... Visita la nostra nuova pagina "Le nostre iniziative"............ Cerchiamo persone che vogliono collaborare con questo blog - scriveteci: andreafalcone2007@gmail.com oppure rtotommaso@hotmail.it *******

sabato 19 agosto 2017

Grande successo per la prima serata della 32° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino

COMUNICATO STAMPA

Un fiume di spettatori ha riempito le strade di Castrovillari, celebrando così l’inizio
della prima giornata della 32^ Estate Internazionale del Folklore e del Parco del
Pollino.
Un grande successo per l’esordio dell’edizione che annovera questo festival tra i più
antichi d’Italia. Il pubblico è imperversato per le strade del centro città, curioso di
conoscere la presentazione dei 7 paesi stranieri, attraverso il proprio inno
nazionale. La serata, si è aperta con la sfilata dei gruppi “un mondo di colori” che, a
partire da Piazza Giovanni XXIII, ha visto proseguire verso Piazza Municipio il Perù,
la Georgia, il Panama, la Nuova Zelanda, la Colombia, l’Ucraina e l’Italia, ballando a
ritmo delle proprie tradizioni e trascinando, tutti, in una grande festa di allegria.
Le coreografie di Tilde Nocera hanno richiamato l’attenzione del pubblico attraverso
danze che, con nastri colorati, simboleggiassero l’abbraccio di pace tra i popoli. A
seguire, sulla scena sono salite le comunità straniere presenti sul territorio: Albania,
Ucraina, Costa d’avorio, Cuba, Colombia, Messico, Romania e Nigeria, che hanno
consegnato, come fatto già in conferenza stampa, gli elementi di ospitalità tipici
della propria terra, per esprimere gratitudine alla Città del Pollino per l’accoglienza
ricevuta.
E’, dunque, un festival di pace quello che anche quest’anno travolge Castrovillari e
lo fa stringendosi, più forte, a tutti i fratelli del mondo, alla luce dei fatti terroristici a
Barcellona e che, per questo, la folla ha eseguito un minuto di silenzio. La serata è
terminata con l’esibizione della caratteristica danza Maori, eseguita dagli artisti della
Nuova Zelanda, che hanno catturato gli sguardi stupiti di grandi e piccini e che
regaleranno, insieme agli altri gruppi, spettacoli imperdibili durante tutte le altre
giornate del festival.
Positivi, gli interventi degli amministratori e di Benito Ripoli, Presidente Nazionale
Federazione Italiana Tradizioni Popolari e Francesco Gatto, Presidente provinciale
Fitp Bergamo.
La serata è stata condotta dal Direttore Artistico, Antonio Notaro e Serenella Chiodi.
Appuntamento a domani, 20 Agosto, con lo spettacolo Internazionale che vedrà
esibirsi i gruppi di Perù e Colombia, ore 21,30 a Castrovillari, in Piazza Municipio.

