioni saranno valutate contestualmente, o in maniera singola o per gruppi,
dall’apposita Struttura Tecnica di Valutazione regionale che dovrà esprimere il parere. Essendo la VIA un
endo-procedimento, durante l’esame istruttorio, la Commissione all’uopo istituita dovrà tenere conto delle
osservazioni presentate dalle associazioni, dagli enti e dai privati cittadini. L’obiettivo principe è la tutela
dell’ambiente, associato alla salvaguardia della salute della popolazione. Le oltre quindici osservazioni
pervenute al Dipartimento Ambiente, inerenti l’impianto di Castrovillari, saranno scandagliate una ad una
per avere un quadro il più possibile chiaro in merito agli impatti che l’opera in questione potrebbe
determinare. Ovviamente, tutte le richieste di ampliamento che ricadono in aree vincolate (agricole con
produzione di pregio, Doc, Dop, Igt, ecc.) non potranno essere accolte per come previsto dalle norme
vigenti. È appena il caso di sottolineare che il Piano regionale di gestione dei rifiuti prevede il ciclo integrato
con differenziata spinta e recupero di almeno il 50 per cento dei rifiuti prodotti oltre che discariche “zero”,
in armonia con il principio sancito dalla Legge Urbanistica regionale di consumo di suolo “zero””.

martedì 6 giugno 2017

Incontro in prefettura sul problema migranti, ribadito il No dell'amministrazione comunale


L’AMMINISTRAZIONE CON IL SINDACO  E L’ASSESSORE RUSSO
OLTRE IL CONSIGLIERE SANTAGADA IN PREFETTURA  PER
RIBADIRE IL NO FERMO AI CENTRI-GHETTO ED AI C.A.S. IN
CITTA’ -- LA RIUNIONE ERA CON TUTTI I COMUNI COINVOLTI
CON GLI S.P.R.A.R E DESTINATARI DEI C.A.S. ”

L’Amministrazione comunale di Castrovillari, come anticipato il primo
giugno in un momento con i cittadini,  ha tenuto un incontro in
Prefettura sulle esigenze di ospitalità degli immigrati ribadendo subito
il ruolo dello S.P.R.A.R., sposato con un progetto,  per l’accoglienza di
richiedenti/titolari di protezione internazionale e dei loro familiari ed
esprimendo così “ferma contrarietà- come scritto già in una lettera del
Sindaco , inviata alla Prefettura ed al Ministero dell’Interno-  ai Centri
di Accoglienza Straordinaria, che creerebbero ghetti e non veri ambiti
d’integrazione,  oltre  a qualsiasi iniziativa che percorra strade
alternative o  travalichi il principio che sottende la semplice
accoglienza.”
All’incontro con tutti i Comuni coinvolti con gli SPRAR e destinatari dei
CAS, dove Castrovillari è stato presente con  il Sindaco, Domenico Lo
Polito,  l’Assessore, Pino Russo, ed il consigliere Peppe Santagada, i
responsabili dell’Ufficio Territoriale di Governo hanno spiegato che i
CAS saranno utilizzati sino a quando gli S.P.R.A.R non andranno a
pieno regime.
La delegazione del Pollino durante la riunione ha manifestato, poi, 
piena contrarietà all’immobile individuato per il CAS a Castrovillari sia
in merito alla sua ubicazione che per le inadeguatezze presenti nella
struttura e riguardanti i servizi.
L’Amministrazione di Castrovillari ha chiesto ed ottenuto che nessuna
convenzione sarà effettuata con privati senza la verifica sul Territorio
da parte della Prefettura unitamente al Comune per verificare
eventuali inidoneità.
E’ stata , inoltre , rappresentata la tensione sociale che tale situazione
ha determinato in città  ed il Sindaco, Domenico Lo Polito, ha pure
consegnato a mano la petizione presentata da molti cittadini  nella
quale, con dovizia di particolari, sono specificate tutte le difficoltà
oggettive per l’apertura di un Centro di Accoglienza Straordinario a
Castrovillari e, in modo particolare , nella zona a nord della città.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br)