giovedì 17 agosto 2017

XXXII estate Internazionale del Folklore, domani al via la kermesse

COMUNICATO STAMPA
Il primo giorno di Festival si apre con uno dei momenti “cult”, capaci di
riunine popoli di ogni religione, alla “Messa della Pace” celebrata, come
sempre, presso il Santuario della Madonna del Castello da Don Carmine De
Bartolo e dal Vescovo della Diocesi di Cassano Jonio, Francesco Savino. Un
appuntamento che si ripete ogni anno, non solo con il programma ma anche
con la metafora del rispetto dell'altro e di quella civiltà capace di riunire, tutti,
sotto il manto dell'unica bandiera possibile: quella della pace.
Benin, Bosnia, Colombia, Georgia, Nuova Zelanda, Pamana, Ucraina, Italia,
popoleranno, la chiesa della Principalissima Patrona della città, evocando
emozioni e suggestioni.
Alle ore 18,00, il Castello Aragonese sarà scenario per il laboratorio di danza
popolare a cura del “Gruppo Folklorico Città di Castrovillari”, dal nome
“Danze a Confronto”.
Le strade di Castrovillari, per la prima serata, ore 20,30, esploderanno, invece,
di colore, di abiti tipici, di suoni e danze, con la sfilata “Un Mondo di Colori”,
con l'animazione di tutti i gruppi partecipanti e le delegazioni delle diverse
comunità straniere presenti sul territorio.
Il tutto si concluderà con la Cerimonia di Apertura della 32° Estate
Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, alle ore 22,00 in Piazza
Municipio, con le coreografie a cura di Tilde Nocera.
La manifestazione è patrocinata dall'Amministrazione comunale, città di
Castrovillari, la Provincia di Cosenza, Regione Calabria, Parco Nazionale del
Pollino, Gas Pollino, Iov.
Svelato il programma della 32° Estate Internazionale del Folkore e del Parco del
Pollino, presentato in una conferenza tutta da “gustare”, vista l'ambientazione di una
tavola imbandita con elementi poveri ma fortemente legata ai territori, impreziosita
ancor di più dai doni consegnati dalle comunità straniere di Cuba, Pakistan,
Romania, Ucraina, Marocco, Senegal, Costa D'Avorio, presenti e ben integrate in
città, diventate protagoniste, anch'esse di una vera e propria festa della pace. Presenti,
fra le altre comunità, non in costume, la Colombia e l'Albania, per il cui
coinvolgimento dei popoli si ringrazia l'associazione Integrandosi.
Benin, Bosnia, Colombia, Georgia, Nuova Zelanda, Panama, Ucraina e Italia: questi,
i gruppi che quest'anno faranno esplodere le strade della città di Castrovillari, di
colori, ritmo, musica, tradizione, folklore.
Tenutasi in via Roma, per strada, nel cuore pulsante della città, nella notte di San
Lorenzo, la conferenza è stata strategicamente studiata per arrivare, con maggiore
forza, al sentimento unico della pace e dell'abbraccio dei popoli che, da sempre,
questa manifestazione vuole rappresentare.
A tavola per prendersi cura dell'altro; a tavola per accogliere con un sorriso,
per spezzare il pane con il vicino di fianco; a tavola per ritrovare il senso stretto
delle cose semplici ma vive e vere.
Un momento conviviale che ha accolto e confrontato i popoli in “un'agorà”,
ormai urbana e globalizzata, che affonda le sue radici nei gesti di quella
compartecipazione che ha voluto riscoprire la “piazza”come luogo di scambio,
in questa occasione, culturale e multietnica.
Al tavolo anzi, alla tavola, oltre al Direttore Artistico, Antonio Notaro, il Sindaco,
Domenico Lo Polito, la Vice Sindaco, Francesca Dorato, il Presidente del Cosiglio,
Piero Vico, il Direttore del Parco Nazionale del Pollino, Giuseppe Milione, Marcello
Perrone, Presidente Provinciale della FTP – Federazione Tradizioni Popolari – Tilde
Nocera, Maestra coreografa e Ines Ferrante per Mystica Calabria. Quest'ultima ha
poi premiato, insieme a patròn Antonio Notaro e a Fabio Malomo, i vincitori del
concorso fotografico “I Colori del Mondo”, 3° premio “Barbara Malomo: 1°
classificato Fabrizio Burreci, 2°classificato Mimmo Filomia e 3° Franco Martino.
Una conferenza molto partecipata oltre che dalla stampa locale, regionale e
nazionale, anche dalla popolazione che si è sentita parte integrante di una grande
festa di pace e di accoglienza.
Per l'occasione e per tutta la durata del Festival, il Teatro Vittoria, torna protagonista
con l'allestimento di un salotto arabo, a cura dell'associazione Cidis Onlus.
Non sono mancati, inoltre, momenti di commozione profonda, nel ripercorrere storie
di vita, di vite che in qualche maniera si sono intrecciate con quelle di ognuno dei
presenti, alimentando un sentimento di pace.
Questo e molto altro è l'Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che
dà appuntamento a tutti dal 18 al 23 Agosto in Piazza Municipio.