Emergenza ospedale, ancora scippi nell'indifferenza della politica


Le brutte notizie per la Sanità castrovillarese si susseguono senza che chi di dovere sembri
intenzionato a intervenire con la decisione che la situazione richiede.
La visita del Direttore Generale, dott. Raffaele Mauro, all’Ospedale di Castrovillari, ottenuta dopo
l’incontro della scorsa settimana con gli Amministratori di Castrovillari e i rappresentanti delle
Associazioni facenti capo al “Comitato per la tutela della Sanità Territoriale e dell’Ospedale di
Castrovillari” ( AFD, AVIS, AVO, Medici Cattolici, Non più Soli nella Lotta contro i Tumori, “Solidarietà e
Partecipazione”) è stata del tutto deludente. Nessuna intenzione di recedere dal trasferimento a
Lungro della Farmacia Territoriale (con un costo previsto di 170.000 euro !!!), malgrado siano stati
mostrati al Direttore Mauro tutti gli spazi necessari per riallocare a Castrovillari la Farmacia stessa.
Nessuna intenzione di revocare la disposizione che, illegittimamente !!!, ha di fatto trasferito due dei
quattro Medici ortopedici –assunti specificamente per l’Ospedale di Castrovillari !!!- privando il nostro
ospedale dell’ambulatorio pomeridiano di Ortopedia e di una eventuale reperibilità notturna.
Insomma, nessuna delle legittime richieste avanzate è stata presa in considerazione, se non per essere
rigettata. E, a tutto questo, un’altra tegola si aggiunge per l’Ospedale di Castrovillari. Nell’Atto
Aziendale inviato alla Regione per l’approvazione, l’Oncologia di Castrovillari viene accorpata…
all’Ospedale di Rossano! Così l’Ospedale di Castrovillari resta l’unico Spoke senza una Unità Operativa
Complessa di Oncologia (malgrado la mole di lavoro svolta e la delicatezza delle malattie trattate),
senza alcuna autonomia - ad esempio, come Unità Semplice Dipartimentale- e addirittura afferente ad
un altro ospedale!
E tutto questo in aggiunta a tutte le altre, purtroppo ben note criticità !
Di quali cose c’è ancora bisogno perché la Politica (quella però con la P maiuscola!) e
l’Amministrazione di Castrovillari intervengano per porre fine a questi veri e propri soprusi  e
ripristinino il diritto alla Salute dei Castrovillaresi e dell’intero Territorio ?

Castrovillari 6 giugno 2017
AFD
AVIS
AVO
Medici Cattolici
Non più Soli nella Lotta contro i Tumori
“Solidarietà e Partecipazione”

Prossimo l'inizio dei lavori per il restyling di piazza Matteotti


“Nei prossimi giorni inizierà la 
sistemazione di piazza Matteotti dopo la
consegna dei lavori avvenuta ieri alla ditta
aggiudicatrice.”
Lo rende noto il Sindaco di Castrovillari,
Domenico Lo Polito, ricordando che “il
restyling interesserà la pavimentazione,
rovinata dalle radici degli alberi,  l’impianto
di pubblica illuminazione ed alcune sedute
in pietra.”
“Un intervento conservativo- aggiunge- che
ottimizza un’area della città da sempre
luogo di socializzazione e slargo, utilizzato
per iniziative anche dai residenti di quel
quartiere.”

L’ufficio stampa del Comune di Castrovillari

lunedì 5 giugno 2017

ll randagismo canino . Illustrati i risultati dello studio tecnico scientifico nel territorio di Castrovillari