lunedì 14 agosto 2017

Soccorsi dei turisti pugliesi nel Raganello

Riceviamo e pubblichiamo

Appena recuperati i coniugi pugliesi che hanno, nel primo pomeriggio, richiesto aiuto al 112 perché non riuscivano piu a risalire il Raganello a San Lorenzo Bellizzi. In particolare, il marito nella telefonata riferiva di non sentirsi bene e di aver affrontato la discesa del Raganello nei pressi di pietra ponte e di aver lasciato la propria auto in una masseria li vicino. Invece proprio l'assenza dell'auto nelle vicine masserie a pietra ponte da parte degli uomini della Stazione Pollino del Soccorso Alpino Calabria, faceva spostare le ricerche al parcheggio delle Gole Alte del Raganello. L'intuizione ha premiato gli uomini del Soccorso Alpino che in effetti ritrovavano l'auto e anche gli amici dei coniugi che da ore non avevano piu notizie dei due. Due squadre del Soccorso Alpino si inoltravano nel Raganello verso valle e giunti alla confluenza del canale "Maddalena" decidevano di risalirlo. Proprio lungo il canale venivano, non senza difficoltà, ritrovati, sopra una briglia nell'affluente del Raganello. Affaticati ma in buoni condizioni di salute. Insieme ad una terza squadra del Soccorso Alpino venivano riportati alle auto risalendo il canale ove un mezzo 4x4 del Soccorso Alpino riusciva a giungere attraverso una strada sterrata. Di fatto i coniugi, decidendo di tornare indietro invece di seguire il Raganello, imboccavano un affluente e solo grazie all'enorme esperienza e conoscenza del Raganello da parte degli uomini del Soccorso Alpino ha permesso di salvare, in tempi brevi, i coniugi pugliesi.

domenica 13 agosto 2017

Ancora successi per la Corri Castrovillari


Ancora un fine settimana ricco di emozione e di successi per l'Asd CorriCastrovillari. Nella gara di Curinga l'ultramaratoneta Daniela Destefano nelle sei ore di gara macina ad un ritmo poderoso 59km che le valgono il primo posto accompagnate da temperature proibitive. Nella stessa gara anche l'altro ultramaratoneta della società sportiva presieduta da Gianfranco Milanese, Gennaro Napoletano chiude le sei ore con 47km percorsi. Dopo la Destefano sul podio Luisa Zecchino (Pianeta Sport) e Erica Teresa Delfine (Amatori Putignano). 

A Soverato, invece, per la dodicesima tappa del campionato regionale di corsa su strada, la formazione di atletica castrovillarese (composta da Luigi Carnevale, Raffaele De Marco, Pasqualino Frascino, Roberto Froio, Francesco Granieri, Raffaele Lagani, Guseppe Mancuso, Gianfranco Milanese, Pasqualino Perticaro, Maurizio Pugliese, Salvatore Russo, Gaetano Sammarco, Michele Spingola, Angelo Trave, Biagio Zaccaro, Rosario Giuseppe Zicaro) ha piazzato due suoi atleti sul gradino più alto del podio nelle prove Master. Michele e Letizia Spingola, fratelli accomunati dalla passione per la corsa, hanno vinto le due gare di categoria portando alti i colori della Asd CorriCastrovillari.
La corsa degli assoluti è stata vinta da Antonio Maggisano della Libertas Lamezia mentre quella delle assolute è stata appannaggio di Francesca Paone della Fiamma Catanzaro. 

giovedì 10 agosto 2017

Ennesimo scippo al territorio. Bloccati gli interventi per ostacolare il randagismo canino. Canile sanitario di Castrovillari declassato solo per le emergenze. 