Si è svolto il 3 giugno con grande partecipazione di pubblico l’interessante convegno “il randagismo canino a Castrovillari: risultati dello studio tecnico scientifico nel territorio di Castrovillari e corretta gestione del fenomeno. Nel convegno organizzato dal Gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari si è discusso di randagismo canino e dei risultati del monitoraggio del randagismo canino nel territorio di Castrovillari svolto dal Gruppo Passione Animali dell’associazione Solidarietà e Partecipazione di Castrovillari . Al convegno hanno partecipato con interventi il Presidente di "Solidarietà e Partecipazione" dott. Ferdinando Laghi, la dott.ssa Mariella Buono dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione”, il consigliere provinciale nonché sindaco del comune di San Basile Vincenzo Tamburi, l’assessore all’ambiente del comune di Castrovillari Pasquale Pace e il dirigente dell’ufficio ambiente Franco Bianchimani, i medici veterinari dott. Pierpaolo Avolio e Tullio Tommaso dei servizi veterinari di Castrovillari ASP Cosenza, Marco Ragone della Polizia Municipale di Castrovillari, Loreadana Amodeo dell'Istituto Penitenziario di Castrovillari . In particolare, la biologa dott.ssa Mariella Buono , coordinatrice dell’indagine tecnico-scientifica, ha illustrato i dati raccolti nell’indagine e le informazioni relative al fenomeno randagismo canino nel territorio del comune di Castrovillari. I dati raccolti evidenziano come il randagismo canino nel comune di Castrovillari sia ancora molto presente ma allo stesso tempo si è constatato come rispetto al passato il fenomeno è diminuito in centro città mentre è aumentato nelle zone periferiche. I rappresentati dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” hanno sottolineato che per garantire una corretta gestione del fenomeno da parte degli enti preposti alla problematica e cioè comune di Castrovillari e Azienda sanitaria locale è necessario una pianificazione degli interventi da attuare con esperti del settore , un monitoraggio del fenomeno continuo, un piano di sterilizzazione delle cagne randagie più capillare, incentivi per le sterilizzazioni delle cagne di proprietà, il miglioramento strutturale e gestionale del Canile Municipale, l’attuazione del Regolamento Comunale di tutela degli animali (l’attivazione dell’ufficio diritti degli animali, commissione permanente sulla problematica, cane di quartiere, etc), maggiori attività di sensibilizzazione rivolte ai cittadini e nelle scuole , un maggiore controllo da parte delle forze di Polizia Municipale sull’obbligo di legge dell’ iscrizione dei cani all’anagrafe canina e dei comportamenti in generale che riguardano i comportamenti dei proprietari di cani e in materia di tutela degli animali. Secondo l’associazione “Solidarietà e Partecipazione” infine è necessario mettere in campo interventi costanti e programmati e non più rinviabili al fine di una migliore convivenza tra le persone e gli animali

Prelievo di materiale senza autorizzazione, sequestrata una cava

Comunicato stampa

I militari della Stazione Carabinieri di Castrovillari,
durante un’attività di controllo del territorio, hanno posto sotto sequestro una cava
dismessa in località “Simeone” nel comune di Spezzano Albanese. Durante il
controllo i militari hanno accertato all’interno di essa la presenza di persone che con
l’ausilio di due mezzi, un escavatore e un autocarro, stavano prelevando materiale
inerte dalla stessa. Le indagini hanno accertato che l’attività di estrazione era
effettuata senza alcun tipo di autorizzazione, e che la documentazione fornita dagli
stessi aveva come oggetto lavori di altra natura e in altro luogo. Si è pertanto
proceduto al sequestro preventivo dell’area interessata all’attività estrattiva e dei due
automezzi rinvenuti sul posto al momento del controllo oltre al deferimento
all’Autorità Giudiziaria del proprietario di una ditta edile e dell’autista dei mezzi.
Tale attività è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari.

domenica 4 giugno 2017

Raccolta firme e protesta, il NO dei cittadini di via E Moneta al Centro di Accoglienza

Il Comitato di Quartiere n. 7, i cittadini ed i residenti nell’area di via E. Moneta, esprimono forti
perplessità in merito ai risultati della Manifestazione d’Interesse della Prefettura di Cosenza per la
selezione/individuazione di operatori economici ed organizzazioni a cui affidare la prima
accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale e la gestione dei servizi
connessi.
Al pubblico avviso ha partecipato, come si evince dagli elenchi della Prefettura una organizzazione
di Montalto Uffugo che ha candidato la proposta di una struttura di ospitalità per migranti a
Castrovillari.
Già dai giorni prima della scadenza dell’Avviso, il 22 maggio, i cittadini del Quartiere avevano
sollecitato un intervento e dei chiarimenti da parte dell’Amministrazione Comunale e negli incontri
che si sono tenuti alla presenza del Sindaco, dell’Assessore Giuseppe Russo e di diversi
Consiglieri Comunali, il Sindaco ha più volte ribadito la contrarietà ad azioni di privati o di
organizzazioni che non siano in linea con quanto già avviato in termini di accoglienza e
integrazione dei migranti (progetto SPRAR), comunicando allo stesso Prefetto tali valutazioni.
Gli abitanti del Quartiere e dell’area dove presumibilmente sarà allocato il centro di accoglienza
ribadiscono con forza ed a gran voce che:

1) i cittadini, pur avendo l’Amministrazione Comunale attivato diversi strumenti di
partecipazione e consultazione civica non sono stati ascoltati in via preventiva, se non su
interessamento degli stessi negli ultimi 15 giorni;
2) il quartiere non è idoneo per tale tipo di strutture di accoglienza ed in particolare l’area nord
(via E. Moneta e dintorni), un quartiere periferico dove sussistono diversi interventi pubblici
non completati e dove già in altre occasioni il Comitato di Quartiere ha sollecitato maggiore
attenzione in termini di sicurezza e prevenzione del degrado;
3) non si condivide la modalità di gestione della manifestazione di interesse da parte della
Prefettura, non si può ridurre l’accoglienza dei migranti ad una mera questione matematica
di ripartizione numerica dei migranti nei diversi Comuni della Provincia, né si possono
penalizzare territori che hanno avviato buone pratiche di “accoglienza ed integrazione”
come per il caso di Castrovillari;
4) come ribadito dal Sindaco e dall’Assessore ai Servizi Sociali, si chiede l’applicazione della
“clausola di salvaguardia” prevista dal Piano Nazionale per la ripartizione dei migranti,
sostenuta e concordata con l’ANCI, come specificato nella direttiva trasmessa dal Ministero
degli Interni ai Prefetti (del 11 ottobre 2016). Ovvero: i comuni aderenti alla rete SPRAR,
come lo è Castrovillari, sono esenti dall’attivazione di ulteriori forme di accoglienza.

QUARTIERE N.7 - Comune di Castrovillari
In più occasioni il Quartiere ed i cittadini hanno mostrato partecipazione attiva, attenzione e
dialogo, ma sono seriamente preoccupati perché situazioni critiche, interessi economici,
strumentalizzazioni politiche e gestioni distanti dalle reali esigenze dei territori e dei bisogni
locali, possano portare a forzature che provocherebbero azioni decise anche da parte di chi
vive e chi opera in questi luoghi.
Al momento è stata avviata una raccolta di firme per sollecitare maggiore attenzione da parte
dell’Amministrazione Comunale e della Prefettura; sarà convocata a breve una nuova
assemblea/manifestazione pubblica alla presenza della stampa e delle forze politiche locali,
per sostenere la voce del Quartiere e dei suoi abitanti, nonché è stato chiesto al Prefetto un
incontro sulla problematica specifica dell’accoglienza migranti nella nostra città.


Il Comitato di Quartiere n.7 e gli abitanti di via E.
Moneta e dintorni

sabato 3 giugno 2017

Artificieri in missione a Taranto, disinnescata una granata

E' stata ritrovata a Taranto da un cittadino una granata antiaerea
inesplosa . La munizione inesplosa del calibro di 75mm, contenente oltre 750 grammi di tritolo è
venuta alla luce durante la ricerca con un metal detector di monili o monete, da parte di un privato,
in un terreno incolto, adiacente la SS77 zona Paolo VI. Immediatamente avvertite le Forze
dell'Ordine, hanno controllato l'ordigno fino all'arrivo degli specialisti dell'Esercito, giunti dalla
Caserma "Manes" di Castrovillari (CS). Gli artificieri della 2^ Compagnia Guastatori dell'11°
Reggimento Genio, viste le pessime condizioni del residuato bellico, supportati dall'assistenza
sanitaria fornita dall'Ospedale Militare di Taranto e con la sicurezza areale dei Carabinieri, lo hanno
fatto brillare in maniera controllata sul luogo di rinvenimento. Rimane alta la guardia dell'Esercito
sul territorio nazionale, nel campo dei residuati bellici inesplosi, nel controllo del territorio in
concorso alle Forze dell'ordine e nell'aiuto alle popolazioni colpite da eventi climatici e geologici,
confermando la costante presenza e vigilanza della salvaguardia della pubblica incolumità e del
supporto alle Istituzioni.