Riceviamo e pubblichiamo  

Ormai, come di consuetudine, arriva l’estate e arrivano gli attacchi al territorio, magari sperando che nessuno se ne accorga, approfittando del caldo e delle ferie. Ma anche sotto il sole cocente le associazioni di volontariato sono vigili e lucide per contrastare le continue porcate e gli attacchi al territorio, che si susseguono ormai in tutti ambiti.

“Arrivano le ferie e purtroppo, arrivano anche gli abbandoni degli animali domestici, in particolare dei cani, con disagi per i cittadini e per i cani stessi.  E COSA FA CHI dovrebbe fronteggiare questo fenomeno, ostacolando addirittura il lavoro di chi questo fenomeno cerca di fronteggiarlo da anni?

Il direttore generale dell’Asp Cosenza, Dott. Raffaele Mauro, ha ben pensato bene di inviare nel mese di luglio una lettera, datata 11-07-2017, a tutti i comuni ricadenti nell’azienda sanitaria provinciale ordinando, in modo assolutamente incomprensibile, di chiudere alcuni canili sanitari, di salvare alcuni e di lasciare aperti solo per le emergenze altri tra cui quello di Castrovillari.

Questo atto rientra, a nostro avviso, tra i tanti atti incomprensibili del Piano d’intervento sul randagismo canino da parte dell’Asp Cosenza.

Già in base al DCA n. 32 del 11-05-2015 (modificativo del DPGR Calabria n. 197/12) si prevede una razionalizzazione dei canili sanitari limitando solo nel numero di 2 quelli che dovrebbero essere presenti nella provincia di Cosenza. Secondo questa normativa i canili Sanitari dovrebbe trovarsi distanti dai canili rifugio almeno a 500 metri. Ora se si considera che alcuni canili come quello di Castrovillari hanno una struttura già esistente e precedente a quella del decreto regionale sui canili non si capisce la logica di dover spender soldi pubblici per costruire altri canili quando si possono utilizzare e migliorare quelli esistenti con meno soldi.                                                                                                                                                                                   

Inoltre non si comprende come con delibera dell’azienda sanitaria di Cosenza n. 136 del 9-2-2017 si individua come canile dell’area nord di Cosenza il canile sanitario di Saracena non ancora esistente mentre non si punta su quello di Castrovillari , che ha tra l’altro uno spazio intorno al canile esistente che rispetta la normativa regionale citata , per realizzare un nuovo canile sanitario in ottemperanza del decreto, seppur da noi non pienamente condiviso sui canili, del 2012 modificato nel 2015.  Non si capisce come sia avvenuta la scelta del comune di Saracena senza la Conferenza dei sindaci così come anche riportato nella delibera citata. Nella delibera n. 136/2017, si prorogano inoltre, in attesa della futura costruzione di questo canile a Saracena, le strutture esistenti. Questa forse è l’unica cosa di un certo equilibrio.

Certamente non condivisibile è la decisione del Direttore Generale Raffaele Mauro che con lettera dell’11-07-2017 rivolta a tutti i comuni dell’Asp Cosenza penalizza fortemente e ingiustamente il canile sanitario di Castrovillari e altri canili sanitari della zona limitando la possibilità di intervento solo alle emergenze.

Ci si chiede cosa abbia risposto, il comune di Castrovillari, a questa ennesima aggressione sanitaria.

Si ribadisce che, per Legge, gli organi preposti ad affrontare il problema randagismo sono i Comuni e le Asl. Giova ricordare che il canile di Castrovillari è uno dei canili virtuosi con la presenza sia del canile sanitario che del canile rifugio. In particolare la presenza e l’operatività del canile sanitario ha consentito in questi anni di arginare il problema randagismo con tante adozioni, interventi sanitari, tanti interventi di sterilizzazione e reimmissione dei cani nel territorio come cani di quartiere. In tutti questi anni grazie all’intervento di molte associazioni tra cui in particolare F.i.a., Enpa, Gruppo Passione Animali di Solidarietà e Partecipazione e molti volontari del territorio, supportati dagli interventi sanitari, numerosi sono stati i cani adottati e le attività di sensibilizzazione nel territorio.

Ora invece, grazie alla superficialità con cui si fanno i provvedimenti, in questo caso come quello fatto dal direttore generale dell’Asp Raffaele Mauro, penalizzando diversi canili, tra cui quello di Castrovillari, TUTTO È BLOCCATO, rischiando di tornare indietro di molti anni e vanificare il lavoro sinergico fatto nel territorio di Castrovillari per contrastare il fenomeno del randagismo. Non accettabile, inoltre la possibilità di spostare cani dal canile ad altri canili tra l’altro fuori regione. Ora, si decide addirittura con questa lettera avente come oggetto: “piano di intervento sul randagismo canino” un “non intervento dell’Asp” che decidendo per alcuni canili sanitari l’apertura solo alle emergenze di fatto vanifica tutti gli interventi volti alla riduzione del randagismo canino come le sterilizzazioni, la reimmissione dei cani come cani di quartiere, etc. Tutto ciò sta avvenendo nell’indifferenza di chi ci amministra e di chi dovrebbe occuparsi della problematica.

Si chiede, al Direttore Asp Cosenza di rivedere e modificare le decisioni prese, di convocare una conferenza dei sindaci, in cui si possano stabilire in maniera democratica e programmatica, le azioni da intraprendere per risolvere il problema. Si chiede di provvedere immediatamente alla riapertura completa del canile sanitario di Castrovillari, in tutte le sue funzioni. “Siamo in uno stato di collasso generale e non si può accettare una scelta cosi scellerata”. In primis, è necessario riprendere IMMEDIATAMENTE le sterilizzazioni per arginare il fenomeno randagismo. Se ciò non avverrà, ci troveremmo di fronte ad una situazione ancora più drammatica di quella odierna con conseguente aumento dei cani randagi in città.

Si chiede al Sindaco di Castrovillari di intervenire concretamente nel merito al fine di salvaguardare una struttura importante come quella del canile di Castrovillari necessaria per arginare il problema randagismo canino.

Gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione”

mercoledì 9 agosto 2017

La sera di San Lorenzo la buona musica invade l'Accademia dei saperi e dei sapori

EVENTI DI STAGIONE. LA SERA DEL 10
AGOSTO ARRIVA ALL’ACCEDEMIA DEI SAPERI E SAPORI
IL MUSICISTA GEOFF WESTLEY CON GLI ARTISTI
CAUTERUCCIO E SASA’ CALABRESE CHE, CON
L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, HA COLLABORATO PER
LA REALIZZAZIONE DELLA CIRCOSTANZA”