venerdì 2 giugno 2017

Il quarto giorno di primavera per i teatri castrovillaresi


La presentazione del nuovo libro di Andrea Porcheddu, edito da Cue Press, inaugura il quarto
giorno di Primavera dei Teatri, festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea ideato e
diretto dalla compagnia Scena Verticale. Cose c’è da guardare? La critica di fronte al teatro
sociale d’arte è il titolo del libro di Porcheddu, uno sguardo sulla diversità nel teatro. Tanti artisti si
sono cimentati con questa ‘arte’ delicata e complessa, raggiungendo risultati a volte sorprendenti.
Pubblico e critica sono sempre più educati a vedere e misurarsi con spettacoli che hanno al centro la
diversità, nei testi come nei protagonisti.
Dalle 19.00 spazio agli spettacoli. Si comincia al Teatro Sybaris con la prima nazionale di
Frigoproduzioni. Tropicana, questo il titolo dello spettacolo che vede in scena Francesco Alberici,
Salvatore Aronica, Claudia Marsicano, Daniele Turconi, è anche il titolo di una canzone. Il brano
del Gruppo Italiano descrive un’apocalisse alla quale i presenti assistono senza quasi rendersene
conto. Dopo aver dominato le classi che dell’estate 1983, è diventato un pezzo simbolo dell’estate
tout-court, passando alla storia come inno alla leggerezza estiva e ballo di gruppo per eccellenza.
Mentre l’angosciante tematica del testo è passata completamente in secondo piano. In questo
fallimento comunicativo consiste la magia di quest’opera. L’inquietudine nascosta di Tropicana è
quasi inafferrabile, avvolta com’è in una confezione leggera e ridente. Di che parla davvero questa
canzone? Perché nessuno ci ha mai fatto caso? Tropicana è un’immersione negli abissi, nel nero
nascosto di una canzone. È la ricerca di un punto di contatto tra quel nero e questo attuale che ci
sommerge.
Al teatro Vittoria, alle 20.30, Marta Dalla Via presenta in anteprima nazionale Personale Politico
Pentorhal – Opera rap per Andrea Pazienza. Le parole del titolo sono nodi di contenuto e il
tentativo di scioglierli è lo spettacolo stesso. Un omaggio al dizionario dadapaz di Andrea Pazienza
che vede in scena Marta Dalla Via e i rapper Omar Faedo (MOOVA), Simone Meneguzzo (DJ
MS), Michele Seclì (LETHAL V), Alessio Sulis (REBUS), Giovanni Zaccaria (ZETH CASTLE).
Tutto è una questione personale. Politico è da intendersi non solo come relazione tra cittadini ma
anche come rapporto con la città. Ogni città ha la sua piazza Verdi. Pentothal è uno degli alter ego
grafici di Andrea Pazienza ma è anche un farmaco che libera i freni inibitori. Così sono i rapper su
questo palco: non accettano censure. Ma il Pentothal può essere anche ingrediente dell’iniezione
letale ai condannati a morte. È l’anestesia al resto del mondo, l’abbassamento delle difese
immunitarie culturali ed è lo spirito in cui, purtroppo o per fortuna, è immerso questo lavoro.
Chiudono la quarta giornata di Festival i padroni di casa Scena Verticale con Masculu e fìammina
di Saverio La Ruina. Un uomo semplice parla con la madre. Una madre che non c’è più. Lui la va a
trovare al cimitero. Si racconta a lei, le con da con pacatezza di essere omosessuale, l’esistenza
intima che viveva e che vive. Scatta in lui un tipico confessarsi del sud, al riparo dagli imbarazzi,
dai timori di preoccupare. Forse con un piccolo indicibile dispiacere di non aver trovato prima, a tu
per tu, l’occasione di aprirsi, di cercare appoggio, delicatezza. E affiorano memorie e coscienze di
momenti anche belli, nel figlio, a ripensare certi rapporti con uomini in grado di dare felicità, un
benessere che però invariabilmente si rivelava effimero, perché le cose segrete nascondono mille
complicazioni, destini non facili, rotture drammatiche. In un meridione con la neve, tra le tombe,
finalmente con la sensazione d’essere liberi di dire.
Consueto l’appuntamento per i più piccoli con i kamishibai di Primavera Kids. Alla libroteca La
Freccia Azzura, alle 18.00, La lettera di Antonio Ferrara. Un viaggio sui binari della dolcezza del
testo e delle poethiche illustrazioni, alla scoperta di luoghi ed emozioni.

PRIMAVERA DEI TEATRI 2MILA17