Per la sera di San Lorenzo, 10 agosto, quando le stelle “cadono
più abbondantemente del solito per incrociare i sogni degli
uomini” l’Amministrazione comunale di Castrovillari offre, dalle
ore 21, in collaborazione con l’artista Sasà Calabrese,
nell’ambito di Eventi di Stagione, “La notte dei desideri”.
Tutto ciò presso l’ex mattatoio comunale di via S. Aniceto, oggi
Accademia dei Saperi e dei Sapori, luogo , insieme al Castello
Aragonese, preposto, nell’accordo del Comune con l’Istituto
Tecnico Commerciale per Geometri e l’Alberghiero, oltre ad altri
enti ed aziende, a laboratorio per l'occupabilita’ giovanile e
centro di promozione e degustazione dei prodotti tipici locali.
L’appuntamento di giovedì prossimo, tra l’evento astronomico e
gli intrattenimenti musicali e magici in programma, questi ultimi
a cura di Eligio Annicchiarico, vede i musicisti Salvatore
Cauteruccio e Sasà Calabrese, Friends con Geoff Westley
pianista, arrangiatore e produttore discografico britannico
impegnati in una serie di sonorità, tutte da gustare per
interpretazioni ed arrangiamenti da riscoprire.
Westley, Cuore del ritrovo, è uno spessore di sensibilità artistica
non comune; il 22 novembre 2011 è uscito l'album Sogno no1,
omaggio in veste sinfonica alla voce e alle opere di Fabrizio De
André da parte della London Symphony Orchestra, diretta da
lui, che sottolinea il capolavoro nell’ideare e nell’aver
armonizzato questo insieme di capacità musicali, facendone una
formazione strumentale invidiabile.
“Un intrattenimento, quello del 10 a sera, dunque, da non
perdere- sottolinea il Sindaco, Domenico Lo Polito, invitando la
cittadinanza- per gustare espressività singolari, emotivamente
ricche e piacevolmente interessanti che rendono la particolarità
ed eccezionalità della manifestazione grazie alla presenza, nel
capoluogo del Pollino, ancora di un musicista come Westley,
espressione di metodo e passione.”
“Insomma, un’altra possibilità di coinvolgimento e
partecipazione – aggiunge per altro il primo cittadino- per come
si caratterizza ed è nato , sin dall’inizio, Eventi di Stagione, con
la preziosa collaborazione di associazioni e soggetti, senza i
quali Iniziative del genere sarebbero impensabili.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

martedì 8 agosto 2017

CIVITA...NOVA, tutto pronto per la IX edizione


Castrovillari. “il rione Civita,” salotto antico di Castrovillari, sta per
riprendere vita grazie alla IX edizione di “ Civita ...nova” vivere il centro
storico, manifestazione riproposta ancora con più vigore dalla locale
Amministrazione Comunale e dalla Pro Loco cittadina , dal 6 al 10 di
settembre 2017.
“Civita...nova” vuole essere, per gli organizzatori, come negli anni passati,
un momento di crescita culturale finalizzato alla maggiore conoscenza degli
angoli più suggestivi del “Borgo Antico” ed alla promozione dell’eccellenze
presenti sul nostro territorio. L'evento presenterà molteplici iniziative legate
all’enogastronomia, alla cultura in genere, alla musica, all’arte, al folklore ,
all’artigianato, all’aggregazione sociale ad iniziative rivolte alle famiglie, agli
anziani ed ai bambini. L’ intento è quello di valorizzare il “borgo antico”
della Città del Pollino dando una nuova immagine identitaria locale unita alla
promozione dei prodotti gastronomici ed artigianali castrovillaresi.
In attesa dell’annuncio definitivo del programma , ricordiamo a chi volesse
partecipare con attività o iniziative legate alla tradizione artigianale e
gastronomica, può rivolgersi alla Pro Loco cittadina per ritirare il modulo di
partecipazione o per presentare progetti o iniziative pertinenti all’evento . Le
domande possono essere ritirate c/o la sede della Pro Loco in C.so Garibaldi
n° 160, dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00 tutti i giorni escluso il
sabato pomeriggio. Info e prenotazioni alla 0981-27750 oppure tramite e-mail
prolococv@libero.it.

Ufficio Stampa
ARCA COMMUNICATION

Le considerazioni delle liste civiche sulla sanità

Riceviamo e pubblichiamo

Non entreremo nel merito delle deliranti argomentazioni con le quali il sindaco Lo Polito, a mo’ di foglia di
fico, cerca di nascondere le proprie “vergogne” di una gestione fallimentare (anche) della sanità di
Castrovillari e del Territorio. I fatti, che, da dieci anni a questa parte, abbiamo più volte anticipato e
denunciato, parlano chiaro e dicono di uno stillicidio di scippi, da un lato, e mancati interventi dall’altro.
Chiusura, declassamento o mancato potenziamento di tanti, troppi “pezzi” della sanità castrovillarese:
Otorino, Gastroenterologia, Oncologia, Ortopedia, Reumatologia, Neurologia, Fisiatria, Laboratorio Analisi,
Oculistica, Farmacia territoriale. Per non parlare dei tempi biblici –ad oggi, non ancora conclusi- di
adeguamenti strutturali fondamentali (Sale operatorie, Medicina Interna). E il sindaco Lo Polito ha
continuato a percorrere, senza giustificazioni e senza vergogna, il pessimo cammino di chi lo ha preceduto,
adottando, nell’ultima “uscita” social –riportata dai mezzi di informazione-, una “linea difensiva” che lo
trascina nel ridicolo. Le responsabilità delle mutilazioni della sanità locale non sarebbero di chi amministra
e dunque ha il diritto-dovere –oltre che la piena titolarità-di lottare istituzionalmente per gli interessi e i
diritti dei cittadini amministrati, bensì di chi, per la vergognosa latitanza del “titolare”, informa la città, si
mobilita con essa e con le forze sane che operano nel volontariato, per fare –a proprie spese , non solo
economiche- quello che le Amministrazioni non fanno. Senza dimenticare lo schizofrenico comportamento 
del Sindaco Lo Polito che, una volta tenta di boicottare e un’altra partecipa in pompa magna – a questo
punto, in maniera  evidentemente e penosamente strumentale-, alle manifestazioni promosse dal Comitato
delle Associazioni di Castrovillari, per tutelare il diritto alla salute, che hanno visto anche l’attiva
partecipazione del nostro Vescovo, Mons. Francesco Savino. E senza dimenticare anche la mancata
attuazione da parte del Sindaco delle unanimi decisioni del Consiglio Comunale (vedi la mozione sulla
Farmacia territoriale) a difesa del diritto alla salute. Le patetiche argomentazione di Lo Polito, giungono, tra
l’altro, da un esponente di un Partito che -in tempi per la verità assai lontani- faceva del coinvolgimento
popolare e della partecipazione democratica un tratto distintivo della sua azione politica. E dimostra,
semmai ce ne fosse ancora bisogno, l’assoluta inadeguatezza del Sindaco al suo ruolo istituzionale. Ciò
detto, rimane che il diritto alla salute non può né deve essere confinato in un ambito di polemica politica
cittadina. Fermo restando, perciò, il nostro giudizio sugli atti già compiuti da questa e dalle precedenti
Amministrazioni, diamo, tuttavia, ancora una volta, in questa sede, il nostro pieno sostegno a tutte quelle
iniziative –forti, decise, decisive- che l’Amministrazione comunale vorrà adottare per invertire l’attuale,
distruttivo andamento della sanità di Castrovillari e del suo comprensorio.

Il Coordinamento Politico
delle Liste Civiche di “Solidarietà e Partecipazione”

sabato 5 agosto 2017

7 anni insieme a voi, grazie

Ebbene sì, il tempo vola, sono già passati 7 anni dall'inizio di questa stupenda avventura che il nostro blog ci regala.
Si il nostro blog, perché Castrovillari Blog appartiene alla città, e della città racconta le storie, gli eventi e gli accadimenti, spronandoci, seppur tra mille impegni a fare sempre di più sempre meglio.
Grazie ai nostri lettori, grazie ai nostri amici che ci hanno sempre sostenuto ed incoraggiati, grazie a tutti voi e buon compleanno.

venerdì 4 agosto 2017

Uffici comunali chiusi lunedì 14 agosto


Avviso per i cittadini. Gli Uffici
comunali di Castrovillari, lunedì 14
agosto, resteranno chiusi, mentre
saranno garantiti i servizi essenziali.
Lo ha disposto il Sindaco, Domenico
Lo Polito, con propria ordinanza ed in
seguito ad un’istanza presentata dalla
rappresentanza sindacala unitaria.
La determinazione è stata assunta
anche in considerazione del fatto che
la giornata ricade tra due festività e
che, come di solito accade durante la
settimana di ferragosto, si verifica un
minore accesso di cittadini agli uffici.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari